“Piccolo bastardo, tutto il mondo ti odia”: lo sfogo social del nazionale ucraino

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Kryvtsov contro la guerra – Com’è comprensibile in questo giorni anche il mondo del calcio si sta mobilitando contro la guerra che, ormai da quasi una settimana, è stata dichiarata dalla Russia alla vicina Ucraina. Giocatori, allenatori e personalità dello sport non hanno mancato di dire la propria attraverso i propri social.

Negli ultimi minuti a scagliarsi contro Putin e alla guerra decisa dal presidente russo, è Serhiy Kryvtsov, difensore dello Shakhtar Donetsk e della nazionale ucraina. Il giocatore ha scelto di accusare, attraverso un lungo post su Instagram, sia il numero uno russo che il presidente della Bielorussia Lukashenko. I due sono stati apostrofati rispettivamente come “piccolo bastardo” e “c***o baffuto”.

Parole che si uniscono al coro di proteste che si sono levate dal primo momento contro la guerra mossa dalla Russia. In Italia, ad esempio, c’è stato il caso di Malinovskyi che, dopo aver segnato in Europa League, aveva mostrato una maglietta con la scritta “No War”.

Krivtsov contro la guerra: il messaggio del difensore ucraino

“È molto difficile guardare ciò che sta accadendo nel nostro paese, è molto spaventoso svegliarsi non per i raggi del sole negli occhi, ma per il suono orribile delle bombe fuori dalla finestra. Ed è un peccato che tutto ciò stia accadendo nel 21° secolo. Ma che orgoglio guardare le azioni del nostro esercito, l’unità di un intero paese, il coraggio dei nostri ragazzi e le azioni premurose dei nostri comandanti. Non importa quello che qualcuno dice, possiamo fare tutto e la vittoria sarà nostra. Qualunque piano tu abbia in mente, piccolo bastardo e caz*o baffuto sappiate che tutto il mondo vi odia”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!