Leghe FantaMaster
Home » Ultime Notizie » 🎙️ CONFERENZE STAMPA 30^ giornata | De Rossi: “Abraham out, le condizioni di Dybala”. Ballardini: “Stop Kumbulla, è da valutare”. Colantuono: “Non solo Ochoa, altri tre indisponibili”

🎙️ CONFERENZE STAMPA 30^ giornata | De Rossi: “Abraham out, le condizioni di Dybala”. Ballardini: “Stop Kumbulla, è da valutare”. Colantuono: “Non solo Ochoa, altri tre indisponibili”

Archiviata la sosta per le Nazionali che ha visto l’Italia vincere le due amichevoli contro Venezuela ed Ecuador negli Stati Uniti. Le 20 squadre che compongono la Serie A torneranno in campo nel week end di Pasqua.

Si parte con NapoliAtalanta al Maradona nella giornata di sabato 30 marzo 2024 che proseguirà con i big-match dell’Olimpico tra Lazio e Juventus e al Franchi con FiorentinaMilan. Chiude la sfida del Meazza tra Inter ed Empoli.

In questo articolo, la redazione di FantaMaster raccoglierà le dichiarazioni più interessanti degli allenatori. Forniremo maggiori informazioni possibili circa l’impiego, e non, dei giocatori che costituiscono la vostra fantarosa.

Napoli-Atalanta (sabato, ore 12:30)

  • Conferenza stampa CALZONA: il tecnico non rilascerà alcuna dichiarazione alla stampa
  • Conferenza stampa GASPERINI: non ha parlato in conferenza stampa

Genoa-Frosinone (sabato, ore 15:00)

  • Conferenza stampa GILARDINO: Condizioni dei calciatori? I ragazzi che si sono fermati a Pegli hanno fatto un lavoro straordinario, sotto il profilo fisico, tecnico e tattico. I nazionali sono arrivati negli ultimi giorni come Malinovskyi, Gudmundsson e Vasquez. Ci saranno da fare delle valutazioni su di loro mentre dopo la partita contro la Juventus Vitinha ha avuto un problema fisico. Infortunati? Matturro, Martin, Cittadini ed Ekuban non ci saranno. Peccato non averli e confido in chi c’è e in chi è rimasto. Come sta Vasquez? Con Johan ci siamo sentiti. E’ stato un problemino che non ha causato danni e quindi credo che oggi si allenerà e farò delle valutazioni in queste 24 ore. A livello di voglia e determinazione, è un giocatore che se gli si chiede un sacrificio lui lo fa e dà veramente tutto. Arriva da un viaggio lungo, dal fuso orario. Gol di Retegui e Gudmundsson in Nazionale? E’ molto bello e gratificante. E’ un grande merito loro e dei ragazzi che sono rimasti qui e che contribuiscono a migliorare il percorso dei ragazzi che vanno in Nazionale. Gudmundsson ha giocato due gare importanti. E’ bello vedere Retegui segnare due gol in Nazionale, cosa non da poco. Ruolo Messias? E’ uno di quei giocatori che possono e devono spostare gli equilibri. Mi aspetto molto da lui, indipendentemente dal ruolo che occuperà. So però che lui, come Gudmundsson, sono giocatori con grandissimo talento, devono fare la differenza.
  • Conferenza stampa DI FRANCESCO: Il punto sugli indisponibili? Per quanto riguarda Oyono stiamo facendo delle valutazioni, a breve vi sarò dire di più sulle scelte che andremo a fare. Harroui si allenerà in gruppo da martedì, Gelli lo valutiamo domani per la convocazione. Mazzitelli è tornato oggi in gruppo, sarà convocato. Convocati Lusuardi e Bonifazi, Marchizza invece ha fatto un solo allenamento in gruppo, dovrà fare altri allenamenti per rientrare totalmente in gruppo. Zortea e Lirola dal primo minuto? Al di là della formazione i principi devono essere gli stessi.Abbiamo subito gol quando eravamo bassi.Potrebbero giocare anche tutti e tre insieme, vedremo. Come sta Soulé? Soulé è tornato con il sorriso e un gol che fa sempre morale. Oggi l’ho potuto valutare poco perchè abbiamo lavorato sui piazzati, valuterò meglio domani come sta. Sicuramente lui dirà che sta bene. Caso come mai non viene convocato? È una scelta prima di tutto societaria che poi si lega a tante altre situazioni, dovete chiedere alla società”.

Torino-Monza (sabato, ore 15:00)

  • Conferenza stampa JURIC: Condizioni della squadra? Sanabria doveva gestire il tendine, si è preso una settimana di cure. Ma abbiamo lavorato. Ieri per la prima volta eravamo tutti, vediamo oggi. Infortunati? Dobbiamo vedere Buongiorno che ha preso una botta alla spalla, vediamo oggi. Per il resto ci sono i soliti Schuurs e Djidji e Ilic ai box. Vlasic? Con lui siamo concentrati sulla posizione del corpo, lavoriamo su aspetti di saper stare in campo. Lui ha le doti, sta crescendo tantissimo. Okereke o Sanabria in coppia con Zapata? Sono tutte opzioni valide, dipende come vogliamo affrontare la gara. Duvan a volte preferisce stare più aperto, in altre gare come a Udine serviva più al centro. Sono contento di Okereke, aveva giocato poco ma ha un grande atteggiamento e tanto voglia di lavorare. In questo momento la nostra forza è questa, chi gioca meno fa benissimo. Come sta Tameze? Sta bene, può essere a disposizione. Non ho ancora fatto le scelte, abbiamo iniziato ad allenarci tutti soltanto ieri: oggi valuto e poi decido”.
  • Conferenza stampa PALLADINO: Convocazioni Mota e V.Carboni? Non ho meriti per le varie convocazioni. Personalmente ho creduto in questi calciatori. Nella prima parte di stagione la fase d’attacco veniva un po’ criticata ma siamo riusciti a rispondere con il lavoro. Adesso aspettiamo il primo gol di Djuric. Per Vignato mi spiace molto, si sta riprendendo ma non si sta ancora allenando con la squadra. Squalifica Gomez? La mia speranza era avere Gomez, meritava un finale diverso e spero un giorno di rivederlo in campo. Infortunati? Caprari è ancora out ma fra qualche settimana sapremo di più dopo una visita di controllo. Sull’assenza di Bondo dico che Akpa Akpro, Pessina e Gagliardini possono sostituirlo perfettamente. Abbiamo tante soluzioni”.

Lazio-Juventus (sabato, ore 18:00)

  • Conferenza stampa TUDOR: “Sono sempre positive le sensazioni, nello sport si pensa sempre alla sfida, di poter vincere. Lo sport è gioia. Lo stadio pieno? Sarà bello, ci saranno molte motivazioni, ma va preparata nel modo giusto sotto ogni punto di vista. Penso a preparare la squadra e non alle emozioni. Comportamento squadra e condizioni Nazionali? Sono tornati tutti senza acciacchi e questo è importanti. Il problema è che sono arrivati tardi e abbiamo lavorato poco. Con gli altri abbiamo lavorato bene in 6-7 allenamenti. I ragazzi hanno avuto la giusta applicazione e voglia. La squadra deve essere lo specchio dell’allenatore, ci vuole però tempo e pazienza per trasformare questa Lazio. Sono qui da poco. Ci provo a farlo in fretta, ma non sarà perfetta la squadra, ma lavoreremo. Cambio modulo? Bisogna essere intelligenti. Il modulo è importante ma non come molti pensano. Magari parti con un modulo, ma poi diventa un altro schema. La difesa a tre? Lo vedrete domani. Immobile può tornare in Nazionale? Ho parlato con lui due volte anche su questo argomento, l’ho visto molto motivato. Penso che lui ci tenga alla Nazionale, dipende solo da lui in questi due mesi. Ha sempre segnato, penso che li farà ancora. Ci conto tanto, è un ragazzo con qualità non solo calcistiche ma anche umane. Lo conosco, sono convinto che saranno due mesi importanti. Posizione Kamada? Lui in Germania giocava sia davanti che dietro, è un giocatore completo, ha corsa e qualità di gioco. Penso che, se devo essere sincero, è più adatto a questo calcio rispetto a quello precedente. Non è pulitissimo tecnicamente, ma ha altre doti che a me piacciono tanto. Ha la mentalità giusta e poi ha gol, una dote che fa la differenza. L’ho visto anche bello allegro e voglioso, vedremo in campo. Come sta Lazzari? Lo vediamo oggi, ha avuto un problemino piccolo. Felipe Anderson a tutta fascia? Non l’ho provato, non so. Ma lui è molto disponibile, ha gamba e qualità. Zaccagni e Luis Alberto? Possono giocare insieme, l’importante è che i giocatori siano forti poi un posto si trova sempre. Terzetto difensivo? Patric è tornato, mi è sempre piaciuto da fuori, può essere un giocatore per me. Mi piace come difende anche a campo aperto”.
  • Conferenza stampa ALLEGRI: Come sta la squadra dopo la sosta? La squadra è tornata bene. Qualcuno ha raggiunto l’Europeo come Szczesny e gli altri hanno fatto solo amichevoli. Domani parte il rush finale che ci porterà fino al 25 maggio. Iling? Ha giocato molto quest’anno. Sta facendo un percorso di crescita come gli altri e sono molto contento. Kean giocherà titolare? Mi aspetto molto. Lui ha l’obiettivo di far bene per guadagnarsi un posto per l’Europeo. Domani sicuramente farà una buona partita. Sì, sarà titolare. Nuova Lazio di Tudor? Tudor è un allenatore che ha fatto molto bene, troveremo una squadra mentalmente pronta per una partita aggressiva, perché il cambio dà sempre qualche cosa in più. Hanno tanti giocatori con soluzioni offensive importanti. Condizioni attaccanti? Chiesa e Yildiz stanno entrambi bene, sono due giocatori importanti. Con loro, Kean e i rientri di Vlahovic e Milik avremo un pacchetto attaccanti molto completo”.

Fiorentina-Milan (sabato, ore 20:45)

  • Conferenza stampa ITALIANO: “Bisogna subito ripartire e onorare al meglio il direttore, mettendo in campo quelle che erano le sue caratteristiche: passione, amore, attaccamento per questa città, per questi colori e per questa società. Come sta la squadra? Bene, veniamo da un periodo in cui abbiamo ottenuto buoni risultati attraverso ottime prestazioni. In quest’ultimo periodo la squadra può fare bene perché il lavoro di un anno deve venire fuori e lo stiamo iniziando far vedere”.
  • Conferenza stampa PIOLI: Condizioni squadra? Chi è rimasto a casa ha recuperato un po’ di energie. Chi è andato via, a parte Kjaer che è tornato con un affaticamento e non sarà convocato a scopo precauzionale, sta bene. Chi ha giocato di più è Pulisic. Lo valuterò, ma ieri mi è sembrato in buone condizioni. Reijnders? È tornato molto soddisfatto. Sta completando il suo bagaglio, può diventare un centrocampista completo, sta lavorando con molta attenzione anche in fase di non possesso palla. È un giocatore già di alto livello. Assenza Theo e suo sostituto? Mancherà sicuramente, sulla sua forza e sul suo rendimento. È un giocatore devastante. Giocheremo domani con caratteristiche diverse, sfruttando quelle di Florenzi. Come sta Bennacer? Ha dovuto lavorare individualmente, ma ha sfruttato bene questa settimana. Sta bene e potrebbe anche giocare dall’inizio. Ruolo Terracciano? Ha sofferto subito l’impatto, il blasone della squadra e l’importanza di San Siro, ma sta lavorando tanto. Lo utilizzo come terzino. Giroud? È tornato come sempre: carico, determinato, sereno. Sta bene. Parlo con lui, ma da noi nessuno sta pensando alla prossima stagione. Okafor prima punta? Avevo scelto Okafor per avere la profondità necessaria per sfruttarlo. Lui sta facendo benissimo sia da punta che a sinistra.

Bologna-Salernitana (lunedì, ore 12:30)

  • Conferenza stampa MOTTA: Come stanno i calciatori? Ho ritrovato bene la squadra, chi è andato in nazionale ha giocato e chi è rimasto qui ha fatto buoni allenamenti. Stiamo bene. Zirkzee? E’ come se non fosse mai stato fermo, ha recuperato in fretta con intensità e l’ho visto in grande forma. Oggi sta bene e vedremo per lunedì quanto potrà contribuire. Calafiori mezzala? L’ho visto bene, io lo vedo sempre bene perché il suo atteggiamento è fantastico. E’ sempre disponibile a fare qualsiasi ruolo e serve da esempio per tutti gli altri. Appena tornato dalla nazionale, dove ha fatto 12 chilometri, stava già bene al primo allenamento con noi. Da allenatore vorrei avere tutti giocatori così duttili, perché si potrebbero avere rose più ridotte dove tutti possono sentirsi importanti. Karlsson? Non l’ho mai visto male dal punto di vista mentale, è chiaro che oggi non può avere lo stesso ritmo degli altri ed è normale visto che è stato tanto tempo fermo. Vedremo per il futuro come potrà contribuire al bene della squadra. Fabbian? Mi piace tanto, ha fatto bene da mezzala e da esterno d’attacco e non è il minutaggio a fare la differenza. Lui è pronto a giocare 5 minuti o 96 e anche questo è da esempio per gli altri”.
  • Conferenza stampa COLANTUONO: “Sono un uomo della società, faccio ciò che devo con la massima professionalità. Sono un soldato. Non vado dietro al futuro, vivo nell’immediato. Sono il tesserato che fa da più anni questo mestiere. Non mi interessa ciò che sarà dopo, sono a disposizione della società. Reintegro Dia? Molti li conoscevo già, anche Dia. Non ho dovuto dire tante cose, sanno qual è la mia filosofia. Venivo spesso a fare fisioterapia per un problema che ho avuto al ginocchio. Ho parlato con Boulaye Dia, sta cercando di sistemare alcune cose, non escludo che dalla prossima settimana possa rientrare ma al momento non ho riferimenti. Infortunati? Ochoa ha un problema, ha lavorato a parte e non è convocabile. Anche Gyomber non ci sarà, ha avuto un problema in nazionale che si è trascinato, ha provato ad allenarsi ma gli dà fastidio. Sono fuori anche Kastanos e Fazio. Ci sarà Ferrari della Primavera, siamo scoperti nel ruolo di terzino sinistro”.

Cagliari-Verona (lunedì, ore 15:00)

  • Conferenza stampa RANIERI: Come sta Mina? Si è allenato con noi, ma l’ho fermato perché non volevo che forzasse. Devo ancora valutare, così come per Gaetano e Shomurodov. Come sta Sulemana? Mi aspetto tanto da lui. L’ho voluto io e dopo un periodo di appannamento si è ripreso bene. In questo finale sarà importante”.
  • Conferenza stampa BARONI: Suslov e Folorunsho come stanno? Sono situazioni diverse, la caviglia è sempre delicata. Sono ragazzi che hanno avuto il premio della nazionale che porta via energie fisiche e mentali. Con i ragazzi che sono rimasti abbiamo fatto un bel lavoro in vista di una partita difficile su un campo storicamente ostico. In che condizioni hai ritrovato Swiderski dopo la nazionale? Con la Polonia hanno raggiunto un obiettivo importante che ti dà grande carica emotiva. Questi giocatori però inevitabilmente pagano il fatto di non aver avuto un giorno di recupero. Tra trasferte, viaggi sei sempre tirato, comunque tutti hanno fatto delle buone partite e mi fa piacere per loro. Dopo due goal in nazionale Mitrovic può partire dal 1′? Èun ragazzo che sta crescendo, lui ora è pronto e lo considero un titolare. Tavsan unico oggetto misterioso del mercato di gennaio, con lo stop di Suslov può trovare spazio da qui in avanti? Non è un oggetto misterioso, ci sono giocatori con delle qualità importanti che tardano magari un po’ ad adattarsi ad un nuovo tipo di calcio e di realtà. È stato un investimento da parte della società, ed era attenzionato anche da altre squadre oltre al Verona ma sono convinto che possa e debba darci una mano”.

Sassuolo-Udinese (lunedì, ore 15:00)

  • Conferenza stampa BALLARDINI: Come avete vissuto la sosta? Noi intanto l’abbiamo sfruttata per conoscerci meglio. Entri sempre più in un rapporto che diciamo così si consolida e sei contento di passare tanto tempo con questi ragazzi perché hai a che fare con dei ragazzi per bene, dei ragazzi che ci tengono, dei ragazzi con delle qualità, quindi è bello passare del tempo insieme a dei ragazzi così. Poi dopo c’è tutto il resto, oltre agli allenamenti e prima degli allenamenti, alla preparazione degli allenamenti, perché è importante quello che si fa in campo ma è altrettanto importante quello che si fa fuori dal campo, quindi per noi sono stati giorni molto intensi e anche penso molto produttivi. Kumbulla al posto di Erlic? Kumbulla ha un fastidio all’adduttore, oggi ha fatto un allenamento a parte, domani farà probabilmente una parte con la squadra e una parte con i nostri preparatori e poi valuteremo dopodomani se è disponibile o meno, però aspettiamo oggi e soprattutto domani. Pinamonti? Lui si spende molto perché ha il dovere di spendersi molto per quello che può dare, per i compagni e per la squadra, altrettanto come abbiamo detto prima bisogna che facciamo noi per lui per lui, ovvero fargli arrivare dei palloni magari più importanti, più giusti, per arrivare poi a concludere. Lui si spende molto in fase difensiva, bisogna che sia altrettanto bravo quando noi abbiamo la palla a farsi trovare bene e poi bisogna anche servirlo bene e insieme, ecco un’altra cosa che dicevamo, non solo lui, ma portare più giocatori vicino a lui per liberarlo dal peso di sostenere tutto l’attacco, quindi oltre a lui anche la mezza punta, gli esterni e un centrocampista”. 
  • Conferenza stampa CIOFFI: Come sta Lucca? Ci tengo a ringraziare lo staff della nazionale e il ct per la sensibilità avuta. Lorenzo ha avuto un affaticamento, si è allenato con discreta continuità ma avremo l’ultimo confronto domani per decidere quanto usarlo lunedì. Payero, Zemura e Perez? Zemura e Nehuen Perez vengono da un bel percorso in nazionale, Nehuen ha fatto praticamente un secondo debutto con l’Argentina. Vengono da viaggi internazionali, Jordan ha fatto anche una gara da mezzala e ci dà un’idea interessante per il futuro, si stanno allenando a pieno servizio da oggi. Payero ha avuto un problema alla caviglia in sosta, ha recuperato bene, si è allenato, ha margini di miglioramento esponenziali. Pereyra, Samardzic e Thauvin insieme? Sì, tutti i giocatori forti possono giocare insieme, poi sarà anche bravura mia. Sorprese in attacco? Abbiamo lavorato senza nove giocatori quindi poco con il gruppo, abbiamo lavorato capendo che certe volte da momenti difficili non si esce stando cupi. Potrebbero esserci sorprese in attacco. Brenner e Davis? Brenner è molto più simile a Thauvin, sarebbe un’accoppiata di profondità, è una cosa che abbiamo studiato. Davis proviamo a recuperarlo per l’Inter. Giannetti braccetto di sinistra? Non è la sua posizione naturale, ma con l’esperienza può giocare lì”.

Lecce-Roma (lunedì, ore 18:00)

  • Conferenza stampa GOTTI: “Credo più che i giocatori abbiano conosciuto me. Io non ho la presunzione di dire di aver capito tutto. In ogni giorno colgo dei particolari che poi diventano importanti. In questa sosta abbiamo lavorato con un gruppo ristretto implementato dai ragazzi della Primavera. Si può pensare di riproporre Piccoli esterno? Ci ho ragionato e ho valutato diverse opzioni. Ho spostato giocatori in varie parti del campo. Oudin potrebbe cambiare ruolo? L’ho provato, a me piace. La gente che sa giocare a calcio la voglio sempre in campo. Poi a Salerno non siamo riusciti ad utilizzarlo, così ho preferito giocatori diversi. Di volta in volta provo a pensare alla soluzione migliore. Come sta Banda? Piano piano si è avvicinato al gruppo. Il ragazzo ha iniziato a sorridere, mi sembra si sia avvicinato molto al gruppo, domani gli aggiungerò qualcosa e farò valutazioni. Sansone ha una piccola gastroenterite, non mi preoccupa nell’ottica di lunedì. Che prospettive ha Dorgu? Mi sono riguardato le sue partite con l’U21 danese. Da laterale difensivo ha fatto tantissima fase offensiva. Mi son sentito con il suo allenatore e loro ripongono grande fiducia nel futuro di questo ragazzo”.
  • Conferenza stampa DE ROSSI: Rientro dalla sosta? Non ci sono rischi grandi. Tanti giocatori hanno viaggiato, sono tornati, si sono riposati, ma si sono allenati poco. La nazionale è questa, io sono stato parte di questo sia da calciatore che da collaboratore e ho grande rispetto per questi momenti. Sono tornati tutti quanti, ieri abbiamo fatto un allenamento strepitoso. Condizioni Abraham e Dybala? Abbiamo dei dubbi ancora. Non su Abraham che non può giocare questa partita perché ci sono delle scadenze sul suo rientro e deve completare la terza-quarta settimana di allenamento a regime pieno con la squadra. Dybala lo valutiamo domani. Ha fatto degli allenamenti più intensi da solo, ieri lo ha fatto senza palla, oggi si è allenato con noi, ma era un allenamento blando. Domani capiremo come starà e capire se portarlo o meno. Se giocherà o inizierà dalla panchina”.

Inter-Empoli (lunedì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa INZAGHI: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa NICOLA: Condizioni Grassi? Per Grassi l’infortunio è un po’ differente, non è un trauma. Si tratta di una infiammazione che sale e scende, che lo rallenta. Io ho l’impressione che debba convivere con questa situazione. Ha una grande dedizione al lavoro, ora deve solo lavorare con la squadra nei tempi giusti. Bisogna avere pazienza, ha una capacità tattica riconosciuta e vorremmo recuperarlo il prima possibile. Maleh out? Abbiamo avuto il tempo necessario per capire come sostituirlo, ma non voglio dirlo per strategia. Ci sono giocatori che meriterebbero di partire dall’inizio, io faccio scelte iniziali poi è il campo a tradurle. Abbiamo sicuramente più di una opzione, a Maleh in parte gli farà anche bene tirare il fiato perché aveva sempre giocato. Come sta Caputo? Caputo, aggiungo anche Destro, hanno fatto un volume di lavoro pazzesco. Li sto martellando perché hanno i numeri per aiutarci. Dovranno avere anche la capacità di passarsi il testimone”.

Altre notizie

📢 Fiorentina, Italiano e Palladino più lontani: nuovo nome dalla Serie A

Gilardino Fiorentina – Dopo un buon avvio di stagione in cui la Fiorentina è riu[...]

📢 Salernitana, tiene banco il caso Dia: stagione conclusa?

Dia Salernitana – L’ultima presenza di Boulaye Dia con la maglia della Salernita[...]

Roma-Bologna, Dybala e Pellegrini: la gestione nella 33^ giornata

Roma-Bologna – Quella in corso sarà una settimana chiave per la Roma. Questo gio[...]

📢 Fiorentina, Italiano e Palladino più lontani: nuovo nome dalla Serie A

Gilardino Fiorentina – Dopo un buon avvio di stagione in cui la Fiorentina è riu[...]

📢 Salernitana, tiene banco il caso Dia: stagione conclusa?

Dia Salernitana – L’ultima presenza di Boulaye Dia con la maglia della Salernita[...]

Roma-Bologna, Dybala e Pellegrini: la gestione nella 33^ giornata

Roma-Bologna – Quella in corso sarà una settimana chiave per la Roma. Questo gio[...]