📢 Disordine in Lega Serie A, De Laurentiis contro tutti: cosa è successo

www.imagephotoagency.it

De Laurentiis contro tutti – Un insolito caos si è abbattuto nell’assemblea di Lega Serie A fissata per oggi, alcuni club rappresentativi, tra i quali: Napoli, Milan, Monza, Juventus e Roma hanno abbandonato la riunione ancor prima che iniziasse. L’assemblea è iniziata alle 16:00, con un’ora e mezza di ritardo. La causa scatenante di tutto sarebbe stata una sfuriata del patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis.

Secondo quanto riportato da Calcio e Finanza, il presidente partenopeo ha improvvisato una sfuriata per il sistema della Lega Serie A, partendo dalle mosse di Lotito, presidente della Lazio e concludendo con la divisione del potere della Lega. Il patron del Napoli vorrebbe un consiglio più ampio con 8/9 club presenti piuttosto che quattro.

L’assemblea si è svolta regolarmente con 12 club su 20 presenti, numero che consente la votazione per prendere qualsiasi decisione. Sul tavolo dell’assemblea i temi erano molto importanti, alcuni di questi riguardavano le questioni dei versamenti fiscali. Il presidente della Lega Serie A, Lorenzo Casini dichiara: “Sette squadre hanno deciso di utilizzare un loro diritto, cioè quello di non partecipare all’assemblea, creando un minimo di incertezza iniziale. Abbiamo verificato che ci fosse il numero legale per l’assemblea con 12 squadre presenti e ne bastavano 11 allora l’assemblea è iniziata. Il motivo per cui se ne sono andate è il non aver raggiunto un’intesa sull’elezione del consigliere. Io ho il dovere di rispettare lo statuto e chiesta l’unanimità di un rinvio ai 12 club presenti, chiesti hanno scelto di rinviare l’elezione del consigliere ad una prossima assemblea da convocare prima del 5 dicembre

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!