Leghe Fantacalcio
Home » Ultime Notizie » 🎙️ Conferenze stampa 32^ giornata | Spalletti: “Elmas? Sto valutando”. Stankovic: “Fallimento? Ecco cosa penso”. Zanetti: “Vicario torna titolare”

🎙️ Conferenze stampa 32^ giornata | Spalletti: “Elmas? Sto valutando”. Stankovic: “Fallimento? Ecco cosa penso”. Zanetti: “Vicario torna titolare”

Tutto pronto per l’inizio della 32^ giornata di Serie A. Massima attenzione alle conferenze stampa di giornata per restare aggiornati sulle ultimissime novità e ultime indiscrezioni dai campi. Occhio anche alle probabili formazioni per cercare di preparare al meglio la vostra giornata e rispondere ai vostri dubbi di formazione. Attenzione, dunque, alle parole degli allenatori le quali potrebbero chiarire definitivamente alcuni ballottaggi o svelare possibili sorprese.

Lecce – Udinese (venerdì, ore 18:30)

  • Conferenza stampa BARONI:Colombo? Può essere titolare, è un’opzione. Ora ha recuperato, così come tutta la squadra che sta bene. Dobbiamo giocare senza paura, con attenzione e concentrazione. Pezzella? Ha avuto un virus intestinale con febbre e non si è allenato. Speriamo di recuperarlo al più presto ma domani non ci sarà. Gallo sta facendo bene, così come anche Gendrey. Devono avere la testa libera e giocare. Sono convinto che entrambi giocheranno bene. Banda? Vediamo se può partire titolare. A Milano ha giocato bene, con entusiasmo e spensieratezza e mi è piaciuto. Sto valutando, se non parte titolare sicuramente entrerà. Pongracic? Sta recuperando, ma non so darvi un periodo certo. Sono convinto ci possa aiutare nel finale di stagione. Oudin e Gonzalez insieme? Non sarebbe un azzardo, anche perché Gonzalez ci regala anche quantità. In ogni caso sia chi parte dal 1′ che chi subentra è fondamentale. A volte si vincono le partite grazie a chi entra a gara in corso. Farò le mie valutazioni, ma non ci sarebbe incompatibilità. C’è bisogno di tutti per completare questo percorso”.
  • Conferenza stampa SOTTIL: Success? Mi dispiace parecchio per lui, perché è un bravissimo ragazzo ed un giocatore importante per noi. Dispiace veramente a tutti, eravamo tutti contenti per il suo gol. Però dobbiamo accettare quello che è accaduto, fa parte del gioco. Spero recuperi presto per tornare protagonista. Walace? Secondo me sta facendo un campionato importante, è cresciuto molto. Abbiamo lavorato tanto su molti concetti e migliorie che ha già fatto e che può ancora fare. Sa benissimo di essere dotato di un ottimo tiro ed anche preciso. Si tratta solo di volerlo di più ed alzarsi nella manovra di attacco, sono convinto che anche da lui potremmo aspettarci dei gol”

Spezia – Monza (venerdì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa SEMPLICI: “Ci potrebbe essere una nuova assenza in attacco, per questa partita Nzola non dovrebbe far parte dei convocati. Dovremo valutare con lo staff. Per quanto riguarda gli altri assenti sono sempre i soliti, a cui si aggiunge Maldini. Chi sostituirà Nzola? Shomurodov lo conosco meglio, ha già fatto buone prestazioni e dopo la Salernitana, dove ha segnato, non l’ho fatto giocare ma si sta allenando con voglia e attenzione. Krollis, dopo un periodo di adattamento in cui era da due mesi fermi ed era in difficoltà fisica, ora sta bene e sia da attaccante che da esterno lo sto valutando, perché sono convinto possa darci una mano. Verde? Il problema è l’aspetto fisico perché ha qualche acciacco. Tutte le settimane devo valutarlo complessivamente per quello che può darci. Sono contento per lui, ci scherzavamo in settimana perché è il più basso ad aver segnato in Serie A”
  • Conferenza stampa PALLADINO: “Futuro? Ora non ci penso. Non bado ai soldi, ma solo al progetto. Per me la salvezza vale uno scudetto, l’ottavo posto sarebbe una Champions League. Non so dove possiamo arrivare. Possiamo giocarcela con tutte. Sono partite molto complicate ma di certo vogliamo cavalcare questo entusiasmo. Mota? Deve capire quanto è forte, per me è straordinario. Ha forza fisica e qualità tecniche. Può fare tutto là davanti. Lui non sa la sua potenzialità, probabilmente il salto lo farà quando avrà capito che è forte. Pessina è il nostro capitano ed è un ragazzo fantastico, e la forza di quest’anno è che si è creato un’alchimia con i dirigenti, con l’ambiente e con i giocatori. Il gruppo è veramente fantastico. Fanno feste, si prendono in giro, è tutto molto bello”

Roma – Milan (sabato, ore 18:00)

  • Conferenza stampa MOURINHO: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa PIOLI: “Giroud? Ha avuto la necessità di riposare, ma ora sta bene ed è pronto a giocare. Leao? Lo vedo molto dentro, poi nelle stagioni ci sono alti e bassi per tutti. Sta bene fisicamente e mentalmente, le prestazioni positive danno fiducia. Ibra? Sta un pochino meglio anche se ancora non abbiamo una diagnosi definitiva, vediamo nei prossimi giorni. Infortunati? Non recupera Pogeba, perdiamo anche Florenzi per febbre“.

Torino – Atalanta (sabato, ore 20:45)

  • Conferenza stampa JURIC: “Radonjic? Alcune volte succedono cose inaspettate, si è fermato in rifinitura e mi dispiace. Sentivo che stava facendo le cose per bene, comunque abbiamo opzioni. Vlasic? Con tre gare in una settimana devo gestire bene gli attaccanti, su di lui non ho dubbi. Si è allenato al massimo e speriamo che continui così. Pellegri? Torna a disposizione, gli sono serviti i minuti con la Primavera. Karamoh? Può essere un’opzione. Abbiamo lavorato con le coppie e lui è quella di Radonjic, ma prenderò una decisione domani. Miranchuk? La sua purezza tecnica vale il prezzo del biglietto. Spero rimanga con noi“.
  • Conferenza stampa GASPERINI: “In questi giorni ci sono mancati dei giocatori, speriamo di recuperare anche Lookman che domani non ci sarà. Attacco? La squadra è il secondo miglior attacco del campionato, se segna Zapata o Hojlund va bene uguale. Muriel? Per noi è un giocatore fondamentale, ha le capacità per darci la spinta che ci serve“.

Inter – Lazio (domenica, ore 12:30)

  • Conferenza stampa INZAGHI: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa SARRI: “Domani affrontiamo una squadra che nelle partite singole è straordinaria. Dobbiamo dimenticarci l’andata, che abbiamo vinto ma abbiamo anche sofferto. Dobbiamo giocare come collettivo e non come singoli. Immobile? Dal punto di vista mentale è tranquillo, fisicamente è in crescita. Non ha grandi dolori durante l’allenamento. È un giocatore su cui puntiamo molto. Casale? Sta bene, ha avuto un problema gastrointestinale per 3-4 giorni di fila, era un po’ debilitato, per questo ha fatto uno spezzone. Ma ora si è allenato per una settimana.”

Cremonese – Hellas Verona (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa BALLARDINI: “Da quando siamo arrivati è tutto decisivo, domani è una partita molto importante. Infortunati e assenti? Ieri ho parlato con Chiriches e aveva ancora dei dubbi sulla convocazione, vediamo oggi. Poi gli altri dubbi sono Ciofani con la maschera che lo condiziona, ma dovrebbe essere convocabile. Tsadjout e Benassi sono fuori, Sernicola è squalificato, Dessers da valutare… Questi sono i giocatori in dubbio. Chi ha giocato tanti minuti giovedì come Felix, uscito con i crampi, Quagliata… Siamo in formissima con chi sta bene. Abbiamo oggi e domani per valutare. Okereke post infortunio? Ha preso una batosta in quelle due settimane, ha perso 4 kg ed è andato giù fisicamente. Si sta avvicinando sempre di più alla condizione ottimale, ma non è ancora l’Okereke che conosciamo. Verdi pericolo numero uno? Allenavo i ragazzi del Milan e lui era in Primavera, è un ragazzo di grande talento che ha fatto benissimo a Bologna e poi è passato da Napoli, Torino… Lui può cambiare la partita in qualsiasi momento per il talento che ha, da lui può sempre scaturire un’invenzione e dovremo essere bravi a non farlo ragionare e dargli spazio. Lochoshvili? Per me è un giocatore forte, è il primo anno che fa in Italia e ha momenti in cui non è sempre attento, perché magari le partite del calcio italiano ti impongono di essere sempre molto attento e concentrato e lui viene da un altro tipo di calcio. È un ragazzo forte e serio, non può che migliorare da qui in avanti. Le premesse e le qualità di base ci sono”.
  • Conferenza stampa ZAFFARONI: in attesa delle dichiarazioni…

Napoli – Salernitana (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa SPALLETTI: “Ci troviamo di fronte ad una sfida estrema, quelle che se le porti a casa ti danno più forza. È da tempo che vogliamo vivere queste nottate qui e c’è da viverle nello stesso modo di sempre, riuscendo ad avere chiaro cosa dobbiamo fare in campo e nella preparazione per arrivarci. Sarri e Allegri? Non lo so, io non devo rispondere né a Sarri né ad Allegri, noi il nostro campionato ce lo siamo costruiti in maniera corretta. Noi pensiamo ai tifosi, alla soddisfazione di vedere giocare un gruppo di calciatori serio, che ce la mette tutta, sono stati importanti per noi in questo percorso per arrivare a questo finale di campionato così emozionante. Elmas? Ha mandato un bel messaggio, non so se gioca ci devo pensare bene. Rinvio? È una decisione che va accettata, presa per dare sicurezza alle persone. Sono sicuro che riusciremo a fare la nostra partita, ma non so se basterà”.
  • Conferenza stampa SOUSA: “Sento che l’ambiente ci crede. Sono felice che la gente si senta partecipe, il lavoro lo stiamo facendo tutti insieme. Noi ci crediamo e vogliamo competere ovunque e contro ogni avversario. Come si ferma Osimhen? Non ho preparato niente di particolare, a volte difendi bene se hai maggior possesso palla. Sarebbe importante far abbassare il Napoli. Più che ingabbiare lui è necessario non fargli arrivare il pallone, pur sapendo che loro hanno capacità e soluzioni innumerevoli. Mazzocchi? Ha lavorato benissimo in settimana ed è un ragazzo di cuore, è sempre più vicino a scendere in campo dall’inizio. Ha esperienza, salta l’uomo, costruisce basso e regge il duello sul piano fisico. Serviva continuità negli allenamenti, la sta avendo e presto lo vedremo titolare. Cinque diffidati? Sugli esterni non abbiamo molti doppioni e da diverse settimane stiamo lavorando ad altre soluzioni come testimonia la gestione Kastanos. Lo facciamo anche per prevenire infortuni, come nel caso di Mazzocchi, e squalifiche. Da settimane siamo concentrati su questo aspetto. Voglio prevenire, non ci sono altri tipi di ragionamenti”.

Sassuolo – Empoli (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa DIONISI: Berardi? Sta abbastanza bene, mi sento di dire che sarà convocato e a disposizione, si è allenato e oggi si allenerà con la squadra, poi vediamo. Va tenuta in considerazione questa cosa ma non solo per lui, fermo restando che la partita più importante è quella di domani ma un occhio alle tre gare ci sarà. Rinnovo? Quando ci saranno novità lo saprete. Capisco, se ne continua a parlare, ma non c’è un caso, non ci sono polemiche. Se e quando ci saranno novità sarete sicuramente informati. Turnover? Io penso alla partita di domani, dopo la gara di domani qualcuno avrà bisogno di recuperare, qualcuno non giocherà per scelte domani e potrebbe giocare mercoledì, sicuramente alcuni ragazzi che nelle ultime partite hanno trovato poca continuità potrebbe darsi che trovino uno spazio, anzi, me lo auguro. Consigli? Sicuramente non gli ha fatto piacere ricevere certe ctitiche e certi commenti ma come ho già detto non va neanche difeso perché per me non deve nemmeno essere accusato”.
  • Conferenza stampa ZANETTI: “Questa settimana abbiamo messo un punto sul passato, perché la negatività non ci dà vantaggi. Bisogna proiettarsi nel futuro di queste sette partite che mancano. Dobbiamo avere la forza di superare gli ostacoli. Vicario? Torna ad essere titolare, ringrazio però Perisan, che ha svolto alla grande il suo lavoro. Akpa Akpro e Fazzini? Li recuperiamo, anche se a mezzo servizio. Bajrami da avversario? Sono contento di ritrovarlo, non gli ho mai negato l’apprezzamento e la stima. Lui ha fatto la sua scelta, non so se sia quella giusta, ma va rispettata. Noi ora abbiamo altri giocatori che devono dimostrare e prendere per mano la squadra. Pjaca? Credo che possa darci una mano, dipende anche da lui e da quello che vedo in settimana. Le risposte sono positive, tutti quanti i ragazzi vogliono dare il loro contributo. Baldanzi? A me interessa vedere il Baldanzi visto con l’Inter. Questi ragazzi giovani non hanno problemi di continuità fisica, deve solo fare quello che sa fare. Contro l’Inter gli è mancato solo il gol, ha fatto una partita a tutto campo.

Fiorentina – Sampdoria (domenica, ore 18:00)

  • Conferenza stampa ITALIANO: in attesa delle dichiarazioni…
  • Ai canali ufficiali STANKOVIC: “Come affronto questa partita? Abbiamo parlato tante volte di come dobbiamo affrontare tutte le partite. C’è qualcuno che lo fa, a qualcuno serve un po’ più di incoraggiamento e spinta per farlo perché la situazione non è semplice in qualsiasi punto di vista. Mi prendevano per pazzo quando dicevo che ce la possiamo fare e guardando indietro abbiamo lasciato per la strada sette-otto punti che erano nelle nostre tasche. E con quei punti eri in piena lotta. Fallimento? Non è fallimento della società ma quando smetti di lottare, di credere, di incoraggiare il tuo compagno. Quando rinunci alla battaglia, questo è un fallimento. Vale anche nella vita. Io cerco di dare quella fiducia che serve per giocare un calcio buono ed essere concentrati per tutti i 90 minuti”

Bologna – Juventus (domenica, ore 20:45)

  • Conferenza stampa MOTTA: “Arnautovic? Non ci sarà, dal punto di vista medico è guarito, ma deve ritrovare la migliore forma fisica. L’ultima volta che ha giocato 90′ minuti è stato il 4 gennaio. Ora è nelle mani dei preparatori, dipenderà da lui. Cambiaso? Sta bene ed è in forma, ha fatto un recupero straordinario. Orsolini e Kyriakopoulos esterni? Abbiamo diverse opzioni, può darsi. Ferguson? Ha ottime qualità tecniche e fisiche e si rende disponibile per fare diversi ruoli. Io lo vedo centrocampista, sente la porta e sa fare anche gol. Può giocare anche più avanti. Dominguez? Ha le caratteristiche per essere un leader“.
  • Conferenza stampa ALLEGRI: “Veniamo da un periodo negativo, con 5 sconfitte. Domani abbiamo la possibilità di invertire la rotta, ma il Bologna e Thiago Motta stanno davvero facendo un bel lavoro. Ora bisogna parlare poco e lavorare: ci sono 35 giorni importanti davanti a noi. Chiesa, Pogba e Vlahovic? Chiesa è un giocatore straordinario che viene da un periodo di inattività, è tutto nella norma. Pogba anche, non è ancora nella condizioni ottimali, io vorrei avere il Pogba che ho allenato ma in questo momento non è così. Vlahovic ha avuto la pubalgia, non è che è diventato scarso. Qualche giovane tra i titolari? La Juventus ha la fortuna di avere tanti giocatori come Soulé, Fagioli, Miretti, Iling che hanno fatto tante partite. Miretti ne ha 40 ed è un 2003, Fagioli 30 e l’anno scorso ne ha fatte 25 in Serie B. Non è facile giocare tante partite alla Juventus”.

Altre notizie

⚽ Calendario amichevoli estive Serie A 2024/2025: scatenati Noslin e Tchaouna! Bene Dele-Bashiru e Pedro. Poker Vitinha, la Fiorentina ne fa 5

Calendario amichevoli estive 2024 2025 – Dopo l’Europeo e la Copa America, la nu[...]

Udinese, si lavora ad un grande ritorno: pista calda per Sanchez

Sanchez all’Udinese – I bianconeri dopo una salvezza al cardiopalma, arrivata ne[...]

📢 FLASH | Spagna-Inghilterra, termina l’Europeo di Rodri: out all’intervallo

Infortunio Rodri – Il primo cambio della Spagna nel corso della finale contro l’[...]

Udinese, si lavora ad un grande ritorno: pista calda per Sanchez

Sanchez all’Udinese – I bianconeri dopo una salvezza al cardiopalma, arrivata ne[...]

📢 FLASH | Spagna-Inghilterra, termina l’Europeo di Rodri: out all’intervallo

Infortunio Rodri – Il primo cambio della Spagna nel corso della finale contro l’[...]