Sampdoria, Winks si opera: le sue condizioni e i nuovi tempi di recupero

Credit: Twitter - @U.C.Sampdoria

Infortunio Winks – Doveva essere uno degli acquisti di maggior spessore, ma fin qui non ha mai messo piede in campo a causa di un problema alla caviglia che lo tormenta da tempo. Harry Winks, dopo non essere riuscito a superare il suo problema attraverso la terapia conservativa, ha deciso di farsi operare proprio a ridosso della sosta per il Mondiale.

L’operazione comporterà un cambiamento nelle tempistiche del recupero: saranno necessari fino a tre mesi, infatti, per poterlo rivedere in campo. Questi però sarebbero tempi di recupero abbastanza indicativi: il recupero da questo tipo di infortuni, infatti, dipende dal singolo calciatore e dalle sue sensazioni nel percorso di fisioterapia che dovrà seguire nel post operazione.

Questa operazione, inoltre, potrebbe incidere anche sul futuro di Winks alla Sampdoria: il calciatore è arrivato dal Tottenham in prestito con diritto di riscatto fissato a 25 milioni di euro, cifra che la Sampdoria potrebbe non essere disposta ad investire su un giocatore che fin qui non ha mai debuttato con la maglia blucerchiata. La volontà del giocatore, però, non sarebbe quella di interrompere il prestito: Winks, infatti, vorrebbe completare il recupero assistito dallo staff della Sampdoria.

Infortunio Winks, i tempi di recupero del centrocampista inglese

  • Harry Winks: infortunio alla caviglia, rientro fissato per febbraio 2023

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!