Leghe FantaMaster
Home » Fiorentina » Fiorentina, Italiano ha le idee chiare sui rigoristi: “Non si può, è un peccato!”

Fiorentina, Italiano ha le idee chiare sui rigoristi: “Non si può, è un peccato!”

Rigoristi Fiorentina – In casa Fiorentina continua a tenere banco la questione di chi si assumerà la responsabilità dagli undici metri da qui al termine della stagione. Il campo finora ha detto che sarà Piatek il primo rigorista della viola, ma Italiano nelle scorse settimane ha parlato di tanti giocatori che possono alternarsi senza una gerarchia precisa.

I tre giocatori in lizza per presentarsi dal dischetto sono principalmente Piatek, Biraghi e Cabral. L’impressione è che il primo tiratore sarà sempre il centravanti in campo in quel momento con il terzino sinistro pronto ad approfittare di ogni occasione per entrare nel tabellino dei marcatori. Attenzione anche a Nico Gonzalez che già in qualche occasione ha provato a prendersi il pallone però senza fortuna.

Italiano sta lasciando molta libertà ai suoi giocatori per quanto riguarda la gerarchia dei rigoristi. L’unica raccomandazione che ha dato ai suoi è stata quella di evitare sceneggiate ogni volta che verrà fischiato un rigore a favore dei viola. Cosa che non è successa infatti contro lo Spezia con Piatek che si è presentato sul dischetto in accordo con i compagni di squadra.

www.imagephotoagency.it

Rigoristi Fiorentina: Italiano ha le idee chiare

Vincenzo Italiano si è lasciato andare a una lunga intervista su La Repubblica nella quale ha toccato anche l’argomento calci di rigore. Il tecnico non ha parlato delle gerarchie della sua squadra, ma della sua esperienza come rigorista in carriera e della sua visione del tiro dagli undici metri. Italiano, pur lasciando una certa libertà ai suoi rigoristi, non ammetterà errori in futuro dopo quello di Piatek contro lo Spezia.

“Io battevo i rigori senza rincorsa? Sì. Da fermo, guardando il portiere. Sui rigori ho un’idea precisa: sbaglia chi li fallisce. Portiere bravo? Può darsi. Sicuramente, rigorista non buono. La porta è grande e la palla piccola. L’ho spiegato ai ragazzi: il rigore è un vantaggio enorme, sprecarlo non si può, è un peccato”.

Altre notizie

Atalanta-Torino | Koopmeiners, Scamacca, De Ketelaere e Lookman: chi gioca e chi no

Atalanta Torino – Giornata di vigilia per l’Atalanta, squadra che domani si gioc[...]

Napoli, colpo a sorpresa dalla Juventus: si attende solo l’ufficialità

Manna Napoli – “Le strade di Giovanna Manna e della Juventus si dividono. È uffi[...]

Ngonge al Genoa, è lui la chiave per Gudmundsson al Napoli

Ngonge Genoa – Il Napoli è fortemente interessato ad Albert Gudmundsson ed è pro[...]

Atalanta-Torino | Koopmeiners, Scamacca, De Ketelaere e Lookman: chi gioca e chi no

Atalanta Torino – Giornata di vigilia per l’Atalanta, squadra che domani si gioc[...]

Napoli, colpo a sorpresa dalla Juventus: si attende solo l’ufficialità

Manna Napoli – “Le strade di Giovanna Manna e della Juventus si dividono. È uffi[...]

Ngonge al Genoa, è lui la chiave per Gudmundsson al Napoli

Ngonge Genoa – Il Napoli è fortemente interessato ad Albert Gudmundsson ed è pro[...]