Roma, Mourinho: “Io amo l’Inter e l’Inter mi ama. Adesso posso dire che…”

www.imagephotoagency.it

Mourinho dopo Inter-Roma – Il terzo anticipo della 34^ giornata di Serie A si chiude con la vittoria dell’Inter per 3-1 sulla Roma Una partita non banale per José Mourinho che, alla guida dell’Inter, ha vinto il famoso Triplete nel 2010 dopo i successi in Champions League, Coppa Italia e Scudetto.

Il tecnico portoghese, ai microfoni di DAZN, ha spiegato le emozioni vissute nell’arco del 90 minuti. Mourinho ha riconosciuto la superiorità dei nerazzurri e si è detto contento di aver perso, dopo 12 turni di campionato, contro la squadra che lui ritiene la migliore della Serie A: “Perdere una partita dopo tre mesi, la preferisco perdere contro una squadra più forte di noi”.  

Lo Special One poi si lascia andare: Io amo l’Inter e l’Inter mi ama, ma io voglio vincere tutte le partite. Adesso non giocheremo più contro le big del campionato, posso dire che mi piacerebbe che l’Inter vinca il campionato. Solo oggi lo posso dire, dopo che ci ho giocato contro e che ho provato a battere. Amo il mio lavoro e siamo pagati per vincere”.

www.imagephotoagency.it

Mourinho dopo Inter-Roma: le parole sull’arbitro Sozza

Mourinho, come accaduto poche volte nel corso di questa stagione, ha elogiato il lavoro dell’arbitro: Sono contento per Sozza, che ha dovuto arbitrare una partita difficile per un ragazzo giovane. Ha arbitrato bene e i giocatori lo hanno aiutato.” Alla viglia del match c’erano stati infatti molti dubbi su questa designazione arbitrale per via della giovane età (35 anni).

Dopo aver parlato molto bene di Sozza, non si è risparmiato una frecciatina di Di Bello, finito nel mirino dello Special One nello scorso turno di campionato quando i giallorossi hanno pareggiato in extremis a Napoli: Se ci fosse stato Sozza al posto di Di Bello la settimana scorsa, avremmo portato via tre punti al Napoli”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!