⚽ Probabili formazioni 13^ giornata Serie A + KIT fantacalcio + ULTIMISSIME dai campi

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Probabili formazioni 13 giornata Serie A – Archiviato il 12° turno di campionato, occhio alla prossima 13^ giornata di Serie A. Aprirà le danze la sfida tra Salernitana-Lazio, match in programma sabato 25 novembre alle 15:00. A seguire la sfida tra Atalanta-Napoli, con i partenopei chiamati alla prova del riscatto dopo il brutto ko interno contro l’Empoli.

Occhi puntati sulla supersfida tra Juventus-Inter, derby d’Italia che vedrà di fronte 1^ contro 2^ in classifica in un testa a testa da cardiopalma. Nerazzurri chiamati a difendere il primato, bianconeri pronti a confermare l’ottimo stato di forma, soprattutto dopo la recente vittoria interna contro il Cagliari.

ATTENZIONEa differenza delle probabili formazioni consultabili sulla nostra app gratuita, in questo articolo troverete le probabili scelte degli allenatori basate sulle previsioni dei nostri esperti che attraverso le proprie fonti raccolgono per voi tutte le indiscrezioni. Consulta anche l’articolo degli infortunati e indisponibili e dei giocatori squalificati.

Kit fantacalcio 13^ giornata

Probabili formazioni 13^ giornata Serie A 2023/2024

Salernitana-Lazio (sabato, ore 15:00)

SALERNITANA (4-3-2-1): Costil; Mazzocchi, Gyomber, Pirola, Bradaric; Maggiore, Bohinen, Coulibaly; Candreva, Martegani; Ikwuemesi

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Patric, Gila, Marusic; Guendouzi, Rovella, Kamada; Felipe Anderson, Immobile, Pedro

📌 ULTIME DAI CAMPI: Pippo Inzaghi dovrà fare a meno di Ochoa, al suo posto pronto Costil. Sarà assente anche Dia, spazio dunque a Ikwuemesi prima punta con il ritorno di Martegani in coppia con Candreva sulla trequarti. Scalpitano anche Kastanos e Cabral per una maglia da titolare. Nella Lazio, non ci sarà Romagnoli, al suo posto pronto Gila. Pedro resta in netto vantaggio su Zaccagni per il ruolo di esterno sinistro: solo panchina per l’ex Verona. Scelte obbligate a centrocampo: Kamada ha recuperato e agirà da mezz’ala sinistra.

Atalanta-Napoli (sabato, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

ATALANTA (3-4-2-1): Carnesecchi; Djimsiti, Scalvini, Kolasinac; Zappacosta, Koopmeiners, Ederson, Ruggeri; Lookman, Pasalic; Scamacca

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Natan, Olivera; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Raspadori, Kvaratskhelia

📌 ULTIME DAI CAMPI: Gasperini ha sciolto il dubbio Carnesecchi-Musso: l’ex Cremonese scenderà in campo dal primo minuto. Solo panchina per Musso. Kolasinac ha recuperato e, salvo clamorosi colpi di scena, riprenderà posto sul centro-sinistra con Djimsiti dirottato sul centro-destra. Qualora Kolasinac dovesse alzare bandiera bianca, al suo posto dentro Hateboer nel ruolo di centrale-destro con Djmsiti dirottato sul centro-sinistra. Da valutare anche le condizioni di Ruggeri, non al meglio: possibile chance per Bakker. Non è escluso che Gasperini possa adattare Zappacosta a sinistra con Hateboer titolare sulla destra. Koopmeiners recupera dagli acciacchi in Nazionale, regolarmente convocato ed atteso dal primo minuto. Due soli dubbi per Mazzarri, pronto a confermare il 4-3-3. Il tecnico ritrova Meret e Zielinski: il primo sorpassa Gollini, il secondo dovrebbe avere la meglio su Elmas.

Milan-Fiorentina (sabato, ore 20:45)

MILAN (4-3-3): Maignan; Calabria, Thiaw, Tomori, Theo Hernanez; Pobega, Krunic, Reijnders; Chukwueze, Jovic, Pulisic

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Parisi, Milenkovic, Quarta, Biraghi; Duncan, Arthur; Nico Gonzalez, Bonaventura, Kouamè; Nzola

📌 ULTIME DAI CAMPI: In casa Milan, Calabria ha recuperato e dovrebbe partire titolare. Solo panchina per Florenzi. Pobega in pole su Loftus-Cheek e Musah a centrocampo, mentre in attacco Pioli dovrà affidarsi al terzetto composto da Chukwueze, Jovic e Pulisic. Qualche dubbio anche per Italiano: ballottaggio serrato tra Kouamè e Brekalo, con il primo in vantaggio sul secondo. Nzola sarà preferito a Beltran. Non recupera Kayode, al suo posto spazio per Parisi.

Cagliari-Monza (domenica, ore 12:30)

CAGLIARI (4-3-1-2): Scuffet; Zappa, Goldaniga, Dossena, Augello; Prati, Makoumbou, Jankto; Viola; Petagna, Luvumbo

MONZA (3-4-2-1): Di Gregorio; D’Ambrosio, Carboni A, Caldirola; Ciurria, Machin, Gagliardini, Kyriakopoulos; Pessina, Colpani; Colombo

📌 ULTIME DAI CAMPI: solito 4-3-1-2 per il Cagliari di Ranieri con Goldaniga confermato al centro della difesa al fianco di Dossena. Sulla trequarti Viola resta favorito su Mancosu, mentre in attacco spazio alla coppia Petagna-Luvumbo con Lapadula pronto a subentrare. Nel Monza dubbio Pablo Marì, in caso di forfait pronto Carboni. A. Pessina agirà sulla trequarti visto il forfait di Vignato. Colombo ha recuperato e scenderà in campo dal primo minuto.

Frosinone-Genoa (domenica, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

FROSINONE (4-2-3-1): Turati; Oyono, Okoli, Monterisi, Marchizza; Brescianini, Barrenechea; Ibrahimovic, Reinier, Soulé; Cuni

GENOA (3-5-2): Martinez; Dragusin, De Winter, Vasquez; Sabelli, Frendrup, Badelj, Strootman, Haps; Malinovoskyi, Puscas

📌 ULTIME DAI CAMPI: ballottaggio Oyono-Lirola sulla fascia destra, con il primo in leggero vantaggio sul secondo. Brescianini sarà confermato in mezzo al campo, mentre Cuni resta favorito su Cheddira per il ruolo di centravanti titolare. Scelte obbligate per Gilardino: out Gudmundsson e Retegui, in attacco possibile chance per Malinovskyi e Puscas. Non è escluso che il tecnico rossoblù possa decidere di schierare Ekuban al fianco di Puscas con esclusione dal primo minuto di Malinovskyi. Ballottaggio sulla sinistra tra Haps e Martin, con il primo favorito.

Empoli-Sassuolo (domenica, ore 15:00)

EMPOLI (4-3-2-1): Berisha; Bereszyński, Ismajli, Luperto, Cacace; Fazzini, Ranocchia, Maleh; Cambiaghi, Cancellieri; Caputo

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Erlic, Ferrari, Vina; Henrique, Boloca; Berardi, Thorstvedt, Laurienté; Pinamonti

📌 ULTIME DAI CAMPI: Andrezzoli si affiderà al 4-3-2-1 con Fazzini favorito su Grassi per il ruolo di mezz’ala destra. Avanza la possibile conferma di Ranocchia nel ruolo di regista, mentre Maleh agirà da mezz’ala sinistra, solo panchina per Marin. Baldanzi proverà a stringere i denti, ma la sensazione è che il tecnico dei toscani si affiderà ancora a Cambiaghi dal primo minuto. Nel Sassuolo occhio al ritorno di Henrique in mezzo al campo con Thorstvedt avanzato nel ruolo di trequartista centrale al posto di Bajrami.

Roma-Udinese (domenica, ore 18:00)

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Llorente, Ndicka; Karsdorp, Cristante, Paredes, Pellegrini, Spinazzola; Dybala, Lukaku

UDINESE (3-5-1-1): Silvestri; Perez, Bijol, Kabasele; Ebosele, Samardzic, Walace, Payero, Zemura; Pereyra; Success

📌 ULTIME DAI CAMPI: Mourinho dovrà fare ancora a meno di Smalling, al suo posto sarà confermato Llorente al centro della difesa. Kardsdorp sarà preferito a Kristensen nel ruolo di esterno destro, mentre Pellegrini riprenderà posto a centrocampo dal primo minuto. Confermata la coppia gol Dybala-Lukaku. Pochi dubbi anche per Cioffi: Payero resta in vantaggio su Lovric, mentre in attacco Pereyra e Success saranno preferiti a Thauvin e Lucca.

Juventus-Inter (domenica, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Rugani; Cambiaso, McKennie, Locatelli, Rabiot, Kostic; Chiesa, Vlahovic

INTER (3-5-2): Sommer; Darmian, de Vrij, Acerbi; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Thuram, Lautaro Martinez

📌 ULTIME DAI CAMPI: Allegri confermerà Rugani al posto di Danilo, solo panchina per Alex Sandro. A centrocampo cresce l’ottimismo per Locatelli. In caso di forfait sarà Rabiot ad agire da regista, con McKennie e Miretti ai suoi lati. In attacco Vlahovic potrebbe spuntarla su Kean. Simone Inzaghi dovrà fare i conti con gli infortuni di Pavard e Bastoni. A loro posto pronti Darmian e De Vrij, con Acerbi dirottato nel ruolo di centrale-sinistro. Tutto confermato a centrocampo e in attacco. Mkhitaryan sarà preferito ancora una volta a Frattesi, quest’ultimo pronto a subentrare in campo nel corso della ripresa.

Verona-Lecce (lunedì, 18:30)

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Hien, Magnani; Terracciano, Duda, Folorunsho, Lazovic; Bonazzoli, Ngonge; Djuric

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Dorgu; Gonzalez, Blin, Rafia; Strefezza, Krstovic, Banda

📌 ULTIME DAI CAMPI: Baroni recupera Dawidowicz in difesa. Terracciano agirà da esterno destro a tutta fascia: ancora panchina per Faraoni. Duda e Folorunsho agiranno in mezzo al campo, mentre Lazovic (ritornato a disposizione dopo l’infortunio) dovrebbe riprendere posto sulla fascia sinistra con l’esclusione di Doig dal primo minuto. Bonazzoli e Ngonge agiranno alle spalle di Djuric. Possibile passaggio al 3-5-2, con Doig esterno sinistro a tutta fascia, Lazovic mezz’ala e coppia d’attacco formata da Bonazzoli-Djuric, con l’esclusione di Ngonge dal primo minuto. Pochi dubbi in casa Lecce: Dorgu resta favorito su Gallo, mentre Blin prenderà il posto di Ramadani. Strefezza resta in netto vantaggio su Sansone per il ruolo di esterno destro d’attacco.

Bologna-Torino (lunedì, ore 20:45)

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Posch, Beukema, Calafiori, Kristiansen; Freuler, Aebischer; Ndoye, Ferguson, Saelemaekers; Zirkzee

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic Savic V; Zima, Buongiorno, Rodriguez; Bellanova, Ilic, Tameze, Lazaro; Vlasic; Sanabria, Zapata

📌 ULTIME DAI CAMPI: emergenza per Thiago \Motta, il quale dovrà fare a meno di Orsolini e del solito Karlsson. In difesa Calafiori e Kriastensen restano nettamente favoriti su Lucumì e Lykogiannis. Sulla fascia destra sarà Ndoye a prendere il posto dell’infortunato Orsolini. Confermato Saelemaekers nel ruolo di ala sinistra. Qualche dubbio e perplessità in casa Torino: Juric dovrebbe affidarsi al terzetto difensivo composto da Zima, Buongiorno e Rodriguez. Ilic e Tameze agiranno in mezzo al campo, mentre in attacco spazio al tridente formato da Vlasic a sostegno di Sanabria e Zapata.