“È un panterone moscione”: le dichiarazioni shock su Lukaku

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Di Canio su Lukaku si è espresso con termini molto forti. L’ex Lazio e West Ham ha parlato delle sue prestazioni in campo, ma soprattutto delle parole di Lukaku ai microfoni di Sky. L’attaccante belga ha parlato di un suo possibile ritorno all’Inter e dell’amore che lo lega alla maglia nerazzurra.

Queste parole non hanno fatto piacere a Tuchel e a tutto l’ambiente del Chelsea: i provvedimenti disciplinari non hanno tardato ad arrivare e Lukaku non è stato convocato per l’importante partita contro il Liverpool. Anche Paolo Di Canio ha commentato le parole di Lukaku, e non è stato molto gentile con l’attaccante dei Blues.

Di Canio ha definito Lukaku “un atleta debole”, un giocatore che si è arreso dopo pochi mesi di Premier League. Di Canio conosce bene la difficoltà del campionato inglese, ci ha giocato per ben cinque anni con la maglia del West Ham. Un campionato che, secondo lui, si è rivelato troppo difficile per l’ex Inter.

Di Canio su Lukaku, le parole che fanno discutere

Non è consapevole di ciò che ha detto, è arrivato in Premier League con arroganza“, ha detto Di Canio. Non solo difficoltà tecniche, dunque, ma soprattutto psicologiche: Lukaku è stato ridimensionato subito dal calcio inglese. Di Canio, inoltre, è tornato a parlare anche dello Scudetto vinto con l’Inter.

Secondo lui, infatti, l’Inter sarebbe stata in grado di vincere lo Scudetto anche con Zapata in attacco: in sintesi, Lukaku non è stato così indispensabile per l’Inter secondo Paolo Di Canio. “In Premier League è uno dei tanti”: di fatto, è questo il problema di Lukaku, il quale ha criticato ai microfoni di Sky alcune scelte di Tuchel.

Di Canio su Lukaku e sulla Premier League: il giudizio dell’ex Lazio

“Non ha capito nulla se pensava di essere il numero uno”, ha continuato Di Canio, “la squadra ha giocato meglio senza di lui”. Di fatto, il Chelsea ha dimostrato di poter vincere una Champions League senza un vero numero nove: i Blues sanno fare bene a meno di Lukaku.

“In campo è sempre stato un panterone moscione, mai cattivo”, ha concluso il proprio discorso Di Canio, definendo Lukaku come un giocatore fragile e che vorrebbe scappare dalla Premier League. Il mercato potrebbe portarlo lontano, ma a causa dell’investimento fatto dal Chelsea, non sarà facile per lui trovare una nuova sistemazione.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!