Leghe FantaMaster
Home » Ultime Notizie » 🎙️ CONFERENZE STAMPA 37^ giornata | Colantuono: “Le ultime su Candreva, Maggiore e Kastanos. Si ferma Ikwuemesi”

🎙️ CONFERENZE STAMPA 37^ giornata | Colantuono: “Le ultime su Candreva, Maggiore e Kastanos. Si ferma Ikwuemesi”

La Serie A 2023/24 si appresta a chiudere i battenti, con la metà delle squadre rappresentanti che saluterà il proprio pubblico al termine di questo weekend. Si parte con l’anticipo del Franchi tra la Fiorentina di Vincenzo Italiano e il Napoli guidato da Francesco Calzona, in un vero e proprio spareggio Conference League.

Si prosegue il sabato con Atalanta e Milan che fanno visita a Lecce e Torino. Domenica cruciale, invece, per quanto riguarda la bagarre salvezza: SassuoloCagliari e UdineseEmpoli saranno emetteranno un verdetto parziale su chi riuscirà a mantenere la Serie A e chi no. L’Inter e la Roma ricevono Lazio e Genoa. Si chiude con il consueto Monday Night, che vedrà il Bologna ospitare la Juventus.

In questo articolo, la redazione di FantaMaster raccoglierà le dichiarazioni più interessanti degli allenatori. Forniremo maggiori informazioni possibili circa l’impiego, e non, dei giocatori che costituiscono la vostra fantarosa.

Fiorentina-Napoli (venerdì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa ITALIANO: dichiarazioni non rilasciate
  • Conferenza stampa CALZONA: il tecnico non rilascerà alcuna dichiarazione alla stampa

Lecce-Atalanta (sabato, ore 18:00)

  • Conferenza stampa GOTTI: Gallo è da Nazionale? Non ho ben chiaro quale sia il panorama e la possibilità di scelta di Spalletti. Io credo con ragionevole certezza, e questo vale anche per Gendrey, che questa annata è stata di trasformazione. Si sono notevolmente evoluti. Per entrambi mi sentirei di dire che ci sono ancora ottimi margini di miglioramento. Non sono ancora finiti come calciatori, hanno grossi margini. Sono ragazzi che hanno intenzione di percorrere questi margini e quindi mi aspetto che possano stupire tante persone. Torna la coppia Piccoli-Krstovic? Si. La particolarità del nostro avversario ci impone di ragionare in maniera diversa, ad esempio sulle uscite difensive. Cambierà qualcosa nel nostro atteggiamento. Possibilità di titolarità per Berisha e Pierotti? Ce l’hanno. Settimana scorsa la squadra mi sembrava pronta, poi il campo mi ha smentito. Ci ho messo qualche giorno a sbollire il dispiacere della partita, non mi è andata giù. Non ho visto una squadra in vacanza. Dorgu? È un ragazzo molto giovane che dà disponibilità totale. Mi sembra abbia grandi capacità di adattamento, ha piacere nel giocare dentro al campo. Cominciano a chiamarmi persone importanti del mondo calcistico per chiedermi cosa vedo. Qualche anno fa Mazzarri allenava il Napoli e per il mercato di gennaio il Napoli cercava un quinto di sinistra nel 3-5-2. Avevo visto nelle Nazionali giovanili e avevo visto un quinto perfetto. Parlavo con l’uomo mercato del Napoli e gli consigliai Bale. Comincia a vederlo e gli piace, va a parlare col Tottenham che era nell’ottica di darlo. Pochi giorni e fa tripletta contro l’Inter, diventa attaccante e incedibile. Poteva fare il terzino, ma aveva i gol addosso. Può succedere questo, bisogna leggere il suo percorso”.
  • Conferenza stampa GASPERINI: dichiarazioni non rilasciate

Torino-Milan (sabato, ore 20:45)

  • Conferenza stampa JURIC: “Le condizioni di Buongiorno e Zapata? Ci vogliono essere a tutti i costi, hanno un grande attaccamento. Zapata ieri e oggi allenamento, Buongiorno solo oggi: domattina proveremo tutte le soluzioni. Per come stanno ad oggi, giocano entrambi. Savva, Pellegri e Dellavalle hanno voglia di dimostrare?
    Mi aspetto che tutta la squadra voglia dimostrare. Abbiamo fatto una buona settimana, vogliono stupire e fare bene con entusiasmo. Situazione infortunati? Zapata e Buongiorno sembrano bene, porto Djidji in panchina che ha iniziato ad allenarsi con noi. L’Europa? Si lottava per salvarsi ora siamo a sinistra. Sarebbe la ciliegina, il top, e sarebbe una cosa meravigliosa. Siamo vicini all’Europa, sarebbe fantastico
    . Bellanova in calo? L’anno scorso ha giocato niente, ora ha spinto al massimo e si è trovato in una situazione positiva e andava a mille. Notiamo la sua mancanza di energie, mancano le ultime due gare e voglio vedere il mio Raoul. Si è guadagnato la Nazionale e ora può fare di nuovo la differenza. Non è l’errore di Empoli, è un calo fisiologico“.
  • Conferenza stampa PIOLI: Ci saranno indisponibili? Oggi non si è allenato Theo che ha avuto un attacco influenzale, quindi vedrò se farà in tempo a recuperare per domani. Se riuscirò, farò giocare tutti in queste ultime due partite. Ultimi giorni da allenatore del Milan? Cerco di non pensarci. Poi mi incontrerò col club a fine stagione, faremo le nostre valutazioni. Fino ad allora cerco di essere concentrato per aiutare la squadra, poi eventualmente certe emozioni le conoscerò vivendole. La squadra ha un futuro? Non dovete farle a me queste domande. Giroud giocherà l’ultima partita, non domani dall’inizio: mi auguro possa arrivare a 50 gol. Il rapporto che ho creato e avuto con i giocatori è veramente profondo, che va anche al di là di ciò che abbiamo fatto o non fatto… Non posso che essere grato e felice. Io faccio questo lavoro qua per emozionarmi e io mi sono emozionato qua; questo va al di là di qualsiasi risultato, di qualsiasi critica, di qualsiasi gloria o beneficio. Per questo dirò sempre grazie ai miei giocatori. Giroud? Abbiamo vinto quello Scudetto perché tutti hanno fatto il massimo. Dovrei dire tante cose, fare tanti elogi su quell’anno… Abbiamo fatto qualcosa di eccezionale, in cui tutti si sono espressi al massimo, alcuni anche al di sopra delle loro potenzialità. Si era creata una magia tra di noi, con l’ambiente, con i tifosi, poi siamo stati premiati da un grande successo. Giroud è stato fondamentale nella crescita della squadra. A lui, a Kjaer e a Zlatan sono legato nel modo più assoluto”.

Sassuolo-Cagliari (domenica, ore 12:30)

  • Conferenza stampa BALLARDINI: “Domani personalità, squadra, consapevolezza che il momento è difficilissimo ma lo superi solo se hai tanta forza che arriva dalla squadra, se hai voglia di ribaltare l’avversario in ogni momento e in ogni zona della gara. C’è la possibilità del ritorno di Defrel? Defrel si è allenato da giovedì in avanti con la squadra, quindi è disponibile. Gli indisponibili sono i soliti, quindi Berardi e Castillejo. Ha pensato a qualche accorgimento per domani per migliorare l’attacco? A prescindere dal modulo gli attaccanti devono legare il gioco, se giochiamo a 5 i quinti devono dare ampiezza, quindi bisogna mantenere quella compattezza e quella solidità delle ultime due partite, ma al contempo non dare punti di riferimento e attaccare la porta avversaria, a prescindere da come ti disponi”.
  • Conferenza stampa RANIERI: Condizioni giocatori? Tutti bene tranne Makoumbou e Jankto che hanno terminato la stagione. Come sta Mancosu? Tutti hanno la possibilità per fare minutaggio. Non ha i 90 minuti, sarà la partita a dirmi se avrò bisogno di lui o meno. Mina? Sembra la batteria dei telefonini. Meglio preservarlo, ma sta bene. Rientro Viola? Sta bene, e non averlo è stato un peccato. Averlo ritrovato mi da ancora più forza. Pavoletti? Ha un problema al piede. Se dovessi avere bisogno ci sarà”.

Monza-Frosinone (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa PALLADINO: “Credo vadano fatti i complimenti alla società per come ha operato a gennaio. Tutti gli innesti sono stati funzionali, da Djuric a Maldini fino a Zerbin. Sono contento perché mi hanno messo in condizione di lavorare bene. Djuric soprattutto ci ha dato una grandissima mano. Il mio futuro? Non so se saluterò o meno i tifosi, può succedere qualsiasi cosa. Sono felice per come è andata questa stagione, sapevamo che sarebbe stata una stagione complicata ma ci siamo riusciti. Quello che succederà lo conosceremo dopo il mio incontro con la società”.
  • Conferenza stampa DI FRANCESCO: Il punto sugli indisponibili? Oggi Romagnoli si è allenato con la squadra per la prima volta, dovrebbe essere della partita. Ci auguriamo di poter portare almeno in panchina Mazzitelli, serve averlo almeno in panchina. Bonifazi oggi si è fermato, qualche acciacco per Brescianini. Rispetto a qualche settimana fa comunque siamo messi meglio dal punto di vista degli infortuni. Le piace più Gelli in mediana con Brescianini in avanti oppure Brescianini in mezzo e uno tra Reinier e Harroui avanti? Dare troppe certezze a ragazzi giovani non va bene, in settimana ho messo dualismi sani su quelle che possono essere le scelte da fare sia dall’inizio che a gara in corso. Questi sicuramente sono i miei dubbi legati anche alle condizioni di alcuni che al momento non mi danno troppe garanzie, vedremo domani nella rifinitura”.

Udinese-Empoli (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa CANNAVARO: “Chi fa sport sa che deve vincere, non sono d’accordo nel pensare a quella dopo, dobbiamo pensare all’Empoli, concentrarci sull’Empoli e fare bene le nostre cose, se lo facciamo allora possiamo pensare all’obiettivo che sono i tre punti. Se pensi a quello che c’è dopo, ai problemi, allora inizia ad arrivare la paura, che non ti fa avere una testa fresca che sarà un fattore fondamentale domenica perché arriva una squadra che per abitudine e cattiveria è alla pari con noi. Pereyra? Sicuramente è un giocatore fondamentale per noi, ma come tutti quanti, non posso concentrarmi solo su un giocatore. Sicuramente vanno gestiti, sulla carta vedo tanti ragazzi, poi però so che vanno gestiti, so cosa mi possono dare. Come sta Ehizibue? Era stanco, deve imparare a gestire le sue qualità, è un quinto, è meglio andare solo tre volte sul fondo e fare tre cross che farne dieci senza cross. Eventuale permanenza? Son sincero non mi sono posto la cosa perchè sono totalmente focalizzato sull’obiettivo, sono venuto qui chiamato la sera prima e ho subito pensare al lavoro, mi sono concentrato solo sul lavoro trovando tante persone che sanno cosa devono fare. Success? Per quanto riguarda Isaac ho parlato con tutti, non solo con lui e tutti hanno dato grande partecipazione, non solo lui che ha avuto un’annata difficile. Ha 28 anni e può dare ancora tanto a questa squadra”.
  • Conferenza stampa NICOLA: “Noi lavoriamo e giochiamo per questo. Siamo contenti che si sia creato un certo entusiasmo, le ultime due partite e anche quella di domani sono cose belle. Siamo consapevoli che è una partita importantissima e lo è anche per loro. Senza rischio non c’è impresa e quindi vanno accettate anche questa situazione di rischio. Condizioni Cerri? Si è allenato con noi tutta la settimana, vedremo domani in funzione di quelle che sono alcune idee che ho. Chiunque ci sarà darà il suo contributo”.

Inter-Lazio (domenica, ore 18:00)

  • Conferenza stampa INZAGHI: non rilasciate
  • Conferenza stampa TUDOR: Che Lazio vorrà vedere domani a San Siro? Una Lazio perfetta, andiamo a casa della squadra più forte d’Italia che sta giocando un calcio bello e concreto. Ci sono due gare da disputare e sei punti ancora in palio, bisogna stabilire la classifica nell’ottica europea e vedere a quale competizione partecipare. Luis Alberto è convocato? Luis Alberto è convocato, ha fatto una settimana normale ed è convocato. Che ruolo ha Isaksen nel presente e nel futuro della Lazio? Isaksen ha avuto minutaggio all’inizio poi ha giocato poco. È un ragazzo che stimo tanto con doti importanti dal punto di vista fisico e di approccio, è da poco in Italia, in un campionato non semplice. La stima c’è e in futuro lo vedremo insieme. Nel calcio cambia tutto in due gare, si sale e si scende. Provedel e Mandas? Qua c’è una gerarchia chiara. Provedel è il titolare e domani torna in campo. Mandas ha fatto molto bene in queste settimane, ma Provedel è il numero uno e domani torna in porta. Come può crescere ancora Kamada? Con lui parlo poco, non per la lingua perché parliamo in inglese e sta migliorando anche l’italiano. Parliamo poco perché sta facendo le cose giuste. Si fa come con i bambini, se ne hai 4-5 a casa con chi fa le cose giuste ci parli meno. Kamada è una macchina nel senso positivo, non sbaglia niente, ha un cervello pazzesco collegato al talento calcistico. Può giocare tutti i ruoli a centrocampo, ruba palla e porta avanti la squadra, lo stimo ed è una bella scoperta per me. Come stanno Gila e Guendouzi? Stanno bene entrambi, Matteo ha avuto questa bellissima cosa che è diventato papà e si è allenato poco in settimana. Vediamo oggi di fare le scelte giuste, domani bisognerà fare le cose bene, avremo bisogno di 16 giocatori pronti a lasciare l’anima in campo per portare a casa punti. Pellegrini può avere più spazio? Domani gioca, gioca anche Rovella. Vi ho dato due nomi così, altri non ne do”.

Roma-Genoa (domenica, ore 20:45)

  • Conferenza stampa DE ROSSI: “Le ultime su Dybala? Sono un paio di settimane che sta fuori, dobbiamo capire oggi le sue condizioni e vedremo. Mercato? Con il FFP tutti sono condizionati dagli introiti, per ora non abbiamo parlato di budget, ma vogliamo spendere bene e non per forza tanto. Ci sono tante squadre con un calcio interessante senza spendere cifre folli. Abraham per il post Lukaku? Forse è meglio valorizzare i giocatori nostri e creare un asset che ti dà continuità, ma è presto. Manca ancora la figura che metterà a posto i tasselli, ma non manca tanto. Ci sono giocatori intoccabili? Sì, ma non li dico perché non sarebbe giusto“.
  • Conferenza stampa GILARDINO: Come stanno gli infortunati? Abbiamo recuperato in parte Bani, Vitinha e Malinovskyi. Per quanto riguarda Messias non sarà della gara. Dico in parte perché è poco che si allenano con la squadra, li porterò in panchina perché è giusto che stiano con la squadra. Vediamo se uno dei tre, o due dei tre potranno entrare domani o nell’ultima gara della stagione. Speriamo che dalla prossima settimana possa rientrare Junior. Strootman ha parlato molto bene di te. Hai parlato con lui? Kevin domani gioca. Ho parlato con lui. Credo sia il giusto finale per un giocatore incredibile, per il professionista esemplare che è stato in tutta la sua carriera. Sono difficili da ritrovare giocatori del genere. È giusto che domani si prenda la responsabilità di giocare nel suo vecchio stadio, contro la sua ex squadra e che faccia una grande partita. Ha avuto risposte anche da chi ha giocato meno? Thorsby per esempio non è stata una sorpresa, è stata una stagione difficile per lui perché spesso non l’ho fatto giocare ma lui non ha mollato mai di un centimetro e ha dato risposte in campo. Questo denota grande spessore umano. Ankeye è un ragazzo di prospettiva e ha bisogno di tempo. È un campionato nuovo ma ha grandissima potenzialità e prospettiva. Malinovskyi e Messias? Abbiamo avuto giocatori di qualità parzialmente per tutto il campionato. Per quanto riguarda Malinovskyi, ci auguriamo siano risolti tutti i suoi problemi. In questi giorni si è allenato bene. Speriamo possa andare all’Europeo, farlo bene e che ritorni più carico che mai. Messias ha bisogno di star bene e la volontà da parte nostra sua e nostra è mantenere il suo livello fisico al top”.

Salernitana-Verona (lunedì, ore 18:30)

  • Conferenza stampa COLANTUONO: “Infortunati? Per la gara di domani si aggregheranno al gruppo sia Candreva che Maggiore con un minutaggio chiaramente limitato avendo fatto solo un paio di allenamenti con il gruppo. Sarà invece da valutare Kastanos che è leggermente più avanti mentre per il resto oltre ai già indisponibili non avremo Ikwuemesi (problema muscolare) e Simy (febbre alta)“.
  • Conferenza stampa BARONI: “Infortunati? Magnani si sta portando dietro qualche problemino, quando però hai delle grandi opportunità questi vanno in secondo piano. Chi sostituisce Henry? Con l’assenza di Henry ho tre attaccanti, stanno tutti bene, all’interno di una partita c’è anche una strategia. poi le statistiche dicono che gli ultimi minuti sono quelli più importanti, servirà dunque l’apporto di tutti, che sarebbero meritevoli di andare in campo dal 1′. Salvezza? Serve fare lo scalino più difficile, domenica abbiamo capito che fare 70 minuti buoni non basta, adesso serviranno 100 minuti di voglia, concentrazione e determinazione che abbiamo sempre avuto“.

Bologna-Juventus (lunedì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa MOTTA: “Come sta Zirkzee? Joshua sta recuperando, mi dispiace per l’infortunio e per l’Europeo ma il calcio è anche questo. Non deve però fermarsi. Soumaoro e Karlsson troveranno spazio? Tutti possono avere spazio. Souamoro sta bene e sarà convocato. Juventus? La Juve è una squadra forte che ha appena vinto la Coppa Italia meritatamente. Mi aspetto una Juventus forte con un allenatore che conosco personalmente e che è una persona fantastica, che ha fatto un grandissimo lavoro da giocatore e che potrà farlo anche da allenatore. Ho molta stima di lui. Per Allegri dico di continuare e un grande in bocca al lupo del futuro. Il mio futuro? Nei prossimi giorni mi vedrò con il presidente, prenderemo insieme una decisione e la comunicheremo congiuntamente. Sta arrivando il momento di farlo, ma va fatto internamente e con grande rispetto per tutti“.
  • Conferenza stampa MONTERO: in attesa delle dichiarazioni…

Altre notizie

🔥 Consigli fantaeuropeo 2024, 2^ giornata: TOP, FLOP e SCOMMESSE

Consigli fantaeuropeo 2 giornata – Strategie, valutazioni e possibili sorprese: [...]

⚽ Probabili formazioni 2^ giornata Europei 2024: titolari e novità

Probabili formazioni Europei 2 giornata – Tutto pronto per l’inizio del 2° turno[...]

Valeri al Parma, scheda fantacalcio: i consigli per l’asta 2024/2025

Valeri al Parma – “Il Parma Calcio annuncia di aver acquisito a titolo definitiv[...]

🔥 Consigli fantaeuropeo 2024, 2^ giornata: TOP, FLOP e SCOMMESSE

Consigli fantaeuropeo 2 giornata – Strategie, valutazioni e possibili sorprese: [...]

⚽ Probabili formazioni 2^ giornata Europei 2024: titolari e novità

Probabili formazioni Europei 2 giornata – Tutto pronto per l’inizio del 2° turno[...]

Valeri al Parma, scheda fantacalcio: i consigli per l’asta 2024/2025

Valeri al Parma – “Il Parma Calcio annuncia di aver acquisito a titolo definitiv[...]