Mandragora spiega il suo nuovo ruolo: attenzione alla formazione

www.imagephotoagency.it

Ruolo Mandragora – La Fiorentina è alla ricerca di una conferma dopo il successo, prima della sosta per le nazionali, contro l’Hellas Verona, per 2-0 in casa. Il prossimo incontro vede i viola impegnati a Bergamo contro l’Atalanta in testa alla classifica in questo inizio di campionato. Per questo non sarà certamente un match facile.

Vincenzo Italiano, non è solito basarsi su una singola idea a livello di formazione e di tattica, per questo ogni partita è a se con probabili sorprese che stupiscono un po’ tutti. Nel match contro i veneti ha infatti cambiato alcune posizioni e ruoli. È stato lo stesso Mandragora, in un’intervista, a spiegare la novità intrapresa dal tecnico.

Ai microfoni di Radio Bruno, il centrocampista ha infatti detto: “Col Verona io e Amrabat abbiamo fatto qualcosa di diverso, giocando più vicini e diventando quasi un centrocampo a due con Barak più alto“. Sulla possibilità di giocare o meno con Amrabat ha commentato: “Si per me è possibile”.

Ruolo Mandragora, un centrocampista versatile

Rolando Mandragora si è espresso anche su un possibile adattamento in un ruolo diverso dal solito. Sempre ai microfoni dell’emittente radiofonica ha spiegato: “Sono a disposizione del mister per fare il play, il mediano a due o la mezzala, l’importante per me è giocare“. Su Vincenzo Italiano ha invece affermato: “Il suo atteggiamento è uno stimolo per tutti noi. È una persona molto carismatica, quasi vorrebbe giocare insieme a noi, lo si percepisce. A me chiede di verticalizzare, calciare da fuori e servire un compagno: le classiche richieste per un centrocampista”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!