Bastoni: “In estate vicino all’addio. Su Skriniar e Barella dico che…”

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Intervista Bastoni – Alessandro Bastoni è ormai uno dei leader dell’Inter di Simone Inzaghi: la sua capacità di iniziare l’azione dal basso è molto apprezzata dal tecnico piacentino che sa di poter contare anche sulle sue galoppate palla al piede per sbloccare un match molto chiuso ed in cui i facitori di gioco dei nerazzurri sono ben marcati. La crescita del giovane difensore, però, ha attirato l’interesse di molti club ed in estate c’è stato il rischio di un addio.

A rivelarlo è lo stesso difensore che al Corriere dello Sport ha parlato dei retroscena di mercato che lo hanno visto coinvolto: “C’è stato qualche contatto con il Tottenham, ma io sono contento di essere rimasto all’Inter“. Bastoni ha poi parlato anche del episodio del cambio di Udine: “La mia reazione? Qualsiasi tipo di reazione è sbagliata. Vale anche per quell’episodio. È nato tutto dal nervosismo che avevo addosso per non riuscire a fare quello che so di poter fare normalmente

Il centrale nerazzurro ha poi parlato anche di suoi due compagni con cui ha condiviso la vittoria dello Scudetto: “Skriniar? Posso solo consigliargli di fare ciò che ritiene giusto. Siamo tutti quanti grandi e ognuno deve fare le proprie valutazioni, insieme alla propria famiglia. L’importante è che sia convinto della scelta finale. Non posso giudicare, soltanto sperare che resti qua. Barella? Lui certi movimenti li fa sempre, solo che si notano solo quando gliela metto bene. A ogni modo, quando ho il pallone tra i piedi, in genere, guardo sempre cosa fa Barella: ormai ci conosciamo alla perfezione“.

Intervista Bastoni, le parole su Conte e Inzaghi

Bastoni ha poi parlato anche delle differenze tra Antonio Conte e Simone Inzaghi, i suoi due allenatori all’Inter: “Con Conte, entravi in campo sapendo alla perfezione quello che dovevi fare, perché tutto era stato studiato in modo maniacale. Inzaghi? A livello di gioco, Inzaghi mi ha dato tanto, perché la propensione a spingere del braccetto nasce proprio con lui“.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!