Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 38^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli fantacalcio 38^ giornata – Dopo il 37° turno di campionato, la Serie A è pronta a ritornare subito nel vivo con le sfide della 38^ giornata di campionato. Occhio alle vostre strategie, scelte e valutazioni in chiave fantacalcio: sarà fondamentale curare al meglio ogni dettaglio per superare la concorrenza diretta dei vostri avversari.

Cresce l’attesa per la doppia sfida scudetto tra Sassuolo-Milan e Inter-Sampdoria. I rossoneri potrebbero diventare Campioni d’Italia in caso di vittoria o pareggio (in concomitanza con la vittoria dei nerazzurri). Occhio anche alle sfide salvezza Salernitana-Udinese e Venezia-Cagliari.

Prima di valutare le vostre idee e strategie, date uno sguardo anche alle probabili formazioni che possono rivelare sempre novità e retroscena.

Consigli fantacalcio 38^ giornata: la PREVIEW di giornata

Torino-Roma (venerdì 20 maggio, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Torino

TOP, Brekalo e Belotti: ultima partita in maglia granata per Brekalo. Il trequartista granata proverà a lasciare il segno per l’ultimo saluto. Schieratelo: 7 gol, 2 assist e 30 tiri in porta. Dentro anche Belotti, il quale potrebbe rivelarsi decisivo anche dagli undici metri. 7,38 di fantamedia, 8 gol, 1 assist e 45 tiri in porta.

FLOP, la difesa: bocciate l’intero pacchetto difensivo granata, soprattutto dopo la conferma dell’assenza di Bremer.

SCOMMESSA, Sanabria: l’attaccante paraguaiano potrebbe rivelarsi decisivo a gara in corso. Per gli amanti del rischio: schieratelo anche se non partirà titolare. Potrebbe rappresentare una della sorprese di questa 38^ giornata.

Roma

TOP, Shomurodov e Abraham: l’ex Genoa scenderà in campo dal primo minuto e proverà a lasciare nuovamente il segno dopo il gol nella 37^ giornata. 34 duelli vinti, 42 passaggi filtranti e 22 tiri in porta. Puntate su di lui. Schierate anche Abraham: Mourinho potrebbe confermarlo a prescindere dalla finale di Conference League. 15 gol, 4 assist e 70 tiri in porta. Garanzia assoluta.

FLOP, Mancini e Veretout: da evitare entrambi. Malus dietro l’angolo e rendimento stagionale decisamente insufficiente. 14 ammonizioni per il primo, fantamedia da 5,69 e 58 falli commessi. 6,51 di fantamedia per il centrocampista francese. 67 duelli persi, 262 palle perse e solo 10 tiri nello specchio della porta avversaria.

SCOMMESSA, El Shaarawy: il Faraone potrebbe subentrare in campo nel corso della ripresa. Puntate su di lui: la sua imprevedibilità potrebbe rivelarsi decisiva. Non è escluso che Mourinho possa pensare a lui come pedina a sorpresa dal primo minuto.

Genoa-Bologna (sabato 21 maggio, ore 17:15)

www.imagephotoagency.it

Genoa

TOP, Amiri e Portanova: dopo le ultime ottime prestazioni, giusto puntare sulla freschezza atletica di Amiri. 12 dribbling riusciti, 38 duelli vinti e 11 tiri in porta in 12 presenze. Dentro anche Portanova, pronto a sfruttare al meglio le sue qualità da incursore. 9 corner conquistati, 114 duelli vinti e 74 palle recuperate.

FLOP, Destro e la difesa: bocciate il centravanti rossoblù. Blessin potrebbe escluderlo nuovamente dall’undici titolare. Girone di ritorno deludente, condito da 188 duelli persi complessivamente in stagione e da soli 41 tiri in porta. Da bocciare anche l’intera difesa.

SCOMMESSA, Criscito: il capitano rossoblù potrebbe rivelarsi decisivo su calcio di rigore o su calcio piazzato. Perchè schierarlo? Possibile bonus e attenzione alla sua conferma al Genoa anche per la prossima stagione dopo il no definitivo all’offerta milionaria del Toronto.

Bologna

TOP, Arnautovic: il centravanti austriaco proverà a concretizzare l’ennesimo sigillo stagionale. 14 centri in campionato, 100 duelli vinti e 72 tiri in porta.

FLOP, Barrow e la difesa: l’ex Atalanta potrebbe partire dalla panchina. Evitatelo. 6,72 di fantamedia, solo 5 gol in stagione e 358 palle perse. Pesano anche i soli 26 tiri nello specchio della porta avversaria.

SCOMMESSA, Dominguez: ballottaggio serrato per una maglia da titolare, ma Mihajlovic potrebbe concedergli una maglia da titolare in questo 38° turno finale. Massima attenzione al suo temperamento e alla sua qualità nell’attaccare gli spazi. Ci aspettiamo dei potenziali bonus inaspettati. 39 falli procurati, 29 palle intercettate e 12 tiri in porta.

Atalanta-Empoli (sabato 21 maggio, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Atalanta

TOP, Zapata e Pasalic: il colombiano vuole migliorare il bottino di 10 gol e farà di tutto per regalare qualche gioia ai propri fantallenatori. Per lui finora 27 dribbling riusciti e 54 tiri in porta, di cui 28 finiti nello specchio. Il croato è tra i migliori centrocampisti di questa stagione (7,70 di fantamedia): frutto di 13 gol e 6 assist, ma anche dei 29 passaggi decisivi per i compagni.

FLOP, Freuler e Hateboer: stagione non da ricordare per lo svizzero che rischia di rendersi un altro cartellino dopo i 9 presi finora. Pesano i 42 falli commessi e le 313 palle perse. L’olandese è ancora fermo a zero bonus: per lui 26 cross di prima sbagliati e solo 5 dribbling riusciti.

SCOMMESSA, Boga: l’ivoriano è alla ricerca del primo gol in campionato e potrebbe sfruttare dell’assenza di Muriel per ritagliarsi qualche minuto in più. Nonostante i zero gol segnati è sempre pericoloso: 56 dribbling riusciti in 1345 minuti giocati.

Empoli

TOP, Zurkowski: il polacco è la rivelazione di questa stagione: 6 gol, 2 assist e 35 dribbling riusciti. Per lui anche un legno e 17 tiri nello specchio.

FLOP, Bajrami e la difesa: momento no per l’albanese che anche contro la Salernitana ha preso un’altra insufficienza. Per lui 147 passaggi corti sbagliati e 11 tiri fuori dallo specchio. Meglio non puntare sui difensori dell’Empoli: l’Atalanta, se in forma, potrebbe prendere il largo.

SCOMMESSA, Verre: l’ex Sampdoria sta trovando continuità in questo finale di stagione e può essere la scommessa di giornata tra i toscani. Un solo assist finora, ma ben 9 dribbling riusciti e 14 tiri in porta in appena 730 minuti giocati.

Fiorentina-Juventus (sabato 21 maggio, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Fiorentina

TOP, Gonzalez e Ikone: i due esterni di Italiano possono essere le armi in più per prendersi i tre unto contro la Juventus. L’argentino si sta dimostrando abile rigorista: motivo in più per sceglierlo. Per il resto è micidiale nell’uno contro uno (57 dribbling riusciti) e prova sempre la conclusione (55 i tentativi). Il francese è meno concreto sotto porta, ma la sua velocità può mettere in difficoltà Alex Sandro. Buono il numero di passaggi decisivi (9) e di palle intercettate (8) in 623 minuti giocati.

FLOP, Duncan e Milenkovic: il centrocampista ha fatto una buona stagione, ma rischia di andare in difficoltà contro i bianconeri. Attenzione al dato delle palle perse (243). Con lui in campo, inoltre, solo due volte i viola hanno mantenuto la porta inviolata. Stagione non esaltante per il difensore che negli anni passati ci aveva abituato a un buon apporto di bonus. Quest’anno solo un gol a referto: per lui solo 9 tiri nello specchio.

SCOMMESSA, Torreira: il regista uruguaiano darà tutto per chiudere al meglio una stagione da incorniciare. Giocatore totale: 86 duelli in campo vinti, 5 gol, 153 palle recuperate e 26 tiri in porta. Può fare bene anche contro la Juventus.

Juventus

TOP, Morata e Cuadrado: lo spagnolo arriva dallo splendido gol segnato contro la Lazio e vuole chiudere il campionato in doppia cifra. Può riuscirci visto che ha calciato in porta 48 volte finora, cogliendo 25 volte lo specchio. Il colombiano quando gioca contro la sua ex squadra è spesso decisivo. Da mettere senza esitazione: 42 cross e corner di prima riusciti, 46 dribbling e un legno colpito.

FLOP, Alex Sandro e Kean: il brasiliano soffrirà la velocità di Ikone e rischia di prendersi un cartellino (31 falli commessi). Se potete quindi fate altre scelte visto che arriva dall’autogol messo a segno contro la Lazio. L’attaccante azzurro sbaglia troppo sotto porta: solo 10 tiri nello specchio della porta da inizio stagione.

SCOMMESSA, Rabiot: l’ex PSG è spesso tra i più criticati anche se, numeri alla mano, nessuno può negare il grande impegno e l’importanza che ha dal punto di vista tattico. Per lui tanta quantità (140 palle recuperate e 42 tackle riusciti), ma anche qualità (43 dribbling riusciti e 21 tiri in porta).

Lazio-Verona (sabato 21 maggio, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Lazio

TOP, Zaccagni: il fantasista ex Verona vuole chiudere in bellezza proprio contro la sua ex squadra. La sua è stata una stagione in crescendo, a 90 minuti dalla fine si contano 6 reti e 4 assist. Non un bottino esaltante ma sicuramente quanto basta per puntare su di lui.

FLOP, la difesa: chi non ci lascia dormire sonni tranquilli è proprio il pacchetto arretrato, che ultimamente ha un po’ sofferto. Anche i terzini fanno fatica: fantamedia di 5,77 per Marusic mentre Lazzari potrebbe soffrire contro l’intraprendenza di Faraoni.

SCOMMESSA, Pedro: lo spagnolo si gioca ancora una volta una chance importante. Potrebbe essere la sua ultima volta a Roma, perciò proverà a renderla speciale.

Verona

TOP, Caprari e Tameze: l’ex romanista proverà a infliggere un dolore alla rivale di giornata in un vero e proprio derby. Il suo campionato è stato clamoroso: 12 reti e 7 assist per quella che è stata la miglior stagione della sua carriera. Anche il mediano francese è reduce da un cammino poderoso nell’annata che per lui è stata quella della conferma. Può anche trovare il gol, ci è già riuscito quattro volte quest’anno.

FLOP, Lasagna: sarà quasi certamente lui l’uomo chiamato a sostituire l’infortunato Barak. Tuttavia non ci fidiamo troppo di lui, a causa di un rendimento incostante nelle volte in cui è stato chiamato in causa. Per questo motivo decidiamo di bocciarlo.

SCOMMESSA, Cancellieri: musica diversa per il giovane che sicuramente otterrà minuti importanti all’Olimpico. Ha anche segnato un gol in 12 presenze: proverà ad andare per il bis?

Spezia-Napoli (domenica 22 maggio, ore 12:30)

www.imagephotoagency.it

Spezia

TOP, Verde e Maggiore: il fantasista campano proverà a fare gol contro una squadra che da giovane non ha creduto in lui. Anche perchè è reduce da una buona stagione, divenendo uno dei simboli della seconda salvezza consecutiva con 8 reti e 6 assist. E poi c’è il capitano, il simbolo di una squadra che ha lottato fino alla fine e ha meritato la permanenza in Serie A. Non ha portato tanti bonus essendosi fermato a 2 gol e 3 assist, ma contro un Napoli in vacanza potrà fare bene.

FLOP, la difesa: anche in questo caso tendiamo a fidarci poco del reparto arretrato. Erlic è uno dei pochi ad avere una discreta fantamedia, ma grazie soprattutto ai due gol segnati che l’anno alzata. Per il resto i problemi non mancano: Amian e soprattutto Nikolau hanno una fantamedia terribile, meglio non schierarli.

SCOMMESSA, Agudelo: il fantasista sa bene di avere un’altra chance importante da sfruttare. Ha sfiorato il gol nell’ultima partita, punterà a ripetere quanto di buono ha fatto vedere contro la Lazio.

Napoli

TOP, Insigne e Mertens: il capitano vuole lasciare il Napoli e la Serie A nel migliore dei modi. Dopo i saluti in lacrime contro la Lazio arriva l’ultima trasferta italiana per lui. Riuscirà a portarsi almeno a quota 12 gol stagionali? Di contro c’è il belga che invece dovrebbe restare e potrebbe anche giocare da punta centrale, il suo ruolo preferito. Lui è a quota 11 così come il suo capitano, ma vorrà ritoccare il suo score.

FLOP, Mario Rui e Politano: il terzino portoghese potrebbe andare in difficoltà contro le scorribande di un Verde molto ispirato. Il suo fin qui è stato un buonissimo campionato, seppur privo di grossi guizzi sul piano dei bonus. Per quanto riguarda l’ex interista, il discorso è sempre lo stesso: dopo aver vissuto per una stagione all’ombra di Lozano, difficile aspettarsi grossi sprazzi da lui.

SCOMMESSA, Petagna: l’eventuale assenza di Osimhen vorrebbe dire solo una cosa, ovvero più minuti per l’ex atalantino. Il quale vuole sfruttare l’occasione per due motivi: convincere Spalletti di poter stare in azzurro oppure mettersi in vetrina per una nuova avventura.

Inter-Sampdoria (domenica 22 maggio, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Inter

TOP, Barella e Perisic: il centrocampista è l’anima della squadra ed è capace di sfornare bonus in qualsiasi momento. Fin qui bottino super (3 gol e 10 assist) e fantamedia positiva (6.96). Va messo, sempre e comunque. Stesso discorso per il croato, implacabile in questa stagione: 7 reti, 6 passaggi vincenti, 37 corner ottenuti e 35 tiri in porta.

FLOP, De Vrij e Bastoni: l’olandese è rimasto ben distante dai picchi qualitativi toccati in passato. Lo dimostrano i dati legati alla fantamedia (5.70) e quelli legati alle performance in campo (126 passaggi errati e nessuna rete in 29 presenze). L’ex Parma ha recuperato dall’infortunio ma contro il Cagliari ha dimostrato di avere ancora un po’ di ruggine nei muscoli. Avrà il compito di affrontare lo scatenato Candreva: meglio lasciarlo fuori.

SCOMMESSA, Dumfries: l’olandese va a corrente alternata. La spinta sulla fascia è costante: 18 calci d’angolo ottenuti e 163 passaggi in avanti. Tecnicamente, però, non sempre compie la scelta giusta (15 dribbling errati e 24 cross mal calibrati). 

Sampdoria

TOP, Sabiri e Candreva: l’ex Ascoli si è rivelato un acquisto azzeccato. In 13 apparizioni complessive tre reti, 2 assist, 33 calci di punizione conquistati e 102 duelli vinti. Numeri super. L’esterno è tornato ad alti livelli, sfoderando due passaggi vincenti nell’ultima partita vinta ai danni della Fiorentina. Sta bene (114 corner ottenuti) e vuole concludere il campionato in maniera positiva.

FLOP, Thorsby e Bereszyinski: il centrocampista è tra i giocatori più nervosi del torneo (79 falli commessi con annessi 10 cartellini gialli). La palla in mezzo girerà velocemente ed il rischio che possa andare ad altri malus è elevato. Lasciamolo fuori. Il polacco ha rimediato 4 brutti voti nelle ultime 6 partite a cui ha preso parte, fornendo nelle restanti 2 delle prestazioni anonime. Tanti errori (271 passaggi non giunti a destinazione) e poco costrutto (3 assist in 34 match).

SCOMMESSA, Caputo: l’attaccante non segna da tre partite e spesso difetta delle necessaria precisione (118 passaggi sballati nella metà campo avversaria) ma resta il punto di riferimento offensivo principale della squadra (48 conclusioni e 11 timbri). È un rischio, ma sa come fare male alla retroguardia nerazzurra.

Sassuolo-Milan (domenica 22 maggio, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Sassuolo

TOP, Raspadori e Berardi: il classe 2000 ha un’ottima fantamedia (6.99), aiuta molto in fase di costruzione del gioco (912 passaggi di prima completati) e non si tira indietro quando deve conclusione l’azione creata dai compagni (40 tiri di cui 25 nello specchio). L’esterno ha vissuto una stagione monstre dal punto di vista realizzativo: 15 reti e 13 assist. In più, 96 corner ottenuti e 151 duelli vinti. Totale.

FLOP, Frattesi e Kyriakopoulos: il centrocampista tende a commettere tanti falli (44 quelli fischiati dall’arbitro) e in totale i palloni gestiti in malo modo ammontano a 322. Un’enormità. Non basta? A bilancio ci sono pure 197 passaggi sbagliati. Meglio tenerlo fuori. Il terzino in questa stagione si è tolto più di una soddisfazione (5 assist) ma è reduce da tre brutte prestazioni condite da un cartellino rosso e uno giallo. Bocciature che hanno fatto scendere la sua fantamedia a livelli preoccupanti (6.06).

SCOMMESSA, Traoré: l’ivoriano si è fermato nelle ultime settimane (l’ultimo gol è datato il 10 aprile) ma resta un elemento in grado di sorprendere gli avversari e piazzare la giocata vincente all’improvviso. Fin qui 7 gol e un assist.

Milan

TOP, Leao e Tonali: il portoghese è il Re Mida rossonero e nelle ultime 5 gare ha messo referto 3 reti ed altrettanti passaggi vincenti. È il principale trascinatore della squadra, non serve aggiungere altro. Il centrocampista unisce quantità (186 palloni recuperati e 394 passaggi in avanti) e qualità (5 centri, 2 assist 69 corner ottenuti). 

FLOP, Messias e Bennacer: il futuro del brasiliano è incerto, visto che il club non ha ancora deciso se riscattarlo dal Crotone. I numeri non depongono in suo favore: 284 palloni perduti e 15 tiri fuori dallo specchio. L’algerino fin qui ha fornito un contributo minimo in fase offensiva: appena 6 tiri nello specchio e 17 cross non riusciti alla perfezione. 

SCOMMESSA, Calabria: il terzino ha gamba (18 calci d’angolo conquistati) ed è solido fisicamente (105 duelli vinti) ma pecca di precisione quando deve impostare il gioco (29 manchi lunghi falliti). Ha la piena stima di Pioli e quella di domenica può essere la sua partita.

Salernitana-Udinese (domenica 22 maggio, ore 21:00)

www.imagephotoagency.it

Salernitana

TOP, Fazio e Mazzocchi: la Salernitana dovrà giocare la gara della vita contro l’Udinese. Prima di tutto, è giusto puntare su Fazio, il quale ha ricevuto solo due malus nelle 15 partite disputate; fiducia anche a Mazzocchi, il quale realizza 1.38 interventi difensivi a partita ed è spesso pericoloso con i suoi cross.

FLOP, Obi e Kastanos: le seconde linee, invece, si possono lasciare fuori. Obi ha una pessima fantamedia di 5.65 e non ha ancora segnato in questo campionato; non convince nemmeno Kastanos, che ha una fantamedia di 5.88 e ha portato solo 2 bonus in tutta la stagione.

SCOMMESSA, Bohinen: una scommessa interessante potrebbe essere Bohinen, che avrà le chiavi del centrocampo in assenza di Ederson. Il giocatore della Salernitana recupera ben 5.70 palloni a partita e realizza 1.30 interventi difensivi per ogni 90 minuti di gioco.

Udinese

TOP, Becao e Molina: la partita contro la Salernitana sarà molto complicata, Cioffi si affiderà alle proprie certezze. Becao vince 3.76 duelli in campo per ogni 90 minuti e e realizza ben 2.29 interventi difensivi a partita; da schierare anche Molina, il quale ha una buona fantamedia di 6.69 e ha segnato ben 7 gol quest’anno.

FLOP, Pablo Marì e Perez: gli altri difensori dell’Udinese, invece, si possono evitare. Marì perde 2.07 duelli in campo a partita e e perde 13 palloni per ogni 90 minuti; out anche Perez, il quale ha una pessima fantamedia di 5.66 e ha rimediato 6 ammonizioni in 19 presenze.

SCOMMESSA, Makengo: fiducia a Makengo, il quale riesce sempre ad imporsi con il proprio fisico. Il centrocampista dell’Udinese vince ben 3.16 duelli in campo a partita e commette solo 0.81 falli per ogni 90 minuti, nonostante giochi in un ruolo molto delicato del campo.

Venezia-Cagliari (domenica 22 maggio, ore 21:00)

www.imagephotoagency.it

Venezia

TOP, Nessuno: il Venezia è già retrocesso, meglio quindi non affidarsi a nessuno dei giocatori arancioneroverdi. Fate altre scelte per l’ultima giornata di fantacalcio.

FLOP, Haps e Peretz: ci sono molti altri giocatori che però è meglio lasciare fuori. Haps, ad esempio, ha una fantamedia di solo 5.92 e ha già rimediato 6 cartellini gialli in questa stagione; out anche Peretz, con una pessima fantamedia di 5.79 e nessun gol segnato quest’anno.

SCOMMESSA, Cuisance: il centrocampista del Venezia ha deluso le aspettative, ma possiamo provare a schierarlo per l’ultimo appuntamento di questa stagione. Cuisance realiza 1.50 dribbling ogni 90 minuti di gioco, ma è anche attivo in fase difensiva con 1.58 interventi a partita.

Cagliari

TOP, Bellanova e Joao Pedro: il Cagliari si gioca il tutto per tutto a Venezia, e lo farà con i propri uomini migliori. Bellanova si può schierare: ha ricevuto solo 3 ammonizioni quest’anno e vince 3.43 duelli in campo a partita; Joao Pedro ha una buona fantamedia di 7.14 e ha già segnato 13 gol.

FLOP, Dalbert e Pavoletti: meno fiducia, invece, ad altri giocatori. Dalbert, ad esempio, ha una pessima fantamedia di 5.57 e non ha ancora segnato in questa stagione; Pavoletti, invece, è un attaccante che riceve troppi cartellini gialli (9 quest’anno), ma che si procura solo 0.88 falli a partita.

SCOMMESSA, Marin: si tratta di un giocatore fondamentale per il gioco del Cagliari e che, in caso di risultato positivo della squadra, potrebbe portare a casa un buon voto. Marin ha realizzato ben 5 assist quest’anno, grazie anche a 1.69 passaggi decisivi ogni 90 minuti.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!