Leghe FantaMaster
Home » Ultime Notizie » 🎙️ ESCLUSIVA | Xavier Jacobelli: “Napoli, rinnova con Osimhen, altrimenti gli arabi… Allegri? Serve qualità. E su De Zerbi al Milan…”
Xavier Jacobelli, intervista esclusiva Fantamaster.it

🎙️ ESCLUSIVA | Xavier Jacobelli: “Napoli, rinnova con Osimhen, altrimenti gli arabi… Allegri? Serve qualità. E su De Zerbi al Milan…”

Osimhen segna di nuovo ma è sempre più lontano dal Napoli? Pioli ancora in testa ma la batosta nel derby è una ferita aperta? La Juve ha perso la pazienza con Allegri? Sono alcuni degli argomenti (pepati) che tengono banco tra gli appassionati della Serie A. Noi di FantaMaster.it ne abbiamo parlato con uno dei maggiori conoscitori del campionato italiano, il giornalista Xavier Jacobelli, oggi collaboratore di Rai Sport, oltre che editorialista per due dei quotidiani da lui diretti in passato, ovvero Tuttosport e Corriere dello Sport.

Jacobelli, chi ha più colpe nell’affare Osimhen?

“Nel caso del video pubblicato sul canale ufficiale TikTok del Napoli, penso che ci sia una responsabilità ben precisa. Siamo rimasti tutti increduli”.

I problemi con il giocatore, però, c’erano già

“Sì. E questo episodio è stato un ulteriore segnale del rapporto problematico tra Osimhen e il Napoli. La situazione va avanti dal precampionato ed è legata alla trattativa estenuante per il prolungamento del suo contratto”.

Cosa aspettarsi?

“Il ragazzo, come dimostrano le ultime partite, ha reagito benissimo. Ma del resto stiamo parlando del capocannoniere in carica della Serie A e di un attaccante che nella passata stagione, tra Serie A e coppe, ha timbrato il cartellino ben 31 volte. Detto questo, quanto prima il Napoli chiuderà la trattativa per il prolungamento di contratto, tanto prima si metterà al riparo da eventuali lusinghe… Credo, infatti, che in Arabia Saudita abbiano seguito gli ultimi sviluppi con particolare interesse”.

Da un attaccante con il mal di pancia a un altro che di polemiche se ne intende: Mario Balotelli. Tra il serio e il faceto, prima di tornare in Turchia, si era proposto al Milan. Che opinione ha di lui?

“Balotelli aveva un talento straordinario, ma non è stato tale da consentirgli di trovare una sistemazione definitiva nel panorama del calcio nazionale e internazionale. Ci sono state una serie di occasioni che però non sono state sfruttate”.

A proposito di Milan, ha fatto molto discutere l’atteggiamento di Pioli dopo la batosta nel derby.

“Pioli merita soltanto elogi: è partito dal 5-0 patito in casa dell’Atalanta, per poi portare il Milan a vincere il suo diciannovesimo scudetto e a rigiocare una semifinale di Champions League dopo sedici anni. È evidente che la sua reazione a caldo dopo il derby non sia stata delle più felici; però lui stesso, nella conferenza della partita successiva, contro il Newcastle, ha affermato che il gruppo aveva molte cose da farsi perdonare: ha capito benissimo quanto infelice fosse stata quella sortita. Tutto ciò, comunque, non inficia minimamente sul giudizio – di assoluto valore – nei confronti di questo allenatore che, guarda caso, è di nuovo in testa al campionato”.

È vero che il Milan punta De Zerbi per giugno?

“De Zerbi si trova benissimo in Premier League. E poi ha un contratto con il Brighton per altri due anni. Certo, tutto può succedere nel calcio, ma credo che in questo momento tale voce non sia nemmeno un’ipotesi”.

Da un allenatore all’altro. Allegri e la Juve: lei da che parte sta?

“Anche Allegri merita il massimo rispetto: si possono criticare alcune scelte tecniche, ma la sua carriera parla da sola. È evidente, comunque, che questa sia la stagione decisiva per lui e per la Juve. A mio avviso, il nodo che deve sciogliere è quello di conferire alla squadra quella qualità che troppo spesso è mancata. Penso che i tifosi bianconeri non abbiamo dimenticato le 17 sconfitte subite in una stagione che ha visto la Juve perdere addirittura cinque delle sei partite del girone di Champions e non vincere nulla per il secondo anno consecutivo”.

In tutto questo Vlahovic cosa rappresenta?

“È un bene per la Juve che non sia stato ceduto al Chelsea, anche se effettivamente c’è mancato poco. Lui e Chiesa sono i due punti di riferimento della squadra e lo hanno già dimostrato in questo inizio di stagione”.

Una battuta sulla Nazionale. Da dove si deve partire dopo le due esclusioni Mondiali e la fine dell’era Mancini?

“Anzitutto, guardando avanti: non possiamo continuare a pensare alle due mancate qualificazioni ai Mondiali. Personalmente, ho molta fiducia in Spalletti, la miglior scelta possibile dopo le dimissioni di Mancini. È l’allenatore campione d’Italia in carica, ha le idee chiare e ha superato i primi impegni delicati: credo, quindi, ci siano buoni motivi per essere fiduciosi. Anche perché non è vero che non ci sono talenti italiani: l’Under 20 è vicecampione del mondo, l’Under 19 è campione d’Europa e poi ci sono diversi ragazzi interessanti, a partire da Camarda”.

Chiudiamo con alcune domande personali: a quali progetti sta lavorando?

“Mi sto divertendo parecchio facendo l’editorialista sia per l’edizione cartacea che per quella online di Corriere dello Sport e Tuttosport. E poi proseguo la collaborazione con Rai Sport, ma non posso ancora dire altro, se non che sono molto soddisfatto”.

Gioca al fantacalcio?

“No, purtroppo, mi manca il tempo. Mi piace però seguirlo da osservatore. E poi conosco l’inventore del gioco in Italia, Riccardo Albini. In generale, il fantacalcio è un fenomeno straordinario che interessa milioni di appassionati”.

I suoi consigli?

“Punterei forte su De Ketelaere, che a Bergamo sta trovando l’ambiente giusto e tornando quello visto al Bruges, capace anche di segnare 18 gol in una sola stagione. E poi dico, sempre restando in casa Atalanta, Koopmeiners: sarà la stagione della sua consacrazione definitiva”.

Intervista a cura di Enrico Fonte

Altre notizie

Lazio, quale futuro per Luis Alberto? Attenzione al fantacalcio 2024/2025

Cessione Luis Alberto – L’annuncio sull’addio alla Lazio è ormai arrivato da div[...]

Maglie Serie A 2024/2025: UFFICIALI Milan, Fiorentina e Bologna. Occhio a quella della Juve | 📸 FOTO

Maglie Serie A 2024 2025 – Prime indiscrezioni e prime immagini delle nuova magl[...]

📢 Gudmundsson, futuro già scritto: “Interesse assolutamente concreto”

Gudmundsson Napoli – Nei giorni scorsi vi avevamo raccontato di come il Napoli a[...]

Lazio, quale futuro per Luis Alberto? Attenzione al fantacalcio 2024/2025

Cessione Luis Alberto – L’annuncio sull’addio alla Lazio è ormai arrivato da div[...]

Maglie Serie A 2024/2025: UFFICIALI Milan, Fiorentina e Bologna. Occhio a quella della Juve | 📸 FOTO

Maglie Serie A 2024 2025 – Prime indiscrezioni e prime immagini delle nuova magl[...]

📢 Gudmundsson, futuro già scritto: “Interesse assolutamente concreto”

Gudmundsson Napoli – Nei giorni scorsi vi avevamo raccontato di come il Napoli a[...]