Inter, Zanetti: “Mi rivedo in Skriniar. Sul suo futuro…”

www.imagephotoagency.it

Intervista Zanetti – Javier Zanetti, storico ex capitano dell’Inter ed attuale vice presidente nerazzurro, si è concesso ai microfoni de “Il Giorno” per un intervista in cui ha toccato molti punti importanti riguardanti il futuro dell’Inter, tra cui Milan Skriniar, difensore simbolo dei nerazzurri ed ora in scadenza di contratto.

Zanetti si è espresso così sul futuro del numero 37: “Parlo spesso con i ragazzi e Skriniar ha un profilo molto importante per come approccia la cultura del lavoro. Io in passato ero così: parlare poco, dimostrare tanto. Spero resti a lungo con noi. Quando arrivai a Milano per me l’Inter era il massimo, e ho fatto tutta la carriera qui. Molti miei compagni di allora decisero di cambiare squadra: con il tempo mi hanno confessato che è stato un grande errore lasciare l’Inter…”.

Dopo aver affrontato l’argomento Skriniar, la bandiera nerazzurra ha speso qualche parola anche per il big match tra Juventus e Inter, in programma il 6 novembre: “Juventus? Sono epoche diverse, ma la rivalità c’è sempre e al di là della classifica non vedo un favorito. Questa sfida arriva al momento giusto: noi non possiamo permetterci passi falsi. Su Inzaghi e Allegri? Non è un’anomalia che Simone guardi Allegri dall’alto al basso. Inzaghi è un ottimo allenatore. Abbiamo vissuto stati momenti di difficoltà, ma Simone ha intrapreso il percorso giusto, dimostrando di saper gestire la pressione. Se le cose vanno male il problema è di tutta l’Inter, i ragazzi hanno reagito come dovevano“.

Intervista Zanetti: “Ecco come l’Inter è tornata a vincere”

L’Inter è tornata a vincere perché ha fatto l’Inter. Antonio si è dimostrato un grande professionista, Marotta è un dirigente di cui conosciamo bene il valore. Aggiungo una cosa: quest’anno ci dicevano di mandar via Inzaghi dopo il ko con la Roma, roba da mettersi le mani nei capelli... Bisogna ragionare in maniera tranquilla: abbiamo vinto prima con Conte, poi sono arrivati altri trofei con Inzaghi. L’inter è protagonista da 4 anni” . Infine Zanetti ha chiuso l’intervista dedicando parole di stima a Massimo Moratti: “Da lui ho ereditato sicuramente il senso di appartenenza. Moratti e suo padre sono l’Inter. Ci sentiamo spesso, per questo club sarà sempre importante. Io cerco di continuare a trasmettere i veri valori dell’Inter come faceva lui”

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!