Consigli fantacalcio | I Flop difesa, centrocampo e attacco della 29^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Tutto pronto per la 29^ giornata di Serie A. Fantallenatori pronti a giocarsi al meglio le mosse e le strategie per il 29° turno di campionato. Massima cura del dettaglio e cura maniacale di ogni minima scelta.

Oltre a tutti i consigli generali, con la nostra analisi dei consigli fantacalcio riguardanti i top e flop di giornata, vogliamo indirizzarvi in modo corretto su chi non schierare in questo ventinovesimo turno di campionato.

Come ragionare? Cosa considerare nel dettaglio? Quali dovrebbero essere le vostre valutazioni e il vostro punto di vista in vista di questa ventinovesima giornata di campionato? I nostri consigli fantacalcio riguardanti i flop di giornata si basano su un’analisi dettagliate con i nostri numeri e statistiche.

Giusto valutare attentamente anche il calendario e ogni singolo match, giusto analizzare con estrema calma anche lo stato di forma e mentale dei vostri giocatori, aspetti fondamentali per avere la meglio sui vostri rivali di giornata; aiutatevi prendendo come riferimento le nostre probabili formazioni.

Consigli fantacalcio I Flop per reparto della 29^ giornata

Attaccanti

www.imagephotoagency.it

Muriel (Atalanta)

Soltanto 4 gol e tante prestazioni deludenti per il colombiano, tra le principali delusioni della stagione nerazzurra. Per lui pure 78 duelli perduti, 192 palloni non gestiti al meglio e 24 dribbling mal eseguiti. Lasciamolo fuori.

Joao Pedro (Cagliari)

Il capitano ha rimediato 4 insufficienze (e tre cartellini gialli) nelle ultime 5 partite giocate, dimostrando di essere molto lontano dalla forma migliore. Per lui anche 144 passaggi errati e 53 falli commessi.

Lozano (Napoli)

Il messicano si muove molto sul fronte offensivo ma solo in rare occasioni riesce a dare un contributo fattivo alla manovra azzurra: i cross di prima errati sono 25, i palloni regalati agli avversari 170.

Quagliarella (Sampdoria)

Il capitano blucerchiato si è ripreso il posto da titolare di recente ma fatica ad ingranare. Appena 3 gol in 24 presenze e 188 palloni perduti. Tanti, inoltre, i contrasti da cui è uscito sconfitto (83). Meglio fare a meno di lui.

Cabral (Fiorentina)

Il brasiliano, per stessa ammissione del tecnico Italiano, non si è ancora ambientato nella nuova realtà. A confermarlo sono pure i dati: solo due tiri in porta e 8 passaggi non arrivati a destinazione in 114 minuti trascorsi in campo.

Centrocampisti

www.imagephotoagency.it

Pellegrini (Roma)

L’ultima rete risale al 9 gennaio. Out contro Cagliari, Empoli e Genoa per infortunio, il centrocampista ha fatto il suo ritorno in campo il 13 febbraio andando incontro a 4 prestazioni incolori senza riuscire a totalizzare alcun tipo di bonus. Il digiuno, in pratica, dura da 354 minuti. Nella costruzione della manovra appare impreciso: i palloni persi, ad esempio, ammontano a 330.

Pessina (Atalanta)

Come sono distanti i livelli toccati nella scorsa estate con la maglia della Nazionale. L’impegno è costante, ma a mancare sono i contributi in fase offensiva (appena un gol ed un assist) e la qualità nelle giocate: 100 passaggi errati e solo 9 tiri nello specchio.

Pobega (Torino)

In calo il rendimento del centrocampista, reduce da 2 brutte prestazioni (con annessi cartellini gialli) e a secco dal 12 dicembre. In campo è nervoso: i falli commessi sono 62, le ammonizioni ricevute in totale 9. Male pure tecnicamente: 138 passaggi sbagliati nella metà campo avversaria.

Calhanoglu (Inter)

Dopo un avvio super, il turco ha abbassato i giri del proprio motore regalando ai propri fantallenatori più delusioni che bonus. Nelle ultime 4 uscite ha rimediato 3 brutti voti in pagella, a testimonianza del periodo complicato che sta attraversando. Fin qui ha totalizzato 6 reti: il problema è che l’ultimo porta la data del 12 dicembre.

Maggiore (Spezia)

Prosegue la stagione complicata del capitano bianconero, fermo a due assist in 26 apparizioni. Eppure, le occasioni per sbloccarsi le ha avute (27 tiri). Pecca quindi di freddezza e in campo gioca con troppa foga: 50 falli commessi.

Difensori

www.imagephotoagency.it

Karsdorp (Roma)

Il terzino spinge ma con poco costrutto: un assist in 26 presenze e 56 cross di prima calibrati male. Dal punto di vista fisico, poi, appare fragile (64 duelli perduti). Intanto la fantamedia sta calando a livelli preoccupanti (6.02).

Caldara (Venezia)

Fantamedia in costante calo (5.86) per l’ex Milan, nervoso (3 cartellini gialli nelle ultime 3 uscite) e poco preciso nella costruzione della manovra: 28 lanci lunghi calibrati male e 145 passaggi sbagliati. In più, 18 tackle falliti.

Ferrari (Sassuolo)

Per spiegare il suo momento basta dire che nelle ultime 6 gare ha totalizzato 5 insufficienze, un cartellino giallo e uno rosso. Non vi basta? Ha una fantamedia da profondo rosso (5.93) ed in campionato è andato a segno una sola volta. Urge un’inversione di tendenza ma per ora sta palesando una serie di limiti tecnici importanti (185 passaggi errati).

Romagnoli (Milan)

Il difensore rientra dopo l’infortunio per cercare di svoltare una stagione fin qui avara di soddisfazioni dal punto di vista personale (fantamedia 5.94). In campo commette troppi errori: 23 lanci lunghi errati e solo 27 palloni intercettati. L’Empoli lo metterà a dura prova: facciamo affidamento su altri elementi.

Yoshida (Sampdoria)

Il giapponese in fase di marcatura offre le dovute garanzie (65 contrasti vinti) ma con il pallone tra i piedi spesso non compie la scelta migliore (30 lanci lunghi e 72 appoggi corti sbagliati). Avrà il compito di marcare Vlahovic: evitiamo patemi d’animo e schieriamo un altro giocatore impiegato in una partita meno difficile.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!