🎙️Conferenze stampa 27^ giornata | Juric: “GiocherĂ  Radonjic”. Baroni: “Sono tutti pronti, do un consiglio ad Oudin”.

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Tutto pronto per l’inizio della 27^ giornata di Serie A. Massima attenzione alle conferenze stampa di giornata per restare aggiornati sulle ultimissime novità e ultime indiscrezioni dai campi. Occhio anche alle probabili formazioni per cercare di preparare al meglio la vostra giornata e rispondere ai vostri dubbi di formazione. Attenzione, dunque, alle parole degli allenatori le quali potrebbero chiarire definitivamente alcuni ballottaggi o svelare possibili sorprese.

Sassuolo-Spezia (venerdì, ore 18:30)

  • Conferenza stampa Dionisi: Pinamonti? Quando un attaccante fa gol acquisisce fiducia. Per me non c’è mai stato un caso Pinamonti, lo si è voluto montare a volte. Domenica ha fatto bene ma può fare meglio, deve dare continuità. Henrique? Diciamo che a centrocampo abbiamo caratteristiche diverse, in base alle caratteristiche e in base agli avversari cerchiamo di muoverci e di cercare gli spazi, Matheus è stato un buon interprete. Poi, come ho detto prima, un singolo non vince, la differenza non la fa mai un giocatore”
  • Conferenza stampa Semplici: Shomurodov e Nzola dall’inizio? Mi auguro riescano ad avere continuità, hanno grande valore e farli giocare insieme potrebbe portarci più gol. Per farlo dobbiamo trovare gli equilibri giusti, ma voglio giocare con una squadra che abbia la prerogativa di mandare in gol più calciatori. Come sta Reca? Non ci sarà, è out. Starà ai box per un paio di settimane, verrà rivalutato dopo la sosta. Nikolaou come sostituto? Non si dice la formazione“.

Atalanta-Empoli (venerdì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa Gasperini: Muriel? Ha una condizione migliore nelle ultime settimane, devo decidere se farlo giocare titolare o meno, ma è sempre entrato quando era in condizione. Molto spesso preferisco utilizzarlo a partita in corso che non dall’inizio. Se dobbiamo vincere le partite dobbiamo avere una fase offensiva prolifica. Hojlund e Lookman? Entrambi hanno dimostrato una buona condizione, questi momenti più o meno favorevoli ce li hanno sempre avuti tutti. Non separate Hojlund e Lookman e Muriel e Zapata, abbiamo bisogno di tutti. Non c’è nessuna crisi né di Hojlund, né di Lookman. Se per due partite non fanno gol o giocano un po’ meno bene non penso sia un problema. Domani c’è un’altra partita. Zapata? Ieri Duvan non si è allenato, oggi proviamo, la sua situazione è sempre delicata… stiamo sul filo. Speriamo stia bene per averlo… Se Duvan verrà convocato sarà completamente disponibile, quando convoco qualcuno è perché penso di utilizzarlo. Poi se dal primo minuto o in corso, vedremo, dipende dal tipo di disponibilità. Lui viene da un periodo di infortuni abbastanza continui, che gli crea magari anche qualche sensazione… mi sembra abbastanza normale. Non ha un infortunio, si tratta di sue percezioni che cercheremo di valutare. Se lo vedrò convinto, bene”.
  • Conferenza stampa Zanetti: Bandinelli è stato fuori qualche giorni, ma stringe i denti. Cambiaghi non ce la fa, abbiamo fatto di tutto ma non è ancora pronto. Non andrà nemmeno in Nazionale come Vicario. Piccoli invece c’è, così come Destro che torna tra i convocati”

Monza-Cremonese (sabato, ore 15:00)

  • Conferenza stampa Palladino: Spera che per Petagna possa andare meglio? E’ successo per due volte il fuorigioco millimetrico, speriamo di esser più fortunati le prossime volte. La regola è questa e la rispettiamo, secondo me si potrebbe pensare di allargare la linea e dare più range tra attaccante e difensore. Durante la sosta parlerà con il club del suo futuro? Devo pensare alla Cremonese prima della sosta. E’ una finalissima, io sono super concentrato solamente sulla partita. Poi ci sarà tempo e modo, non so se durante la sosta oppure dopo. Pensiamo alla squadra ed al bene del Monza.”
  • Conferenza stampa Ballardini: Domani riproporrà il 3-4-3? Buonaiuto potrebbe giocare avanti? Come modulo è un’opzione, ci siamo allenati anche per questo tipo di disposizione e abbiamo avuto delle risposte, ma quelle le ho sempre avute e non posso darle oggi. L’attacco è rimasto a secco dopo alcune buone partite. È vero, la responsabilità è della squadra perché non è che un giocatore o un reparto possono fare benissimo se non sono sostenuti dalla squadra. Non abbiamo avuto l’atteggiamento giusto per tutta la gara e in Serie A se non ce l’hai anche solo per un attimo puoi soffrire parecchio.”

Salernitana-Bologna (sabato, ore 18:00)

  • Conferenza stampa Sousa: Mazzocchi è al 100%? Io mi aspetto sempre di più da tutti. Tutti i calciatori reduci da infortuni seri vanno recuperati con intelligente e di recupero si può parlare quando stabilmente fanno parte del gruppo squadra senza avere nessun tipo di problema. Pasquale ha fatto spezzoni nelle settimane precedenti e sta mettendo energia nelle gambe. Sta pensando di schierare due punte? A voi piacciono molto i numeri, i dati dicono che i gol non sono arrivati dagli attaccanti ma dai centrocampisti. Tutti avranno la possibilità di fare gol, abbiamo gente in grado di essere pericolosa in zona offensiva. Domani avrò bisogno sia di Dia, sia di Piatek. Mi hanno dimostrato di essere pronti, a prescindere da chi agisca alle loro spalle.”
  • Conferenza stampa Thiago Motta:Zirkzee sta bene, Orsolini sta migliorando, ha fatto differenziato fino a due giorni fa, vedremo se lo porteremo o no, l’importante è che lui sia convinto che può dare un contributo alla squadra. Lui ha sempre voglia di giocare, poi avere voglia e poter giocare è un altro discorso. L’importante è che venga con la squadra quando sarà al massimo. Barrow? Musa sta bene in questo momento, sia come punta che come esterno di sinistra, lo può fare anche a destra, i tre ruoli li può coprire perfettamente, dipenderà tanto da lui. Kyriakopoulos? Tutto, aiuta sia come terzino che come esterno d’attacco, sa quello che cerchiamo in un contesto globale, poi nello specifico assorbe velocemente quello che ci serve nella squadra. Arnautovic? Sta bene, si sta allenando, quando avrà l’opportunità dovrà farsi trovare pronto. La chiacchierata è stata positiva, dobbiamo continuare su questa squadra, lavoro e impegno, per migliorarsi per quando sarà il suo momento. La cosa più importante è il Bologna e la prossima contro la Salernitana”.

Udinese-Milan (sabato, ore 20:45)

  • Conferenza stampa Sottil:Infermeria? A livello fisico la squadra sta bene, è importante mantenere la condizione. Nestrorovski? Più calciatori ho a disposizione più sono contento perché ho soluzioni, soprattutto per costruire una partita iniziale ed una a gar in corso. Vittoria? Non vinciamo in casa da tanto, è un dato di fatto. Ci sono tante variabili, ma la squadra ha fatto molte cose buone nel mentre.
  • Conferenza stampa Pioli:Ibrahimovic? Sapeva molto bene che quando dovevo fare le liste non era in condizione di giocare. Ibra è Ibra, vuole sempre scendere in campo e aiutare i compagni. Comunque sta bene, ma non credo possa giocare 90 minuti. Poi vedrò quali scelte fare. Leao? Si sta allenando molto bene, è sereno e cerca di migliorare le sue prestazioni. Per la nostra fase offensiva è fondamentale anche perché, pur non segnando, tiene in pensiero le difese avversarie. Cambio modulo? Il nostro obiettivo è quello di essere più imprevedibili in attacco, torneremo a difendere a quattro quando ci saranno avversarsi più adatti per quel tipo di gioco“.

Sampdoria-Verona (domenica, ore 12:30)

  • Conferenza stampa Stankovic: in attesa di dichiarazioni…
  • Conferenza stampa Zaffaroni: Verdi? Queste le sue condizioni. Hien? Non sarà recuperato, ci sarà da aspettare. Si tratta di uno stop muscolare, non abbiamo la certezza che ci sarà contro la Juventus. Ngonge? Verrà testato domani mattina. Chi rientra? Ceccherini, Sulemana e Lasagna saranno a disposizione. Djuric? Non ha avuto intoppi nel post-infortunio, questa settimana si è allenato con regolarità, è recuperato e a disposizione. Ha delle caratteristiche uniche in squadra. Doig? Parliamo di un giovane, alla prima esperienza in un campionato di questo livello. Aggiungo anche la classifica particolare, non ho visto un’involuzione”.

Fiorentina-Lecce (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa Italiano: in attesa di dichiarazioni…
  • Conferenza stampa Baroni: “La Fiorentina è una squadra forte: ha qualità e calciatori importanti, è in netta ascesa, ci aspetta un match molto complicato in uno stadio caldo. Contenti per le convocazioni nelle nazionali: questo è uno sport ed è merito di tutti quando si raggiungono risultati così importanti. Oudin a centrocampo? Lui ha fatto molto bene quando è stato nel suo ruolo, a volte invece in quella particolare posizione ha un po’ faticato. Se vuole trovare spazio, deve essere più attaccatore di palloni e non ricettore. Dubbi di formazione? Per me non è una preoccupazione chi parte e chi subentra: qualche valutazione voglio farla. Ma sono tutti pronti. Chi gioca da centravanti? Non ho ancora deciso, ma abbiamo prodotto e questo è importante. Il resto valuteremo. Ritorno speciale a Firenze? La Fiorentina mi ha dato tantissimo: è la mia città, ma al di là di questo voglio rimanere tranquillo. Non contano gli interessi personali, ma le dinamiche del gruppo. Squadra in ritiro? No, non è previsto, anzi, questa sosta è fondamentale per recuperare le giuste energie mentali. Riprendiamo ad allenarci mercoledì”.

Torino-Napoli (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa Juric: Come sta Miranchuk? Miranchuk non ci sarà, speriamo di averlo la prossima. Al suo posto giocherà Radonjic. Abbiamo una soluzione in meno. Buongiorno in Nazionale: è orgoglioso? Non ho parlato con lui. Abbiamo tanti ragazzi con un atteggiamento fantastico, Buongiorno fa parte di questi: si è messo a lavorare sui difetti e sta crescendo. E poi è un nostro leader spirituale, sente la maglia perché è di Torino e del Toro. Ti dà qualcosa in più perché è cresciuto, siamo tutti orgogliosi di lui. Può giocare Gravillon? Tanti giocatori ti permettono di non andare in inferiorità, Djidji è tra questi. Gravillon potrebbe avere caratteristiche di questo tipo, che accetta gli spazi aperti, e può crescere.”
  • Conferenza stampa Spalletti: “Devo dare valore a tutte le cose che mi passano avanti, soprattutto ora. Io sono disposto a tutto per il Napoli. L’anno irripetibile sarà sempre quello dopo questo, e poi quello dopo ancora, sarà sempre così. Il Torino non cambierà atteggiamento, sarà una partita difficile, è asfissiante in tutto quello che fa. Turnover? Ci può essere che ci sia qualche titolare differente a quello della partita precedente, ma si fa quello che si fa sempre, prepararsi al meglio per la prossima partita. Le partite vanno affrontate una alla volta, i conti vanno fatti alla fine. Le alternanze si fanno in base alla condizione dei singoli e alle loro caratteristiche. Raspadori? Non recupera per domani, non andrà nemmeno in Nazionale. Nbombelé? È un giocatore forte, inizialmente non lo conoscevo bene, ma ho visto Milan-Tottenham e ce l’avrei visto bene nel centrocampo degli inglesi. È un giocatore che alleno volentieri, molto dolce, ha forza, motore, tecnica, questi guizzi di lucidità dove si libera lo spazio per andare a imbucare la palla con anticipo. Ndombele è un giocatore che mi garba, come si dice in Toscana”.

Lazio-Roma (domenica, ore 18:00)

  • Conferenza stampa Sarri: in attesa di dichiarazioni…
  • Conferenza stampa Mourinho: in attesa di dichiarazioni…

Inter-Juventus (domenica, ore 20:45)

  • Conferenza stampa Inzaghi: “Sappiamo cosa rappresenta questa partita, sia per noi che per la nostra società che per i nostri tifosi. Sarà una gara tra squadre che stanno bene, che hanno raggiunto una qualificazione importante. Infortunati? Sicuramente non avremo Skriniar, non avremo Gosens e Bastoni. Poi ci sarà qualche giocatore da valutare bene nella rifinitura di oggi. Lukaku? Sta aumentando i minutaggi, è stato importantissimo insieme a tutti i suoi compagni per raggiungere questo traguardo in Champions. Non dimentichiamo che nella gara di andata ha fatto gol, poi ha giocato 90′ più recupero a Spezia. A Porto è entrato bene, sta lavorando nel migliore dei modi, poi da allenatore devo fare delle scelte. Sono contento di lui, sono contento di come si sta allenando. Correa? Si sta allenando bene da quattro giorni”.
  • Conferenza stampa Allegri: “È sempre una partita meravigliosa, è il derby d’Italia e sarà un match affascinante. Dovremo essere molto bravi. Di Maria? Oggi ci sarà l’ultimo allenamento, nel pomeriggio. Dovrò valutare le sue condizioni, ma mi sembra che stia bene. Gli infortunati? Oggi devo valutare le condizioni di Miretti e Bonucci. Milik non è a disposizione, out Alex Sandro. Chiesa è a disposizione, sono contento per il gol. Locatelli stanco? Lo vedo bene, a Friburgo l’ho tolto alla fine perché la partita era in sicurezza. Per me sta molto bene. Staffetta Chiesa-Di Maria? Magari stanno fuori tutti e due. Non abbiamo cambi davanti, di prima punta ho solo Vlahovic con Kean e Milik fuori. Dovrò valutare oggi in allenamento. Gatti? È esuberante, ha tanta energia. Deve crescere sul piano della gestione della partita. Giovedì ha fatto una bella partita e può essere che domani giochi di nuovo. Vlahovic sbloccato? Non è una questione di Vlahovic. La squadra deve fare meglio rispetto a giovedì sera. Domani è un test molto importante contro una squadra forte fisicamente. Pogba? Ormai facciamo lo stesso ritornello da 8 mesi, le stesse domande e le stesse risposte. Quando sta bene sarà a disposizione. Io non credo che sarà a disposizione subito dopo la sosta, ci vorrà un po’ più di tempo”.