Inter, Calhanoglu spaventa Inzaghi: “Non sono abituato. Su Lukaku dico che…”

www.imagephotoagency.it

Intervista Calhanoglu – Hakan Calhanoglu, match winner della sfida d’andata contro il Barcellona, ha presentato la sfida di ritorno contro i catalani ai microfoni di Amazon Prime Video. Durante l’intervista, il turco ha toccato vari temi, tra cui il suo nuovo ruolo e le modifiche che Inzaghi apporterà per integrare al meglio Romelu Lukaku.

Il numero 20 si è espresso inizialmente sul ruolo di regista basso: “Non ci sono abituato, mi trovo meglio con un altro mediano vicino a me. In nazionale giochiamo sempre così, invece all’andata ero solo con Barella e Mkhitaryan che mi hanno dato una mano, abbiamo fatto un gran lavoro“.

Subito dopo aver parlato di sé, il turco si è soffermato su cosa è cambiato in casa Inter e di come la squadra si evolverà con Lukaku in campo: “Inzaghi voleva che noi lavorassimo da squadra, non da singoli; così martedì tutti abbiamo lavorato l’uno per l’altro. Lukaku? Ci manca un giocatore importante come lui: uno che tiene la palla con la sua forza sicuramente ci aiuta per uscire meglio da dietro. Deve forzare un po’, anche se sta lavorando bene“.

Intervista Calhanoglu, come cambierà l’Inter dopo le parole del turco

È dunque evidente dalle parole di Calhanoglu che il centrocampista turco si stia adattando ad un nuovo ruolo per aiutare la squadra in un momento di difficoltà. Consapevole della sua poca abitudine nel interpretare quel ruolo, però, Simone Inzaghi, soprattutto in campionato, potrebbe rivedere l’assetto tattico della sua squadra: dopo queste parole, infatti, Asllani potrebbe trovare spazio con maggior continuità e, raccogliendo minuti importanti, potrebbe addirittura diventare il mediano titolare in attesa di Marcelo Brozovic. In questo modo anche Calhanoglu potrebbe tornare ad interpretare il ruolo a cui è maggiormente abituato.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!