📢 Napoli, inchiesta Osimhen: indagini sul falso in bilancio e la differenza con la Juve

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Inchiesta Osimhen – Dopo la recente vicenda che ha visto coinvolta la Juventus, penalizzata di 15 punti nell’attuale campionato, l’attenzione mediatica e giudiziaria si è posta su diversi club di Serie A, come ad esempio in casa Napoli. Torna infatti a fare rumore l’acquisto di Osimhen (datato 2020) dal Lille.

Come svelato dall’edizione odierna de Il Mattino, la Procura di Napoli è tornata ad indagare sul passaggio del giocatore in maglia azzurra, sbarcato in Italia per circa 72 milioni di euro, con il club francese che aveva contestualmente acquistato dai partenopei quattro giocatori (Karnezis, Manzi, Palmieri e Liguori) per un totale di 20 milioni di euro.

Ciò che avrebbe fatto rumore attirando l’attenzione della magistratura, sarebbe l’alta valutazione data ai tre ex primavera azzurri, giocatori che non hanno mai debuttato con il Lille e che ora militano tra la Serie C e l’eccellenza. In tal senso, la Procura avrebbe chiesto ulteriori 6 mesi per portare avanti l’indagine, con il falso in bilancio che sarebbe l’ipotesi su cui si stanno muovendo gli inquirenti.

Inchiesta Osimhen, le differenze con la Juventus

Come detto in precedenza, la Procura di Napoli starebbe lavorando sulla possibilità di falso in bilancio da parte del Napoli nell’affare che ha portato Osimhen a lasciare il Lille per passare a vestire la maglia azzurra. Attenzione però, ci sarebbero grandi differenze con il caso Juventus: secondo Il Messaggero, rispetto alla vicenda che ha incastrato i bianconeri, mancherebbero intercettazioni telefoniche ed email che testimonierebbero le mosse scorrette da parte della società di De Laurentiis. Le indagini del caso restano comunque aperte e, non è da escludere che in futuro possa arrivare la stangata anche per il club partenopeo.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!