Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 31^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli fantacalcio 31^ giornata – Dopo il 30° turno di campionato, la Serie A è pronta a ritornare subito nel vivo con le sfide della 31^ giornata di campionato. Occhio alle vostre strategie, scelte e valutazioni in chiave fantacalcio: sarà fondamentale curare al meglio ogni dettaglio per superare la concorrenza diretta dei vostri avversari.

Si partirà con la sfida salvezza tra Spezia-Venezia. Padroni di casa chiamati alla vittoria per distanziare le dirette concorrenti, ma attenzione ai lagunari, pronti a rendere complicati i piani della compagine ligure. Riflettori puntati sulla sfida di domenica sera tra Juventus-Inter, bivio decisivo per lotta scudetto e per il vertice della classifica.

Prima di valutare le vostre idee e strategie, date uno sguardo anche alle probabili formazioni che possono rivelare sempre novità e retroscena.

Consigli fantacalcio 31^ giornata: la PREVIEW di giornata

Spezia-Venezia (sabato 2 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Spezia

TOP, Verde e Bastoni: l’ex Roma è pronto a trascinare l’attacco ligure in questa 31^ giornata. Occhio alla soluzione su calcio piazzato o eventuali calci di rigore. Bonus dietro l’angolo: schieratelo. 6 gol, 4 assist e 36 tiri in porta. Puntate forte anche su Bastoni. La sua spinta sulla fascia sinistra potrebbe rivelarsi decisiva. 6,46 di fantamedia, 3 gol, 3 assist, 56 cross totali e 12 tiri in porta.

FLOP, la difesa: evitate l’intero pacchetto difensivo dei padroni di casa. Fantamedia da brividi e troppa disorganizzazione.

SCOMMESSA, Manaj: ci aspettiamo una prestazione maiuscola soprattutto dal punto di vista del gioco aereo. Schieratelo titolare: lo Spezia spingerà il piede sull’acceleratore per restare aggrappato alla Serie A. La sfida contro il Venezia sarà decisiva. 4 gol in 22 presenze, spiccano anche i 21 tiri in porta, quasi uno a partita. Affidatevi a Manaj, ma solo se siete particolarmente coraggiosi.

Venezia

TOP, Nsame e Okereke: il primo sarà chiamato a sostituire lo squalificato Henry. Perchè puntare su di lui? Fiuto del gol e forza fisica devastante. Il Venezia potrà aggrapparsi al suo nuovo bomber in questo finale di stagione. Puntateci. Dentro anche Okereke, in netta ripresa fisica e pronto a trascinare i lagunari verso l’obiettivo salvezza. 6 gol in 25 presenze, 335 passaggi completati e 27 tiri in porta.

FLOP, Aramu e Nani: periodo poco brillante per il fantasista del Venezia, bocciatelo anche se rigorista. 22 falli commessi, 99 duelli persi e 120 passaggi sbagliati. Fuori anche Nani, il quale potrebbe rischiare anche il posto da titolare in questa 31^ giornata. 1 solo assist in 8 presenze e 6 dribbling sbagliati su 13 tentativi.

SCOMMESSA, Vacca: 17 prsenze condite da qualche problema fisico di troppo. Attenzione, però, alla sua qualità e temperamento in mezzo al campo, e a un finale di stagione da possibile protagonista. 705 palle toccate, 567 passaggi completati e 12 dribbling riusciti.

Lazio-Sassuolo (sabato 2 aprile, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Lazio

TOP, Zaccagni e Milinkovic Savic: Sarri si affiderà ancora all’estro dell’ex Verona. Ci aspettiamo una prestazione maiuscola, soprattutto in zona gol. Bonus dietro l’angolo? Puntate su di lui. 7,25 di fantamedia, 6 gol, 4 assist e 134 duelli vinti. Spiccano anche i 17 tiri in porta e i 111 passaggi in profondità. Pollice verso l’alto anche per Milinkovic Savic a prescindere dal leggero calo nelle ultime giornate. 7,45 di fantamedia, 8 gol, 8 assist 1749 passaggi completati e 48 tiri in porta.

FLOP, Acerbi e Felipe Anderson: periodo complicato per il centrale biancoceleste, il quale potrebbe dire addio a fine stagione. La sensazione è che possa aver già staccato la spina dal mondo biancoceleste. Evitatelo: 14 falli commessi, 54 duelli persi e 160 palle perse. Fuori anche Felipe Anderson, il quale potrebbe faticare dinanzi alla spinta sugli esterni del Sassuolo. 169 duelli persi, 390 palle perse e 40 dribbling sbagliati in stagione.

SCOMMESSA, Romero L.: sorpresa delle sorprese. Considerata la squalifica di Pedro, non è escluso che Sarri possa affidarsi al giovane argentino per tentare si spaccare la partita nell’ultima mezz’ora di gara. 6 duelli vinti in 47 minuti, spiccano anche i 27 passaggi completati, sinonimo di grande qualità tecnica e diligenza tattica.

Sassuolo

TOP, Raspadori e Scamacca: dopo la strepitosa doppietta in Nazionale, Raspadori è pronto a confermarsi anche nella sfida contro la Lazio. Schieratelo: 9 gol, 3 assist , 24 falli procurati e 34 tiri in porta. Pochi dubbi anche su Scamacca: le sue qualità nel gioco aereo potrebbero complicare i piani della difesa biancoceleste. Pollice verso l’alto: 13 gol, 73 duelli aerei vinti, 88 in totale. Da segnalare anche 61 verticalizzazioni e i 54 tiri in porta.

FLOP, la difesa: bocciate l’intero pacchetto difensivo dei neroverdi. La velocità e la qualità tecnica della Lazio potrebbe far trascorrere un pomeriggio complicato alla retroguardia emiliana.

SCOMMESSA, Traorè: Dionisi si affiderà ancora all’ex Empoli nel ruolo di trequartista. Schieratelo, potrebbe incidere soprattutto in chiave assist-man. 4 gol in 24 presenze, 103 duelli vinti e 24 tiri in porta.

Salernitana-Torino (sabato 2 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Salernitana

TOP, Djuric e Bonazzoli: i due attaccanti della Salernitana sono tra i giocatori che possono decidere il match dell’Arechi. Il bosniaco ha messo a segno 4 reti e 2 assist, ma può essere letale sui colpi di testa visto che ha vinto 155 duelli aerei contro i soli 57 persi. L’ex Torino, oltre ad avere il dente avvelenato contro la sua ex squadra, vorrà dare seguito al suo momento di forma smagliante: per lui 7 gol stagionali e ben 26 tiri in porta, di cui 16 finiti nello specchio della porta.

FLOP, Ribery e Kastanos: il francese è tra coloro che hanno deluso maggiormente le aspettative dei tifosi campani e i fantallenatori. Solo 2 assist in 19 presenze per lui e una fantamedia di 6,18 su cui pesano i 25 dribbling sbagliati e i soli 2 tiro nello specchio. Il trequartista cipriota aveva iniziato bene con un gol e un assist, ma adesso è sotto la sugfficienza per i troppi falli commessi (25) che gli sono costati due ammonizioni e un’espulsione.

SCOMMESSA, Verdi: il grande ex della partita può pungere in qualsiasi momento grazie alle sue eccezionali doti balistiche. Nonostante i soli 420 minuti giocati sono 15 i dribbling riusciti e 8 i passaggi decisivi verso i compagni.

Torino

TOP, Bremer e Singo: i due difensori stanno facendo le fortune del Torino targato Juric. Il brasiliano è a quota 3 gol e un assist, arrivati soprattutto grazie alle doti aeree (105 duelli vinti) e ai ben 20 tiri in porta. L’esterno destro ha gli stessi gol del compagno di squadra, ma ha messo a referto 3 assist in più. Per lui 14 cross di prima riusciti e la bellezza di 684 passaggi completati.

FLOP, Lukic e Vojvoda: il numero dieci dopo l’ottimo avvio è uscito un po’ dai radar. A preoccupare sono le 235 palle perse (contro le 160 recuperate) e i 71 falli commessi: alto il rischio di incappare in un malus contro il centrocampo muscolare della Salernitana. L’esterno sinistro ha preso i gradi di titolare, ma sono solo 2 gli assist forniti ai compagni, colpa dei 40 cross di prima sbagliati e dei 108 passaggi corti non concretizzati.

SCOMMESSA, Pjaca: il croato dovrebbe essere confermato titolare e rappresenta una delle scommesse su cui puntare in questa giornata. La tecnica non si discute (20 dribbling risusciti) cos’ come la grinta in campo (53 duelli vinti), ma adesso è tempo di tornare al bonus.

Fiorentina-Empoli (domenica 3 aprile, ore 12:30)

www.imagephotoagency.it

Fiorentina

TOP, Torreira e Cabral: 2 gol nelle ultime 2 per l’uruguaiano che, oltre al solito lavoro di costruzione del gioco (quasi 55 palle toccate a partita), ha iniziato a rendersi pericoloso anche davanti (20 tiri in porta). Il brasiliano può finalmente partire titolare e trovare la seconda rete stagionale dopo quella messa a segno contro il Sassuolo. Solo 146 minuti per lui nei quali ha dato vita a 20 duelli e completato 19 passaggi corti.

FLOP, Castrovilli e Biraghi: il numero dieci sta ritrovando continuità nel minutaggio, ma continuano a mancare i bonus ancora fermi a un solo gol e a un solo assist. Troppi i 169 palloni persi e i 73 passaggi sbagliati verso i compagni. Il terzino sinistro può patire un po’ di stanchezza dopo la trasferta turca con la nazionale. Meglio fare altre scelte per il rischio malus: finora sono 21 i falli commessi con 2 ammonizioni e un’espulsione.

SCOMMESSA, Ikone: il francese deve ancora dimostrare il suo valore e la partita con l’Empoli può essere l’occasione giusta. Per lui 287 minuti giocati con 6 dribbling riusciti, 6 tiri in porta e altrettanti passaggi decisivi.

Empoli

TOP, Pinamonti e Zurkowski: l’ex Inter sogna di arrivare in doppia cifra visto che finora ha messo a segno 9 gol e un assist. Obiettivo alla portata dato che ha già calciato 50 volte in porta, centrando lo specchio della porta 21 volte. Il giovane talento polacco, per altro di proprietà dei viola, scalpita per tornare al bonus: finora 33 dribbling riusciti e 567 passaggi corti riusciti, numeri che ci dicono quanto sia importante per la manovra di tutta la squadra.

FLOP, Bajrami e Stojanovic: l’albanese è alla ricerca di un bonus che manca ormai da molto tempo e può soffrire contro il centrocampo viola. Attenzione ai 71 duelli persi in campo e alle 346 palle perse. Stesso discorso per il terzino destro che si troverà ad avere a che fare con Ikone e Nico Gonzalez. Occhio al rischio cartellino dato che ha preso già 6 cartellini gialli. Per lui anche 44 cross sbagliati.

SCOMMESSA, Di Francesco: l’ex Spal arriva dalla rete messa a segno contro il Verona che lo ha portato a quota 5 marcature stagionali. Di lui stupisce la facilità nel passaggio (198 quelli corti riusciti) e i tanti palloni toccati nell’area di rigore avversaria (3,45 ogni 90 minuti giocati).

Atalanta-Napoli (domenica 3 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Atalanta

TOP, Koopmeiners e Pasalic: l’olandese, oltre a dimostrare di poter giocare sia in mediana che nella trequarti, ha iniziato a sfoderare anche dei numeri importanti. Alcuni su tutti? Non solo i quattro gol, ma anche una crescita nelle palle recuperate (ben 130) e persino nei cross riusciti (19). Il croato è senza dubbio la mina vagante per eccellenza. 9 gol e 6 assist pur non essendo inamovibile, per una fantamedia casalinga di 8,25 che non può non stuzzicarvi.

FLOP, De Roon e Muriel: da un olandese a un altro, che tendiamo a sconsigliare soprattutto per la sua posizione di campo. Un solo gol in 23 partite, con 4 ammonizioni che fanno anche scattare la diffida, non sono di certo invitanti così come la sua fantamedia di 5,98. Il colombiano, invece, sta vivendo una stagione difficile. Potrebbe non essere questa la serata giusta per svoltare l’annata, anche perchè il Napoli al completo difende molto bene.

SCOMMESSA, Boga: l’ex giocatore del Sassuolo può essere una scheggia impazzita a gara in corso. Non ha ancora segnato in campionato con la sua nuova squadra ma in una fase calante della partita può senz’altro dire la sua.

Napoli

TOP, Politano e Fabian Ruiz: l’ala reduce dall’esperienza poco gratificante in Nazionale spingerà per dimostrare che quell’azzurro lo merita eccome. Appena un gol ma anche 4 assist fin qui nella sua stagione, in cui sono arrivati anche 26 cross riusciti e 27 passaggi decisivi. Lo spagnolo è invece una certezza. Non solo per i 6 gol conditi da 3 assist, ma soprattutto per una presenza continua nel gioco: lo dimostrano soprattutto i 1.605 passaggi riusciti, di cui 25 decisivi.

FLOP, Mertens e Mario Rui: il belga avrà il compito non facile di sostituire lo squalificato Osimhen. La nascita del piccolo Diego lo spronerà, ma i numeri non sono con lui: sette gol sono un po’ pochini per uno come lui, che non segna da gennaio contro la Salernitana. Il portoghese è appena rientrato e potrebbe non essere al meglio. E poi la Dea gioca molto bene sulle fasce, quindi potrebbe incartarlo. Attenzione a schierarlo, potrebbe anche portare dei malus.

SCOMMESSA, Lozano: el Chucky ha una bella chance per emergere in una partita in cui i duelli individuali possono essere decisivi. Fin qui 4 gol e 3 assist per lui nonostante un minutaggio non esaltante. Potrebbe essere la sorpresa.

Udinese-Cagliari (domenica 3 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Udinese

TOP, Beto e Udogie: il bomber brasiliano non segna dalla seconda giornata di ritorno. Un po’ tanto, ben nove partite, ma ciò non toglie che vada schierato al fantacalcio domenica. Anche perchè 8 gol sono un discreto bottino per un esordiente in Serie A. E poi verrà spalleggiato sulla fascia sinistra dall’azzurrino, che in Under 21 ha fatto bene. Due reti e un assist in una stagione in crescendo, in cui potrà continuare a dire la sua.

FLOP, Pussetto e Arslan: l’argentino, al di là del rigore vincente contro il Torino, non ha avuto occasioni per spiccare il volo. La sempre più probabile assenza di Deulofeu potrebbe concedergli più spazio, ma lo scarso minutaggio non ci induce a consigliarlo. Di contro il turco è un altro giocatore che non ci fa impazzire. Anche perchè gravita in una zona di campo poco foriera di bonus. Appena un gol in 25 presenze ma ben 7 gialli: occhio al cartellino.

SCOMMESSA, Success: la punta nigeriana, sempre in virtù del possibile forfait di Deulofeu, scalpita per giocare. Una rete e 3 assist in appena 17 presenze non sono male, potrebbe scapparci la sorpresa.

Cagliari

TOP, Pereiro e Bellanova: l’uruguaiano è senza dubbio uno dei più in forma per Mazzarri, che non può non puntare su di lui vista l’assenza forzata di Pavoletti. 4 gol 2 assist, tutti nel girone di ritorno, per un attaccante che può dare fastidio alla difesa friulana. Così come può dare fastidio la corsa dell’ex atalantino, in netta crescita da quando in panchina c’è il toscano. Deve ancora migliorare nei bonus, ma con 23 cross riusciti e 88 duelli vinti è un giocatore che fatica a scendere sotto la sufficienza. E per un difensore è una bella dote.

FLOP, la difesa: a proposito di difensori, quelli che comporranno la linea arretrata non brillano di certo. Altare è in crescita ma vanta pur sempre un 5,85 di fantamedia. Leggermente più alta (6,03) quella di Lovato che ha però preso 4 ammonizioni in 16 presenze. Infine Goldaniga, che ha una fantamedia di 5,72 e si è già macchiato di tre gialli in 10 presenze. Non ci fidiamo.

SCOMMESSA, Keita Balde: il senegalese parte dietro a Pereiro nelle gerarchie, ma occhio a difendere contro di lui a gara in corso. Ha segnato solo tre gol in campionato ma potrebbe puntare su questa partita per riscattarsi.

Sampdoria-Roma (domenica 3 aprile, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Sampdoria

TOP, Caputo e Sabiri: l’attaccante è reduce dai due gol rifilati al Venezia nell’ultimo turno e punta a migliorare ulteriormente il proprio bottino (9 centri). Sta bene: diamogli fiducia. L’ex Ascoli si è ambientato subito nella nuova realtà, costringendo Quagliarella alla panchina: per lui una rete, un assist e 102 passaggi completati.

FLOP, Candreva e Yoshida: l’esterno continua a fare grande fatica nella posizione di mezz’ala e lo testimoniano sia i due brutti voti rimediati nelle ultime 3 apparizioni che il dato riguardante i dribbling sbagliati (24). Il giapponese, quando viene puntato dal diretto avversario, tende a commettere spesso fallo (19 quelli sanzionati) e in fase di impostazione è tutt’altro che una certezza: 141 i passaggi errati.

SCOMMESSA, Sensi: il trequartista era partito alla grande, segnando subito al debutto. Poi però, anche a causa dei consueti problemi fisici, è andato incontro a numerose prestazioni anonime. La qualità non manca (261 appoggi completati) ma deve essere più concreto (94 palloni perduti).

Roma

TOP, Pellegrini e Abraham: il capitano, grazie alle reti rifilate all’Udinese e alla Lazio, è tornato ad essere uno dei principali trascinatori dei giallorossi. È in fiducia e in campo non si risparmia mai: 36 calci di punizione conquistati e 95 palloni recuperati. L’inglese è andato a segno 15 volte e punta a migliorarsi ulteriormente in questa ultima parte della stagione. Obiettivo alla portata, considerando le tante conclusioni scagliate nella porta avversaria (64).

FLOP, Mkhitaryan e Karsdorp: l’armeno è in un limbo dal quale non riesce ad uscire. L’ultimo gol risale al 9 gennaio e dal punto di vista fisico è fragile (121 duelli persi). Non è un caso se la Roma sta valutando l’idea di non rinnovare il suo contratto. L’olandese spinge tanto, ma senza particolare costrutto: due assist, 58 cross di prima sbagliati e 2 tiri in porta.

SCOMMESSA, Zalewski: il classe 2002 ha soppiantato, nel ruolo di esterno sinistro, sia Vina che Maitland-Niles. Gode della piena fiducia di Mourinho e può regalare bonus a sorpresa. I dati sono incoraggianti: 61 passaggi in avanti e 134 appoggi corti completati. In più, 12 tackle completati.

Juventus-Inter (domenica 3 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Juventus

TOP, Locatelli e Morata: il centrocampista ha servito due assist nelle ultime 2 gare disputate e vuole voltare pagina dopo la delusione legata alla mancata qualificazione dell’Italia al Mondiale. In 1975 minuti trascorsi in campo ha totalizzato 151 palloni strappati dai piedi degli avversari e 89 lanci lunghi ben calibrati. Lo spagnolo si trova bene nel nuovo ruolo cucitogli addosso da Allegri ed in passato ha già fatto male all’Inter. È utile sia in attacco (40 conclusivi) che in difesa (73 palloni recuperati).

FLOP, Cuadrado e Danilo: il colombiano non è al top della condizione e nel rettangolo di gioco appare spesso troppo frenetico: 21 dribbling errati e 342 palloni non gestiti bene. Rischia di vivere una serata complicata. Stesso discorso per il brasiliano, il cui apporto in fase offensiva è minimo: un gol, un assist e solo un calcio d’angolo ottenuto.

SCOMMESSA, Dybala: si è ribaltato il mondo dell’argentino, dopo la decisione del club di non rinnovargli il contratto. Rischia di vivere un finale di stagione da separato in casa, ma se resta concentrato può ancora essere decisivo per le sorti dei bianconeri. Affronterà quella che potrebbe essere la sua nuova squadra: maneggiare con estrema cautela.

Inter

TOP, Dumfries e Dzeko: l’olandese è tornato a splendere in Nazionale dove ha sfornato un assist. Si ripresenta in ottime condizioni, con l’obiettivo di mettere a ferro e fuoco la fascia destra: diamogli fiducia. Il bosniaco è l’unico certo del posto ed il motivo è da ricercare nella sua eccellente capacità di legare il gioco (327 passaggi nella metà campo avversaria) e di concretizzare la manovra (12 gol e 65 tiri).

FLOP, Bastoni e Perisic: il difensore ha sulla coscienza l’errore commesso la scorsa settimana che ha favorito la rete della Macedonia e domenica sera avrà il compito di marcare Vlahovic. Meglio lasciarlo fuori, anche perché in questa stagione non offre tutte le dovute garanzie (213 palloni persi). L’esterno ha rimediato 3 brutti voti nelle ultime 4 gare disputate e non sembra al massimo, come testimoniato dal dato legato al numero dei passaggi sballati (201). Deve, inoltre, aggiustare la mira (12 tiri nello specchio).

SCOMMESSA, Barella: il centrocampista, dopo l’exploit vissuto nel corso della gara con la Salernitana, non ha più saputo restare a quei livelli offrendo due prestazioni incolori e un cartellino giallo  (il settimo dall’inizio della stagione). Inzaghi, per risalire, ha bisogno della sua migliore versione: saprà rilanciarsi? Affidarsi a lui è un rischio in questo momento.

Verona-Genoa (lunedì 4 aprile, ore 18:30)

www.imagephotoagency.it

Verona

TOP, Faraoni e Caprari: Faraoni è garanzia di buone prestazioni, grazie alla sua fantamedia di 6.58, più che sufficiente per un difensore. Non solo: l’esterno gialloblù si è spinto oltre e ha regalato ai fantallenatori 3 gol e 5 assist. La vera sorpresa di questa stagione, però, è Caprari: con la sua fantamedia di 7.94, i suoi 10 gol e 7 assist, è un attaccante da schierare sempre.

FLOP, Lazovic e Simeone: Lazovic non è al 100% della condizione e si può lasciare fuori. L’esterno serbo sbaglia 2.30 cross p/90 e realizza solo 0.63 dribbling p/90. Si può escludere anche Simeone, il quale ha un rendimento molto altalenante: l’attaccante argentino conta anche 7 ammonizioni e perde 2.96 duelli aerei p/90.

SCOMMESSA, Gunter: il Genoa fatica a segnare e Gunter può essere una piacevole sorpresa. Il centrale del Verona vince ben 2.83 duelli aerei p/90 e 4.65 duelli totali p/90. Non solo: si tratta di un difensore che realizza 1.13 interventi difensivi ogni 90 minuti e che intercetta 2.70 palloni p/90.

Genoa

TOP, Maksimovic e Portanova: Maksimovic è in grande crescita da quando è tornato dall’infortunio. Si tratta di un difensore abbastanza corretto (solo 2 ammonizioni in 12 partite) e che vince la maggior parte dei duelli, cioè 4.00 a partita. Molto bene anche Portanova, il quale si procura 1.18 falli p/90 e realizza 1.65 interventi difensivi a partita.

FLOP, Melegoni e Destro: il numero 10 del Genoa, Filippo Melegoni, si può lasciare fuori. Ha una media voto di solo 5.96 e ha portato solo un bonus in tutta la stagione. Si può lasciar fuori anche Destro, il quale non segna più con continuità da quando c’è Blessin: perde 6.57 duelli p/90 e commette 1.62 falli a partita.

SCOMMESSA, Frendrup: si tratta di una vera e propria scommessa, un giocatore che in pochi avranno in rosa, ma Frendrup ha convinto abbondantemente nelle due partite disputate con la maglia del Genoa, tanto che Blessin vuole confermarlo come titolare anche contro il Verona.

Milan-Bologna (lunedì 4 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Milan

TOP, Kalulu e Messias: Kalulu ha convinto Pioli e i fantallenatori. In 20 partite disputate ha rimediato solo 2 ammonizioni, ma si è rivelato anche decisivo da un punto di vista difensivo con 2.10 duelli in campo vinti p/90. Da confermare anche Messias, il quale tocca 2.84 palloni nell’area avversaria ogni 90 minuti e tira in porta 1.24 volte a partita.

FLOP, Tonali e Ibrahimovic: il centrocampista rossonero è sembrato più stanco ultimamente. Al fantacalcio, inoltre, non convince al 100%: ha già rimediato 6 cartellini gialli e tocca solo 0.68 palloni in area avversaria p/90. Non convince nemmeno Zlatan, il quale dovrebbe partire ancora dalla panchina: quest’anno ha giocato solo 11 partite da titolare, frutto di una condizione fisica non convincente.

SCOMMESSA, Bennacer: Bennacer ha conquistato il posto da titolare a suon di ottime prestazioni. Il centrocampista algerino va schierato ancora con convinzione: realizza 1.16 dribbling p/90 e vince ben 4.72 duelli p/90, i quali gli permettono di ottenere sempre voti più che sufficienti.

Bologna

TOP, Orsolini e Arnautovic: nonostante la partita complicata, è giusto dare loro fiducia. Orsolini è in grande fiducia: vince 4.18 duelli a partita ed è anche il rigorista della squadra. Arnautovic ha una buona fantamedia di 7.02 e ha già segnato 9 gol in questa stagione, nonostante i vari infortuni.

FLOP, Theate e Hickey: meglio evitare i difensori contro il Milan, la squadra che realizza più dribbling in Serie A. Theate ha già rimediato 5 ammonizioni e realizza solo 0.74 tackle p/90. Hickey, invece, ha già ricevuto 6 cartellini gialli ed è poco presente in area di rigore avversaria, dove tocca solo 0.70 palloni p/90.

SCOMMESSA, Svanberg: è lui l’uomo più pericoloso del centrocampo rossoblù. Svanberg ha il compito di inserirsi in area di rigore avversaria, dando qualche gioia sporadica ai fantallenatori: quest’anno ha una fantamedia discreta di 6.34 e ha segnato 3 gol e regalato 2 assist.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!