Lazio, disavventura per l’attaccante: picchiato e rapinato sul Grande Raccordo Anulare

www.imagephotoagency.it

Rapina Raul Moro – Brutta disavventura per Raul Moro, giovane attaccante della Lazio, picchiato e rapinato sul Grande Raccordo Anulare a Roma. Al giocatore, come evidenziano i colleghi de Il Messaggero, è stato portata via anche l’auto. Sono attese novità nel corso dei prossimi minuti.

La notizia ha scosso completamente l’ambiente biancoceleste a pochi giorni dalla sfida contro il Sassuolo. Nelle prossime ore si cercherà di ricostruire l’accaduto per risalire ai malviventi protagonista dell’aggressione. L’episodio è accaduto intorno alle 23:00 di ieri sera. Raul Moro ha riportato la frattura del setto nasale.

Il giovane attaccante, sotto shock dopo l’accaduto, è stato tratto in inganno da quattro finti agenti. I quattro delinquenti, dopo aver simulato un posto di blocco con paletta, hanno aggredito Raul Moro, rubandogli persino l’auto. Il giocatore, come detto, ha riportato la frattura del naso. Sono attese novità nelle prossime ore.

Rapina Raul Moro: attimi di paura per l’attaccante derubato anche dell’auto

Come evidenzia Il Messaggero, il giocatore viaggiava in macchina con suo padre, quando i quattro agenti avrebbero inscenato un posto di blocco aggredendo Raul Moro e suo papà. I malviventi, come detto, sono poi fuggiti a bordo dell’auto rubata. L’attaccante della Lazio e suo padre sono stati soccorsi immediatamente dal 118.

Sul posto, poi, sono intervenute prontamente le forze dell’ordine. Nelle prossime ore si cercherà di capire meglio la dinamica dei fatti e gli artefici dell’aggressione e rapina.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!