Leghe FantaMaster
Home » Ultime Notizie » 🎙️ CONFERENZE STAMPA 7^ giornata | Palladino: “Come gestirò Gomez, su Colpani vi dico che…” Dionisi: “Pedersen può giocare, sul portiere…”. Juric: “Zapata gioca, out Vojvoda. su Vlasic, Sanabria e Sazonov…”

🎙️ CONFERENZE STAMPA 7^ giornata | Palladino: “Come gestirò Gomez, su Colpani vi dico che…” Dionisi: “Pedersen può giocare, sul portiere…”. Juric: “Zapata gioca, out Vojvoda. su Vlasic, Sanabria e Sazonov…”

Il turno infrasettimanale si è chiuso con la roboante vittoria del Genoa ai danni della Roma con il risultato di 4-1. Non solo, perché la 6ª giornata ha visto la prima sconfitta stagionale dell’Inter, capolista della Serie A a pari merito con il Milan.

Si aprono, quindi, le porte della 7ª giornata di campionato che ci presenta alcuni scontri molto interessanti: vale a dire, Atalanta-Juventus e Milan-Lazio, oltre al derby laziale dell’Olimpico tra Roma e Frosinone.

In questo articolo, la redazione di FantaMaster raccoglierà le dichiarazioni più interessanti degli allenatori. Forniremo maggiori informazioni possibili circa l’impiego, e non, dei giocatori che costituiscono la vostra fantarosa.

Lecce – Napoli (sabato, ore 15:00)

  • Conferenza stampa D’AVERSA: Venuti e Oudin titolari? “I ragazzi si allenano bene, per me son tutti titolari. Venuti si è sempre espresso bene in allenamento. In determinati ruoli posso fare più scelte ed è giusto si ragioni. Basti pensare a Dorgu-Gallo, Gendrey-Venuti, Strefezza-Sansone. Quando ci son tre partite a settimana bisogna cercare la performance del calciatore. A Torino non abbiamo fatto turnover. Venuti e Oudin per me sono titolari. È chiaro che, dove è possibile, qualche cambiamento domani ci sarà”.
  • Conferenza stampa GARCIA: in attesa delle dichiarazioni…

Milan – Lazio (sabato, ore 18:00)

  • Conferenza stampa PIOLI: “Vogliamo trovare continuità per fare bene in campionato e in Champions. Domani è la partita più importante. Abbiamo sempre vissuto con grande equilibrio: il derby non era la fine del nostro percorso, ma un nuovo inizio da cui ripartire. Leao? Se uno sbaglia un passaggio non è che deve aver preso per forza sottogamba l’avversario. Da Rafa mi aspetto che ne sbagli sempre meno, questo sì. Adli? Yacine ha avuto grande pazienza e anche grande forza mentale nel giocare così poco e nel mantenere certi tipi di atteggiamenti. Gli avevo detto che avevamo altre intenzioni per le mezzali e che rimaneva la posizione di mediano per lui: ha lavorato con grande disponibilità. Non può essere ancora perfetto in quella posizione, ma con la sua disponibilità si può fare un ottimo lavoro. Rotazioni in difesa? Non ci voleva l’infortunio di Kjaer. Ho tre centrali, perché Pellegrino sta lavorando bene ma ci vorrà un po’ di tempo. Avendo tre centrali diventa inevitabile decidere di partita in partita. Musah mediano? Può giocare in tutte e tre le posizioni del centrocampo. Ha caratteristiche che ci serviranno tanto, è uno completo e dovunque lo utilizzerò sarà importante per la squadra. Chukwueze? Dal punto di vista dei movimenti e delle posizioni sa benissimo cosa deve fare e a Cagliari lo ha fatto bene: ha servito due palloni bellissimi in area. Da lui ci si aspetta anche qualche gol. È importante nel nostro schieramento. Reijnders mediano? Può fare quel ruolo, ma penso che lui ci dia soluzione ora da mezzala. A me piace tanto Tijjani quando si muove nel campo: fissarlo in una posizione più di costruzione secondo me significherebbe limitarlo. Bennacer? Tornerà a metà ottobre per fare un lavoro un po’ più specifico, ma non ci sono tempi specifici. Okafor? Lo abbiamo preso come esterno, ma per me può fare anche la punta centrale. Ha lavorato tanto e sono contento di cosa ha fatto Cagliari”.
  • Conferenza stampa SARRI: in attesa delle dichiarazioni…

Salernitana – Inter (sabato, ore 20:45)

  • Conferenza stampa SOUSA: “Domani affrontiamo una delle squadre migliori in Italia. L’Inter è una squadra di grande continuità di gioco e con molta qualità individuale, servirà disponibilità fisica e concentrazione per rimanere in gara tutta la partita. Siamo insieme da ventiquattro partite e in questo periodo siamo riusciti a conquistare risultati importanti per il nostro club come il mantenimento della Serie A. Tutto questo ha fatto sì che le aspettative aumentassero ed è normale che dopo il modo in cui ci siamo salvati lo scorso anno e la qualità presentata nel nostro percorso all’esterno ci siano sollecitazioni ad avere continuità di prestazione e risultati. Partite meno riuscite possono esserci nell’arco di una stagione, ma il coraggio e l’ambizione di vincerle non può mai mancare. Vogliamo e dobbiamo entrare in campo come una famiglia, tenendo ben a mente l’importanza dei nostri tifosi all’interno della nostra famiglia. Dobbiamo essere uniti dall’inizio alla fine cercando di renderli orgogliosi con il nostro impegno come abbiamo dimostrato nella maggioranza delle nostre partite. Vogliamo sentire l’orgoglio della nostra gente e della nostra città e ritornare a conquistare punti”.
  • Conferenza stampa INZAGHI: in attesa delle dichiarazioni…

Bologna – Empoli (domenica, ore 12:30)

  • Conferenza stampa MOTTA: Calafiori? Lui lavora molto bene giorno per giorno e deve continuare a farlo così come tutti gli altri. Stesso 11 della scorsa partita? Perché no. Tutti stanno bene e stanno lavorano al meglio per giocare dall’inizio. Karlsson? E’ un giocatore speciale con colpi incredibili, ma deve mettersi in gioco e migliorarsi. Sono contento della sua disponibilità perché sta cercano di capire al meglio come aiutare la squadra e come giocare insieme ai compagni”.
  • Conferenza stampa ANDREAZZOLI: “Infortunati? Caprile prosegue il suo percorso, è già abbastanza avanti ma non so dire i tempi. Caputo e Ismajili sono disponibili. Formazione? Sinceramente non ho certezze sulla formazione, vediamo domattina, dobbiamo anche verificare qualche scoria che ci siamo trascinati dietro. Poi decidiamo rispetto anche alle fatiche fatte“.

Udinese – Genoa (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa SOTTIL: “Recuperiamo Kabasele, un difensore importante, esperto e affidabile. Samardzic? È un talento, ho sempre dimostrato quanto lo stimo, vedeva il campo 15 minuti, io gli ho dato fiducia e ha risposto con gol importanti. Ne abbiamo parlato, deve avere meno pause possibili durante la gara. Samardzic può giocare più avanzato? Gioca sulle mezzali e quando attacchiamo lui scala e diventa trequartista, a Salerno fa gol inserendosi e l’anno scorso fa tutti i gol calciando dal settore di campo occupato dai trequartisti, glielo chiedo e quindi sostanzialmente fa già il trequartista. Tutti i suoi gol sono da trequartista, non è una mezzala di inserimento verticale, lui converge e va a giocare sotto le punte, non ha le caratteristiche di Lovric o Makengo quando era qui. È consapevole di poter migliorare e di potersi completare, lui vuole completarsi per poi diventare un giocatore di un certo livello. Lucca? Sono contentissimo della sua prestazione, è cresciuto molto, è al primo anno di A, si sta muovendo bene, gli manca il gol e per un attaccante è fondamentale. Sono convinto che quando comincerà non si fermerà più. Pereyra? Sta sempre meglio, non ha ancora i 100 minuti nelle gambe, ma lo vedo pronto per partire dall’inizio. Payero mediano? Payero ha già giocato lì, ha fatto il mediano a due, vertice basso, ma prettamente ha fatto mezzala destra o sinistra. Aké? È un esterno offensivo puro, sta lavorando e crescendo molto, può essere un quinto offensivo, una mezzala, è un giocatore che qualità importanti, lo tengo in considerazione, il campionato è lungo ma in questo momento ci sono priorità da rispettare. La sua crescita però è oggettiva”.
  • Conferenza stampa GILARDINO: “L’euforia è quello che ci dobbiamo portare dentro sempre, soprattutto dopo le vittoria come quelle dell’altra sera. È energia positiva che dobbiamo avere e portarci domani ad Udine. Badelj, Strootman, Ekuban e Sabelli? Milan e Kevin faranno degli accertamenti e li valuteremo nei prossimi giorni. Caleb anche lo valuteremo la prossima settimana. Per quanto riguarda Stefano aspettiamo oggi per capire meglio le sue condizioni. Malinovskyi? Sta bene. È un giocatore in crescita. Quando è arrivato ho voluto farlo giocare subito e in quel momento magari non era nella condizione top. C’è stato un breve periodo in cui ha giocato meno o non ha giocato, ma ciò non toglie la stima che ho nei suoi confronti. E’ un giocatore importante che, quando scenderà in campo, dovrà fare la differenza e ci aspettiamo tutti molto da parte sua”.

Atalanta – Juventus (domenica, ore 18:00)

  • Conferenza stampa GASPERINI: De Ketelaere? Dobbiamo aspettare l’allenamento del pomeriggio. Ieri ero più pessimista, oggi più ottimista: lo porterò se sta bene per giocare. Se il test sarà positivo verrà convocato e potrà giocare. Scamacca? Stiamo andando avanti abbastanza bene. Forse giovedì, speriamo domenica. Pasalic? Ci serve, è uno che anche col Cagliari ha fatto un gol da centravanti vero. Musso e Carnesecchi? Come ho detto all’inizio c’è il rischio di scontentare tutti, ma sono due ragazzi intelligenti. L’obiettivo è recuperare Musso, quest’anno è partito molto bene, ma ovviamente si vuole dare spazio a Carnesecchi che è un giovane di grande prospettiva.
  • Conferenza stampa ALLEGRI: Condizioni Vlahovic, Kean e Milik? L’importante è che Vlahovic cominci a star meglio, purtroppo domani non ci sarà per il solito problema alla schiena. Ieri si è fermato e oggi aveva parecchio dolore quindi meglio fermarlo. Rientra Kean ma non ci sarà Milik che dopo la partita ha avuto qualche piccolo fastidio al polpaccio ed è meglio non rischiare. Avremo Mancini con noi, ragazzo della Next Gen. Kean titolare? Kean domani rientra e gioca titolare. A centrocampo gioca uno fra Miretti e Fagioli, domani deciderò. Weah dal 1′? Dal primo minuto non lo so, è nuovo e doveva capire l’ambiente Juve e il calcio italiano. Ha avuto un momento di flessione e ora sta tornando ai livelli di inizio preparazione“.

Roma – Frosinone (domenica, ore 20:45)

  • Conferenza stampa MOURINHO: Reazione dopo il Genoa? Vogliamo e dobbiamo vincere, non dobbiamo cercare nessun tipo di alibi. Prima di tutto dobbiamo avere il coraggio di entrare in campo domani, avere il coraggio di accettare una reazione di grande romanismo che può essere un supporto o può essere una manifestazione di scontento. Dobbiamo avere il rispetto per questa manifestazione, positiva o negativa che sia, e avere rispetto per il Frosinone. Mi aspetto di più da me stesso e dai giocatori. Cristante? Bryan è il giocatore che oggi ci dà di più, ha avuto una grande evoluzione sotto tutti i punti di vista, non era un genio con la palla, ora è più veloce, è fondamentale per noi. Cristante, Ndicka e difesa a 4? Contro il Genoa, con Cristante in difesa la squadra ha peggiorato, quando siamo passati a 4 siamo peggiorati ancora, Cristante e Ndicka non hanno mai giocato a 4. Sembrava che potessimo pareggiare, arriva invece il terzo gol su palla inattiva, poi il quarto arriva fuori contesto. Llorente? L’infortunio che ha avuto fa parte della sua storia clinica e ci ha messo in difficoltà. Cambio modulo? Per giocare a 4 domani vuol dire che Joao Costa – che viene con noi – gioca ala destra titolare. Perché Dybala non può giocare fuori a destra. Vorrebbe dire che El Shaarawy gioca titolare a sinistra. Ma io non voglio parlare di modulo ora.
  • Conferenza stampa DI FRANCESCO: “Domani giocheremo contro una squadra forte in un ambiente diverso, lo conosco bene e so che il pubblico sarà vicino alla squadra. Dobbiamo preparare la gara nel migliore dei modi apportando dei cambiamenti perché l’avversario sarà diverso dalla Fiorentina. Come sta la squadra? Non sarà della partita Kaio Jorge, abbiamo avuto qualche problemino con Romagnoli e Garritano. Deciderò oggi dopo l’allenamento e dopo il sonno di questa notte, qualche cambio vorrei farlo. Bourabia e Reinier dall’inizio? Tutti possono cominciare dall’inizio, hanno migliorato la loro condizione. A livello tattico devono crescere, ma parlo spesso con loro. L’altro giorno con la Fiorentina abbiamo sbagliato delle cose che dobbiamo migliorare. Ogni gara ha la sua insidia. Questi ragazzi per crescere devono anche poter giocare. Detto questo la formazione ancora non la so. Oyono e Marchizza? Al momento sono fortunati di non avere competitor in quel ruolo. L’unico che può giocarci Monterisi con caratteristiche differenti. A sinistra a volte ho provato Garritano perché è molto duttile”.

Sassuolo – Monza (lunedì, ore 18:30)

  • Conferenza stampa DIONISI: Prova di maturità? La cosa difficile è trasmetterlo alla squadra, è anche stimolante da un certo punto di vista. È una cosa che poche volte siamo riusciti a dimostrare in campo ed è una piccola prova di maturità che non vorrà dire in base a domani che riusciremo o non riusciremo a superarla, ma dimostreremo eventualmente che siamo cresciuti. Castillejo in un nuovo ruolo? Ho già parlato di Castillejo. Avevo parlato con lui di questa collocazione e credo sia nel suo futuro. È nato come esterno ma per caratteristiche, scelte, adattabilità, fare il trequartista per me è il suo futuro. È normale che deve aumentare la condizione. Pedersen? Quando è entrato ha fatto bene. Può essere pronto per fare il titolare. Lui è arrivato in una condizione ottimale, a differenza di altri che sono arrivati e sapevano di uscire, se arrivi a fine mercato giochi di meno. Le sue caratteristiche lo facilitano, le sue qualità lo aiutano, e al tempo stesso lingua e idea di gioco diversa perché è simile ma non è uguale, però ad oggi è pronto. Chi gioca in porta? Ho tre portieri solidi, perché c’è anche Pegolo e avere tre portieri di esperienza è importante. Siamo ben messi, siamo molto competitivi, c’è competizione e ovvio che non mi fa decidere un allenamento ma una serie di allenamenti, di situazioni. Cragno e Consigli hanno fatto bene, c’è una gerarchia iniziale, le gerarchie sono fatte anche per essere cambiate ma ci sono delle gerarchie. Infortunati? Sono tutti a disposizione tranne Viti, che purtroppo si è fatto male”.
  • Conferenza stampa PALLADINO:Condizioni Gomez? Lui è un campione nella testa oltre che in campo, ovviamente viene da un percorso particolare. E’ stato fermo e va rimesso a posto fisicamente. Ma ha tanta voglia, verrà convocato e sarà della partita. Ci tiene molto a fare bene e ha portato una bella energia al gruppo. E’ un calciatore universale, già in allenamento gli ho visto fare ottime cose senza avergli detto nulla. Dovrà integrarsi e ritrovare minutaggio e ritmo gara. Colpani? Deve ancora lavorare tanto, parlo parecchio con lui e stiamo portando avanti un certo tipo di percorso. Lavoriamo sempre per fare crescere i nostri calciatori e spero che Colpani in futuro possa essere pronto per una grande squadra“.

Torino – Hellas Verona (lunedì, ore 18:30)

  • Conferenza stampa JURIC: “Per Zapata niente turnover, voglio vedere la progressione del suo lavoro e com’è come atleta. In mezzo abbiamo opzioni, mancherà Vojvoda per una brutta botta e dietro siamo contati. Vlasic? Per noi è un giocatore importantissimo, spero torni il prima possibile in forma. Sazonov? In queste settimane ha dato buone sensazioni, è un ragazzo che vuole crescere come Schuurs. C’è da lavorare sui piedi e sulla rapidità, ma già a Roma mi ha fatto vedere certe cose fatte bene che prima sbagliava. Domani potrebbe giocare. Buongiorno? Dovrebbe tornare tra 4 settimane. Zapata e Sanabria insieme? Dipende contro chi giochiamo, che tipo di difesa affronti. Si basa molto su questo. Contro le difese a quattro ci può stare”.
  • Conferenza stampa BARONI: Nuovi acquisti? Sono ragazzi che stiamo cercando di conoscere per cercare di inquadrare anche le loro caratteristiche. Suslov ad esempio l’ho già messo dentro, ha gamba e dinamicità, lo stesso vale per Cruz che abbiamo direttamente visionato. Sono ragazzi che hanno forza ma che al tempo stesso arrivando da un infortunio hanno bisogno di essere anche aspettati. Faraoni e Lazovic? Sono giocatori fondamentali, non si può pensare solo di far goal per vie centrali, cè da lavorarci, abbiamo giocatori per poter spingere sulle fasce e dobbiamo ricreare queste condizioni, è un principio per la costruzione dell’azione offensiva. Djuric e Doig? Per quanto riguarda Doig è prematuro mentre Djuric probabilmente ci sarà”.

Fiorentina – Cagliari (lunedì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa ITALIANO: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa RANIERI: “Oggi saremmo retrocessi e non abbiamo mai vinto, ma così anche altre squadre. Stiamo soffrendo, abbiamo giocato con formazioni fortissime, ed abbiamo un calendario difficile. Chiedo a tutti voi di stare vicini alla squadra, criticateci per migliorare, ma state pure tranquilli che tutti gli errori che commettiamo li rivediamo e ci lavoriamo. Radunovic? Sarà lui il titolare. Scuffet deve farsi trovare pronto. Pereiro? Ha una tecnica sopraffina, ma se mettesse a mia disposizione un po’ di determinazione non lo lascio fuori. Da lui voglio più carattere e determinazione. Mi deve mettere in difficoltà. Infortunati? Non stanno benissimo né Jankto, né Mancosu. Luvumbo è un po’ affaticato. Zappa? È migliorato tanto, ma deve fare più attenzione. Contro il Milan ha commesso un errore che ha portato al pareggio. Deve compiere quello step per difnedere meglio. Azzi? Ha disputato delle buone gare. Va bene così. Shomurodov? Sta lavorando tanto. Ha una buona velocità di esecuzione. Sta migliorando anche lui e sta tornando ai tempi di Genova”.

Altre notizie

Monza, Palladino: “Di Gregorio merita una big. Vi svelo dove andrò”

Juventus Monza Palladino – Il Monza chiude la sua stagione con una sconfitta ma,[...]

Juventus, Montero: “Qui per collaborare. Chiesa meglio sull’esterno! Su Fagioli…”

Juventus Monza – Vittoria importante per la Juventus che chiude la propria stagi[...]

🧾Serie A, tutti i CONVOCATI della 38^ giornata | Lecce: la decisione su Krstovic. Verona: out tre giocatori

Convocati Serie A 38^ giornata – Archiviato definitivamente il 37° turno, la Ser[...]

Monza, Palladino: “Di Gregorio merita una big. Vi svelo dove andrò”

Juventus Monza Palladino – Il Monza chiude la sua stagione con una sconfitta ma,[...]

Juventus, Montero: “Qui per collaborare. Chiesa meglio sull’esterno! Su Fagioli…”

Juventus Monza – Vittoria importante per la Juventus che chiude la propria stagi[...]

🧾Serie A, tutti i CONVOCATI della 38^ giornata | Lecce: la decisione su Krstovic. Verona: out tre giocatori

Convocati Serie A 38^ giornata – Archiviato definitivamente il 37° turno, la Ser[...]