Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 22^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli fantacalcio 22^ giornata – Dopo il 21° turno di campionato, la Serie A è pronta a ritornare subito nel vivo con le sfide della 22^ giornata di campionato. Occhio alle vostre strategie, scelte e valutazioni in chiave fantacalcio: sarà fondamentale curare al meglio ogni dettaglio per superare la concorrenza diretta dei vostri avversari.

Si partirà con le sfida tra Sampdoria-Torino, poi a seguire il match tra Salernitana-Lazio. Occhi puntati anche sulla super sfida tra Atalanta- Inter. Prima di valutare le vostre idee e strategie, date uno sguardo anche alle probabili formazioni che possono rivelare sempre novità e retroscena.

Consigli fantacalcio 22^ giornata: la PREVIEW di giornata

Sampdoria-Torino (sabato 15 gennaio, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Sampdoria

TOP, Candreva e Gabbiadini: il primo è pronto a trascinare nuovamente i propri compagni dopo il turno di squalifica. 6 go, 5 assist e 35 tiri in porta, insomma: score da attaccante. Dentro anche Gabbiadini, rivitalizzato nelle ultime gare e autentica sentenza offensiva della Samp. Schieratelo: 7,65 di fantamedia, 6 gol, 1 assist e 28 tiri in porta.

FLOP, la difesa: totale emergenza difensiva, meglio evitare l’intero pacchetto arretrato dei blucerchiati a prescindere da un avversari non complicatissimo come la Salernitana.

SCOMMESSA, Ciervo: il centrocampista di D’Aversa potrebbe subentrare in campo nel corso della ripresa e rendersi pericoloso con la sua capacità d’inserimento e nell’uno contro uno. Per gli amanti dello scommesse: schieratelo.

Torino

TOP, Brekalo e Bremer: dopo la strepitosa partita contro la Fiorentina, giusto schierare sia il trequartista granata, sia il centrale difensivo. Doppia garanzia totale: 7,36 di fantamedia per il primo, 5 gol, 41 duelli vinti, 59 palle recuperate e 19 tiri in porta. Pollice verso l’alto anche per il centrale difensivo granata. 2 gol, 1 assist, 123 duelli vinti e 717 passaggi riusciti. Schierateli entrambi.

FLOP, Lukic e Pjaca: il centrocampista potrebbe partire dalla panchina. Occhio ai possibili ballottaggi, ma meglio evitarlo, malus dietro l’angolo. 3 ammonizioni, 49 falli commessi, 114 passaggi sbagliati e 10 tackle falliti. Da bocciare anche Pjaca: 4 cross sbagliati, 58 duelli persi e solo 6 tiri nello specchio della porta avversaria.

SCOMMESSA, Praet: il centrocampista granata potrebbe mettere in difficoltà la difesa della Sampdoria con la sua abilità nell’inserimento. Ex di turno, occhio alla possibili sorprese. Il centrocampista belga va schierato qualora vogliate stravolgere un poò le vostre gerarchie del centrocampo.

Salernitana-Lazio (sabato 15 gennaio, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Salernitana

TOP, Bonazzoli: considerati i tanti casi di positività e le possibili assenze, l’attaccante granata potrebbe essere l’unico in grado di creare qualche pericolo alla difesa della Lazio. Da schierare solamente in caso di grande emergenza offensiva. 3 gol in 19 presenze, spiccano anche i 15 tiri in porta e le 408 palle toccate.

FLOP, la difesa: da bocciare l’intero pacchetto arretrato della compagine granata. La Lazio potrebbe impensierire totalmente la retroguardia granata.

SCOMMESSA, Kastanos: diligenza tattica e ottima visione di gioco. Potrebbe essere lui una delle piacevoli sorprese della Salernitana in questa 22^ giornata. Schieratelo solamente in caso di stretta necessità. 1 gol e 1 assist in 14 presenze.

Lazio

TOP, Luis Alberto e Milinkovic Savic: il centrocampista spagnolo, salvo clamorosi colpi di scena partirà titolare. 3 gol e 6 assist in 19 presenze. Spiccano anche i 54 duelli vinti, i 921 passaggi e i 18 tiri in porta. Schieratelo. Dentro anche Milinkovic Savic, uomo gol ritrovato e pronto a confermarsi anche in chiave assist-man. 7 gol, 7 assist, 20 palle intercettate e 35 tiri in porta.

FLOP, Felipe Anderson e Radu: l’esterno brasiliano potrebbe cedere la sua maglia da titolare a Zaccagni. Ballottaggio serrato, valutate la sua esclusione. 123 duelli persi, 282 palle perse e solo 5 tiri nello specchio della porta avversaria. Fuori anche Radu: rischio malus decisamente elevato, meglio escluderlo in questa 22^ giornata, soprattutto se verrà schierato al centro della difesa.

SCOMMESSA, Cataldi: ormai titolare nel centrocampo di Sarri, il centrocampista della Lazio potrebbe rendersi pericoloso con tiri dalla distanza e possibili soluzione su calcio piazzato. 25 interventi difensivi, 86 palle recuperate e 672 passaggi di prima completati correttamente.

Juventus-Udinese (sabato 15 gennaio, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Juventus

TOP, McKennie e Morata: l’americano arriva dalla rete in Supercoppa Italiana e può ripetersi anche i friulani. La specialità della casa è il colpo di testa: per lui 24 duelli aerei vinti e e 12 tiri provati verso la porta avversaria. Lo spagnolo ha messo a segno 5 gol e un assist finora, ma anche 85 duelli vinti e ben 52 palle recuperate. Attaccante moderno che unisce qualità e quantità.

FLOP, Alex Sandro e Kulusevski: brutto momento per il brasiliano che con una sua ingenuità ha permesso a Sanchez di segnare il gol vittoria nella Supercoppa. Il suo rendimento per adesso è catastrofico: 158 palle perse, 73 passaggi corti sbagliati e 16 falli commessi. Lo svedese, nonostante il gol con la Roma, continua a essere poco affidabile al fantacalcio. Troppi i 14 dribbling sbagliati e i 77 duelli persi in mezzo al campo.

SCOMMESSA, Bernardeschi: il carrarese è alla ricerca del secondo gol in campionato e con i friulani può davvero arrivare. Ottimi numeri per lui nei primi 992 minuti giocati: 21 dribbling riusciti e 13 tiri in porta, di cui 6 nello specchio.

Udinese

TOP, Beto e Molina: nei friulani, pesantemente colpiti dalle positività, possono sono loro due gli unici che possono accendere la luce. Il portoghese non intende fermarsi ed è a un passo dalla doppia cifra (8 i gol finora): obiettivo alla portata visto che appena ha la possibilità calcia in porta (28 i tentativi). L’argentino si sta adattando a giocare su entrambe le fasce e anche contro l’Atalanta ha causato l’autorete di Djimsiti. Per lui parlano i 10 cross di prima riusciti e gli altrettanti dribbling portati a fine.

FLOP, la difesa: le troppe assenze spingeranno Cioffi a schierare una formazione davvero rimaneggiata. I sei gol subiti nello scorso contro l’Atalanta sono un campanello d’allarme. Meglio fare altre scelte per questo turno di campionato.

SCOMMESSA, Deulofeu: l’ex Milan potrebbe essere con la sua velocità l’elemento in grado di mettere in difficoltà la retroguardia juventina. Attenzione alla sua capacità nel dribbling (26 quelli riusciti) e nel servire i compagni (35 passaggi decisivi).

Sassuolo-Verona (domenica 16 gennaio, ore 12:30)

www.imagephotoagency.it

Sassuolo

TOP, Frattesi e Raspadori: l’ex Monza non può essere lasciato visto che anche nell’ultimo turno ha dimostrato di essere in gran forma, servendo un assist da subentrato. Schieratelo senza pensarci troppo: per lui 29 dribbling riusciti e altrettanti tiri in porta. Raspadori arriva da una splendida doppietta e avrà a che fare con un Verona in emergenza difensiva. Ben 16 tiri nello specchio e 481 passaggi di prima in 1445 minuti giocati.

FLOP, Defrel e Maxime Lopez: l’attaccante non sta sfruttando le tante assenze per meritarsi la fiducia del tecnico. Numeri non certo da ricordare per lui: solo 3 duelli aerei vinti e solo 5 tiri nello specchio in 757 minuti giocati. Il mediano rischia di andare incontro a un malus visto che ha commesso 15 falli che gli sono costati già 8 cartellini gialli.

SCOMMESSA, Rogerio: il terzino non è stato esaltante in questa prima parte di campionato, ma sta iniziando a dare segni incoraggianti. In tanti si attendono un assist visti i 10 cross di prima riusciti e i 20 passaggi decisivi.

Verona

TOP, Caprari e Lazovic: il numero dieci è letteralmente rinato anche se ha deluso contro la Salernitana. Adesso può rifarsi: 6 gol e 5 assist finora, ma anche 33 dribbling riusciti e 19 tiri in porta. L’esterno sinistro approfitterà dell’assenza di Berardi per spingere ancora di più. Possibile bonus in arrivo considerando la facilità con cui va al cross (13 quelli riusciti di prima).

FLOP, Barak e Veloso: il ceco è atteso al rientro dal 1′ e si troverà a che fare con l’ostico centrocampo neroverde. Attenzione al pericolo cartellino dato che finora ha perso ben 198 palle e sbagliato 122 passaggi. Il portoghese continua la sua astinenza da bonus, la sensazione è che veda sempre meno la porta avversaria come dicono i soli 4 tiri scagliati nello specchio della porta avversaria.

SCOMMESSA, Tameze: il centrocampista ex Atalanta può sfruttare la sua fisicità per imporsi contro la mediana emiliana. I numeri che ci spingono a puntare su di lui sono i 20 dribbling riusciti e la capacità di giocare palla a terra (461 passaggi corti riusciti).

Venezia-Empoli (domenica 16 gennaio, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Venezia

TOP, Aramu e Cuisance: il fantasista è uno dei leader tecnici e carismatici della squadra lagunare. Impensabile non affidarsi a lui in una partita così importante da giocare davanti al proprio (poco pubblico). I numeri parlano chiaro: 5 gol e 3 assist, producendo di fatto un gol ogni due realizzati dalla squadra. A livello statistico non c’è ancora l’impronta del francese, che ha però debuttato bene contro il Milan. La sua qualità e la capacità di produrre bonus saranno utili a chi lo ha già preso.

FLOP, la difesa: ce ne siamo accorti anche contro il Milan, purtroppo la retroguardia è l’anello debole dei lagunari. Fantamedia del 5,71 per un Mazzocchi in costante difficoltà, mentre Ceccaroni si ferma a un 5,95 tutt’altro che lusinghiero. Gli unici che superano a malapena la sufficienza sono Haps e Caldara, ma non li consigliamo.

SCOMMESSA, Busio: il centrocampista italo-americano è un po’ sceso in termini di rendimento, ma potrebbe conquistare la fiducia del suo pubblico e dei fantallenatori che lo hanno scelto. Anche perchè, dopo un gol e 2 assist, si è un po’ fermato. Ma lo aspetteremo al varco.

Empoli

TOP, Pinamonti e Zurkowski: l’attaccante di scuola Inter dovrà sobbarcarsi con ogni probabilità il peso dell’attacco. Un peso che ha già dimostrato di gestire molto bene, se andiamo a guardare i numeri. 7 gol non sono pochi se consideriamo il contesto e il fatto che si sono giocate 20 partite. Il centrocampista polacco è invece una bellissima rivelazione. Ne sarà contenta la Fiorentina che ne è proprietaria del cartellino, ma attualmente Andreazzoli si gode un giocatore da 3 gol e un assist in 19 presenze.

FLOP, Marchizza e Henderson: il difensore potrebbe non scendere in campo nonostante l’assenza dell’infortunato Parisi. La sua fin qui è una stagione da 5,58 di fantamedia, il che lo rende poco appetibile a livello fantacalcistico. Discorso un po’ diverso per il centrocampista, che nonostante il gol di domenica scorsa contro il Sassuolo non ci convince del tutto. Un gol e due assist fin qui per lui, ma anche diverse insufficienze dopo le prime 21 presenze.

SCOMMESSA, Mancuso: l’infortunio di Di Francesco dovrebbe restituirgli il ruolo da protagonista, perso dopo un buon inizio di stagione. Puntiamo sul suo riscatto anche perchè ci sarà tanta voglia, da parte del bomber della B, di evitare eventuali interventi sul mercato in attacco.

Roma-Cagliari (domenica 16 gennaio, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Roma

TOP, Abraham e Mkhitaryan: il bomber inglese sembra essersi sbloccato, soprattutto a livello mentale. Mourinho gli dà fiducia e lui risponde con i fatti, ovvero con i gol. Sono già 8 quelli messi a segno in 20 presenze, a cui si aggiungono 3 assist che male non fanno. Agli assist, in realtà, dovrebbe pensarci l’armeno, che con il ritorno al vecchio modulo dovrebbe avere maggiore licenza di uccidere. Nel suo campionato ci sono stati fin qui 3 gol e 4 assist: un bottino magro che però siamo certi che crescerà domenica.

FLOP, Kumbulla e Vina: il centrale albanese è chiamato a sostituire Ibanez. Non sappiamo quanto potrà essere possibile fare peggio dell’italo-brasiliano visto nelle ultime uscite, ma non siamo troppo sicuri di lui. Anche perchè le sole sette presenze e una fantamedia di 5,60 parlano chiaro. Il terzino uruguaiano, invece, ci convince poco per un rendimento decisamente al di sotto delle aspettative. Fantamedia di 5,81 ma soprattutto tanti errori, come i 18 cross sbagliati.

SCOMMESSA, Carles Perez: il fantasista spagnolo viene inserito con una certa continuità da Mourinho in corso d’opera. In questo senso il ritorno al 4-2-3-1 potrebbe agevolare la sua presenza contro i sardi, anche solo per uno spezzone di qualità.

Cagliari

TOP, Pavoletti e Marin: O Pavoloso sta tornando proprio nel momento del bisogno, quello in cui i sardi contano sui suoi gol. Già due consecutivi, di cui uno preziosissimo contro il Bologna. Sono 4 in totale in una stagione complicata, ma che sembra finalmente avergli fatto mettere il peggio alle spalle. Pochi dubbi anche sul centrocampista, uno dei più costanti fin qui per Mazzarri. Tre assist per una fantamedia sopra la sufficienza, ma soprattutto pochissime partite in cui ha fatto male.

FLOP, la difesa: anche in questo caso paga pegno la retroguardia. Al di là di Lovato, che è difficile da giudicare in quanto appena arrivato, e di Altare che ha giocato poco, il resto è una valle desolata. Prendiamo l’esempio di Carboni: fantamedia di 5,50 con tanti errori sul groppone. Difficile fidarsi dei difensori di Mazzarri.

SCOMMESSA, Pereiro: l’uruguaiano ha regalato una grande gioia in avvio di 2022 alla sua squadra, con il primo gol stagionale. La sua speranza è quella di trovare continuità, magari anche in un palcoscenico importante come lo Stadio Olimpico e al cospetto di Mou.

Atalanta-Inter (domenica 16 gennaio, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Atalanta

TOP, Muriel e Maehle: il colombiano sta approfittando al meglio dell’assenza per infortunio di Zapata. Due gol all’Udinese e uno ieri in Coppa Italia al Venezia. È on fire, schieratelo senza paura. Anche l’esterno attraversa un buon momento di forma, come testimoniato dalla rete e dall’assist messi a referto nell’ultimo turno. Buona anche la partecipazione alla manovra: 883 palloni toccati.

FLOP, Demiral e Hateboer: Si prospetta una domenica complicata per il difensore, fin qui protagonista di una stagione complicata con 4 ammonizioni, 45 duelli persi e 19 falli commessi. L’olandese stenta a tornare ai suoi livelli e in 7 presenze non è riuscito a fornire alcun bonus. La fantamedia è anonima (6.00), le prestazioni pure (solo 5 corner conquistati).

SCOMMESSA, Pasalic: il croato ha interrotto il digiuno durato 4 gare andando a segno contro l’Udinese. Contro la capolista, però, l’asticella della difficoltà si alza a livello esponenziale e potrebbe pagare la marcatura asfissiante di Brozovic e Barella. I numeri, comunque, sono dalla sua parte: 18 tiri in porta e 478 passaggi completati.

Inter

TOP, Brozovic e Lautaro Martinez: il centrocampista è il faro della squadra di Inzaghi, fondamentale in fase di non possesso (120 palloni recuperato) che di impostazione (390 passaggi in avanti). L’argentino ha già raggiunto quota 11 gol ed ha trafitto la Juventus in Supercoppa: per lui morale e fantamedia (7.92) alle stelle. 

FLOP, Calhanoglu e De Vrij: il turco resta un titolare inamovibile tuttavia col Torino è apparso fuori fase, rimediando anche un’ammonizione (la quinta in totale per lui). Deve aggiustare la mira: 12 i tiri fuori dallo specchio. L’olandese è stato tutt’altro che impeccabile contro la Lazio, beccandosi un brutto voto in pagella che ha rovinato la sua già negativa fantamedia (5.70). Da lui ancora nessun bonus mentre i duelli persi ammontano a 33.

SCOMMESSA, Dzeko: l’ex Roma non segna dal 4 dicembre ma ha fornito 2 assist nelle ultime 3 partite. In campo sa sempre come rendersi utile: 10 corner conquistati, 78 palloni smistati nell’area di rigore avversaria e 3 assist. Occhio ai segnali di nervosismo lanciati in Supercoppa: può regalarvi gioie ma anche malus (per ora 2 cartellini gialli).

Milan-Spezia (lunedì 17 gennaio, ore 18:30)

www.imagephotoagency.it

Milan

TOP, Leao e Theo Hernandez: il portoghese vive un magic moment, al punto da spingere Pioli a confrontarlo con una leggenda quale Thierry Henry. Un paragone scomodo ma che il portoghese sta dimostrando di meritare: fantamedia ottima (7.71) e una sola insufficienza in 17 presenze. Il terzino sta diventando il simbolo della squadra: capitano, rigorista e bomber implacabile. Va messo titolare, sempre e comunque.

FLOP, Saelemaekers e Florenzi: il belga ha perso la verve di inizio campionato e in 21 apparizioni è andato a segno una volta. La fantamedia resta buona (6.33) ma spesso è disordinato: 84 duelli persi, 20 dribbling sbagliati. Il terzino si sta ritagliando il proprio spazio (complice l’assenza di Calabria) ma in fase offensiva commette qualche errore di troppo (21 cross di prima mal eseguiti) e in difesa a volte interviene fuori tempo (11 tackle falliti).

SCOMMESSA, Diaz: lo spagnolo ha firmato l’ultimo assist il 4 dicembre, incappando poi in una serie di prestazioni incolori che stanno preoccupando i suoi fantallenatori. Lunedì può ritrovarsi ma dal punto di vista fisico appare fragile (93 duelli persi).

Spezia

TOP, Bastoni e Maggiore: L’esterno ha regalato tre punti fondamentali alla sua squadra, bucando la retroguardia del Genoa. La sua spinta è costante: 23 corner conquistati e 373 passaggi in avanti. L’apporto del capitano non manca, come testimoniato dai dati riguardanti gli scontri di gioco (85 quelli vinti) e dei tiri in porta (21). Ha il bonus in canna.

FLOP, Nzola e Gyasi: la punta ha un pessimo feeling con il Thiago Motta e per ora ha inciso poco nell’economia di gioco bianconera (due gol ma entrambi all’Atalanta). Perde tanti palloni (115). L’esterno paga i recenti cambi di ruolo: non segna dalla sedicesima giornata e conclude poco in porta (8 le conclusioni in 20 incontri). La fantamedia, intanto, è in picchiata (5.95).

SCOMMESSA, Verde: se torna ad accendersi in maniera costante, lo Spezia può davvero pensare ad una salvezza senza troppi patemi d’anima. Suo l’assist vincente per il gol di Bastoni: è solo il secondo stagionale ma l’esterno punta ad incrementare il bottino. La difesa del Milan lo attenderà al varco: lui è pronto a far danni (42 calci d’angolo ottenuti e 337 passaggi giunti a destinazione).

Bologna-Napoli (lunedì 17 gennaio, ore 18:30)

www.imagephotoagency.it

Bologna

TOP, Svanberg e Arnautovic: Svanberg ha una buona fantamedia di 6.60 dovuta anche a tre gol e due assist. A centrocampo può essere una buona scelta anche se c’è da considerare la partita complicata. Arnautovic ha una fantamedia di 7.00 e ha già segnato sei gol: in difesa non ci sarà Koulibaly e Juan Jesus non appare insormontabile.

FLOP, Dijks e Skov Olsen: in una partita complicata come quella contro il Napoli, è meglio evitare le seconde linee. Dijks ha una pessima fantamedia di 5.67 e in sette presente non ha portato alcun bonus. Nemmeno Skov Olsen ha trovato ancora la via del gol e perde 7.53 palloni a partita.

SCOMMESSA, Theate: sarà una partita difficile per i difensori, ma Theate è un guerriero e può esaltarsi. Ha già segnato due gol in campionato e ha già tentato 10 volte il tiro in porta. In area di rigore è uno dei più pericolosi del Bologna e può sfruttare i calci da fermo.

Napoli

TOP, Elmas e Mertens: non sono due titolari, ma a causa dei tanti infortuni nel Napoli, stanno trovando sempre più spazio. Elmas giocherà nella posizione di trequartista, dalla quale tocca 1.62 palloni a partita in area di rigore diventando spesso pericoloso. Mertens ha una fantamedia vertiginosa di 7.73 grazie a ben sei gol segnati. Da mettere in tutti i modi.

FLOP, Lobotka e Politano: Lobotka non ha ancora portato bonus, non è un giocatore da fantacalcio. Ha realizzato solo otto dribbling da inizio stagione, non creando mai la superiorità numerica. Nonostante sia un centrocampista offensivo, invece, Politano ha segnato solo un gol e servito due assist: è il meno appetibile sulla trequarti del Napoli.

SCOMMESSA, Ghoulam: sarà ancora titolare contro il Bologna e i fantallenatori possono approfittarne. Con il suo mancino può essere sempre pericoloso, sia con i cross dal fondo o dalla trequarti, sia con i calci da fermo.

Fiorentina-Genoa (lunedì 17 gennaio, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Fiorentina

TOP, Milenkovic e Bonaventura: dopo la brutta sconfitta contro il Torino, la Fiorentina ripartirà dalle proprie certezze. Milenkovic vince 3.41 duelli aerei a partita, perdendone solo 0.94, mentre Bonaventura ha una buona fantamedia di 6.52 e guadagna 1.85 falli a partita.

FLOP, Igor e Torreira: Igor ha una pessima fantamedia di 5.67 e non garantisce sicurezza nella difesa viola. Torreira, invece, porta pochi bonus per essere un centrocampista e quindi è meglio guardare altrove; realizza solo 0.24 dribbling a partita e raramente è presente in fase offensiva.

SCOMMESSA, Ikoné: potrebbe avere spazio dal primo minuto e potrebbe essere un’ottima opportunità per lui in una partita abbordabile come quella contro il Genoa. I fantallenatori che lo hanno preso subito in squadra potranno schierarlo subito, gli altri potranno osservarlo per l’asta di riparazione.

Genoa

TOP, Rovella e Destro: Rovella ha già realizzato tre assist in stagione e tocca ben 66.12 palloni a partita. Destro, invece, continua ad essere la luce da un punto di vista offensivo per il Genoa, l’unico elemento che si può salvare in una squadra in grande difficoltà.

FLOP, Badelj e Caicedo: Badelj ha una brutta fantamedia di 5.67 e non è un centrocampista che porta bonus e quindi da evitare in una partita complicata come quella del Franchi. Si può lasciare fuori anche Caicedo, il quale viene da un periodo complicato ricco di infortuni.

SCOMMESSA, Hefti: è sceso in campo per due volte, ma abbiamo già capito che può essere un elemento molto prezioso in questo Genoa. In 54.50 minuti ha già toccato 26 palloni, dimostrandosi sempre al centro della manovra rossoblu e ha già effettuato 6 contrasti.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!