Home » Ultime Notizie » 🎙️Conferenze stampa 26^ giornata | Pioli: “Ibra dalla panchina, De Ketelaere può giocare. Su Leao…”

🎙️Conferenze stampa 26^ giornata | Pioli: “Ibra dalla panchina, De Ketelaere può giocare. Su Leao…”

Tutto pronto per l’inizio della 26^ giornata di Serie A. Massima attenzione alle conferenze stampa di giornata per restare aggiornati sulle ultimissime novità e ultime indiscrezioni dai campi. Occhio anche alle probabili formazioni e ai preziosi consigli fantacalcio per cercare di preparare al meglio la vostra giornata e rispondere ai vostri dubbi di formazione. Attenzione, dunque, alle parole degli allenatori le quali potrebbero chiarire definitivamente alcuni ballottaggi o svelare possibili sorprese.

Spezia-Inter (venerdì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa Semplici:Verde? E’ un giocatore di esperienza, valore, con caratteristiche e qualità che altri non hanno. Da quei giocatori pretendo di più, però sta anche a me e alla squadra metterlo nelle condizioni di esprimersi meglio e dargli continuità. Ma c’è grande fiducia. Moutinho non ci sarà. Potrei adattare Nikolaou se giocassimo a quattro. Valutiamo oggi e l’allenamento di domattina, spero di poter far sì che Ampadu ed Ekdal siano della gara perché hanno avuto qualche problema post Verona. Voglio vedere chi ho a disposizione per provare a far scendere in campo il miglior undici che ci permetta di fare una grande prestazione, specie con squadre come l’Inter. Zurkowski? E’ stato un rientro importante. Lo conoscevo, ma solo allenandolo ti rendi conto del valore. Mi auguro che possa darci una mano. Cito Esposito, che sta facendo un percorso per diventare un titolare dello Spezia. Viene da un campionato diverso ma si intravedono qualità importanti e sta a me far sì che tutti i ragazzi siano utili alla causa. Per gli infortunati penso si vada dopo la sosta”.
  • Ai canali ufficiali del club ha parlato Inzaghi, alla vigilia della partita contro lo Spezia:Dimarco? Sta bene. È convocato. Correa? Ha fatto un lavoro parziale in gruppo, però non verrà a La Spezia con noi. Skriniar? Purtroppo è ancora fermo, speriamo che al rientro da La Spezia possa unirci con noi. Vediamo. Lukaku? Sappiamo il suo valore, è venuto da un periodo problematico e adesso sta dando ottimi segnali. Si allena nel migliore dei modi ogni giorno, ha fatto un gol importante col Porto e vogliamo che continui ad alzare la condizione. Brozovic? Sta lavorando molto bene, sono soddisfatto. Ha fatto degli ingressi in campo buonissimi, per esempio col Porto e col Lecce. Di giorno in giorno la sua condizione migliorerà sempre e tornerà a essere il giocatore che siamo abituati a conoscere”.

Empoli-Udinese (sabato, ore 15:00)

  • Conferenza stampa Zanetti: Vicario sta convivendo con una botta al costato, stiamo provando a far di tutto, è convocato ma non ho la certezza che ci sarà. Sarà una scelta dell’ultimo, naturalmente lui è importante, ma abbiamo grande fiducia in Perisan. Destro? Non so precisamente quando tornerà, spero dopo la sosta. Cambiaghi sta lavorando per la prossima partita. Satriano? “Ce l’ho sempre avuta la fiducia nei suoi confronti. Per me è un giocatore importante, che ha tutto per diventare grande. Al di là del gol incarna lo spirito battagliero che ci serve. Anche per lui vale il discorso degli altri, scelgo chi è più funzionale e chi sta meglio. Spero anche che segni Caputo, gli serve, il gol ce l’ha nel sangue ed è incazzato come una biscia perché non sta segnando”
  • Conferenza stampa Sottil:Pereyra? Tanti ragazzi hanno stretto i denti e giocato in condizioni non ottimali, dimostrando attaccamento alla maglia. Tra questi c’è il nostro capitano, che si è messo a disposizione nonostante dei piccoli problemi fisici. Per noi è importante averlo in campo, sarà a disposizione. Festy? Non è semplice per un 2002 che giocava in Championship, un campionato tatticamente diverso dalla Serie A. Serve un percorso di adattamento, ma ha qualità importanti. Oggi è affidabile e mi da più possibilità di gioco e potrebbe giocare anche in un ipotetico tridente offensivo. Zeegelaar? Lo trovo in buone condizioni fisiche, credo sarà a disposizione velocemente”.

Napoli-Atalanta (sabato, ore 18:00)

  • Conferenza stampa Spalletti:Scudetto? Non è una formalità. Non siamo presuntuosi e non gestiremo le restanti partite come fossero una formalità o un intralcio a gare più importanti. Al momento l’Intralcio è l’Atalanta, ed è fortissima per molti motivi. Ostigard? Bravissimo ragazzo e buon giocatore. Sta migliorando molto negli spazi, poi sulle seconde palle e sulla costruzione lanciata è un fenomeno. Sta giocando poco per colpa di due difensori perfetti come Kim e Rrahmani. Squadra? Non hanno bisogno di motivazioni da parte mia, sanno il prestigio della maglia e della città. Raspadori? Va valutato, sta lavorando benissimo con il pallone, ma non con la squadra. Aspettiamo l’ok dei medici“.
  • Conferenza stampa Gasperini:Infortuni? Tutti quanti a disposizione, tranne Koopmeiners e Hateboer. Zapata? Lui e Muriel avranno tante chance, che aumenteranno se stanno bene. Abbiamo preparato le nostre cose, gli elementi che abbiamo a disposizione sono quelli, ma ci sono anche delle alternative. La stagione? Non siamo mai mancati sul piano della prestazione, siamo sempre usciti da queste gare con delle prestazioni di livello. Ci rammarichiamo per i punti persi con Sassuolo e Lecce. Continuo a dire che il nostro è stato un buon campionato”.

Bologna-Lazio (sabato, ore 20:45)

  • Conferenza stampa Thiago Motta: Barrow e Arnautovic? Musa ha giocato sia davanti che a sinistra perché può aprire il campo ma anche puntare nell’uno contro uno. Con Joshua abbiamo continuato ad avere un attaccante che ci mantenesse equilibrio. Non siamo stati capaci di creare occasioni pericolose per pareggiare la partita. In quel momento stavo pensando di spostare Schouten in difesa. Contro ogni squadra che si chiude molto bene è normale fare fatica. Per come vedo io bisognava creare spazi e attaccare con il terzo uomo da dietro. Per l’esclusione di Arnautovic, preferisco parlare di un merito degli altri che un demerito di un giocatore. Lo stiamo aspettando, avrà il suo momento, era fuori da 40 giorni. Mi aspetto qualcosa in più dai leader in squadra, non solo da suo, ma anche da altri. Schouten? Lo vedo molto bene, tanto lui come Gary si stanno allenando al massimo anche insieme possono giocare. Il concetto è che uno fa crescere l’altro, anche quando giocano contro in partitella”.
  • Conferenza stampa Sarri: Non rilasciate

Lecce-Torino (domenica, ore 12:30)

  • Conferenza stampa Baroni: “La squadra ha maturato una consistenza fisica e mentale dal punto di vista tecnico. Purtroppo, in queste ultime due gare ci hanno penalizzato gli episodi. Blin e Oudin? Hanno fatto bene a Milano, per noi sono una risorsa importante e lo sappiamo. Ho bisogno di tempo per pensare. Pezzella e Gallo? Pezzella è arrivato qui ma non era al top, ora sta tornando al top. Ma mi fido anche di Gallo: per me sono due titolari. Non si può pensare in 11 o 12, ma serve allargare gli orizzonti: non tralascio nessuno, chi ha giocato meno sarà determinante. Bloccare Miranchuk e Karamoh: Blin importante accanto a Hjulmand? Siamo stati molto alti contro l’Inter: siamo mancati un po’ in diverse occasioni soprattutto in fase di transizione. Blin per noi è fondamentale: ci ha dato e ci darà tanto, ma valuterò quanto prima”.
  • Conferenza stampa Juric:Domani può essere l’occasione di Gravillon? Sì, perché Djidji sta stringendo un po’ i denti. Dà tutto ma non è al massimo, domani Gravillon avrà la sua occasione. Pellegri sarà convocato? Sì, però siamo ancora lontani dalla forma migliore. Ha cominciato ad allenarsi con noi, non scatta come dovrebbe ma viene con noi per stare con la squadra. Non ci conto molto. Tornerà Ricci o Linetty-Ilic? Sì, Linetty ha fatto una partita straordinaria e Ilic lo preferisco a sinistra. Partiremo con Linetty e Ilic.”

Cremonese-Fiorentina (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa Ballardini: “Abbiamo tanta voglia di fare bene e dobbiamo restare concentrati su quello che possiamo fare, non sul resto. Chiriches e Aiwu? Non saranno disponibili, considerando che siamo in 25 abbiamo pochi indisponibili e gli altri mi sembra che stiano molto bene fisicamente e anche mentalmente. Li vedo pronti per affrontare la partita. Dessers o Tsadjout? Abbiamo attaccanti che stanno bene e meritano di essere presi in considerazione. È meglio averne tanti che stanno bene piuttosto che solo due pienamente coinvolti e gli altri che invece non lo sono. Per me questa è una fortuna avere la possibilità di scegliere. Anche chi entra fa bene ed è davvero un valore aggiunto che ci siamo costruiti. Dessers titolare? Gli ho detto che da due o tre settimane si sta allenando benissimo. Un ragazzo con quelle qualità che durante la settimana si spende molto allenandosi con determinazione poi vede che il premio arriva. Con questo atteggiamento, con le qualità che ha, le soddisfazioni arrivano”.
  • Conferenza stampa Italiano: Non rilasciate

Verona-Monza (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa Zaffaroni: “Non dobbiamo essere condizionati dai risultati degli altri: dovremo fare una partita di intensità, carattere e forza, consapevoli di affrontare un avversario di valore. Ngonge? Lo perdiamo, ha avuto una distorsione alla caviglia. Non credo sia gravissimo, ma domani non ci sarà. Veloso e Djuric? È molto probabile che ritornino tra i convocabili. Duda? È uscito a La Spezia perché aveva preso una botta, ha saltato i primi allenamenti in settimana, ma dovrebbe essere assolutamente disponibile. Come sta Montipò? Torna Doig sulla sinistra? Lorenzo ha recuperato. Josh sta bene, sia fisicamente che mentalmente: è un giocatore sul quale puntiamo molto. Parliamo di un 2002, alla prima esperienza in A: ha tirato tanto la carretta, è normale ci siano delle rotazioni. Lasagna può giocare? È sicuramente un’opzione.
  • Conferenza stampa Palladino: “Affronteremo una squadra che ha bisogno di punti. Siamo consapevoli che l’ambiente non sarà facile ma vogliamo dare continuità alle nostre prestazioni. Dany Mota? Non è ancora in gruppo, sta facendo un lavoro differenziato ma conto di recuperarlo per la Cremonese. Rovella? Dovrebbe tornare dopo la sosta. Ranocchia? Ha recuperato ed è disponibile. Un ricordo di Zaffaroni al Monza? Mister Zaffaroni lo stimo molto, ha fatto la storia di Monza. A differenza mia ha fatto la gavetta e lo stimo molto. Lui insieme a Bocchetti a Verona stanno facendo molto bene sono una squadra in forma”.

Roma-Sassuolo (domenica, ore 18:00)

  • Conferenza stampa Mourinho: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa Dionisi: “La Roma è una squadra forte, fisica, con individualità importanti. C’è uno stadio suggestivo, sarà sold out, sarà bello affrontarla. Loro vorranno sicuramente batterci ma potrebbe essere per noi anche un vantaggio per certi aspetti. Berardi-Laurienté-Pinamonti titolari? Per un allenatore è importante poter fare delle scelte. Ci si dimentica di Defrel che sta facendo benissimo, ha sempre fatto bene dopo l’infortunio. Saranno tutti e tre disponibili ma non è detto che giocheranno dall’inizio tutti e tre, saranno della gara ma non so se dall’inizio. Pinamonti, Defrel e Alvarez? I tre non hanno trovato continuità, chi per infortunio, chi per altro, vediamo alla fine. Per me è importante che tutti lavorino senza palla e con la palla. La volontà non è mai mancata, i conti li faremo alla fine. Muldur e Romagna? Romagna è disponibile, Muldur quando si rientra da un lungo infortunio, delle piccole interruzioni possono succedere. Nulla di grave, non è ancora disponibile per giocare. Per il resto, rientra Berardi che era squalificato e andremo in treno con tutti gli altri a disposizione. Futuro al Torino? Io sono qui per parlare di domani, chiedete al club. Per me non è importante parlare di mercato ora, toglie solo energie tecniche e tattiche, mi sento di dirti di chiedere alla società”.

Juventus-Sampdoria (domenica, ore 20:45)

  • Conferenza stampa Allegri:Come sta Pogba? Paul è a disposizione, non lo teniamo sempre in punizione. Ce ne sono due che giocano sicuramente: Perin e Vlahovic. La difesa sarà tutta italiana? Non ho ancora deciso, devo valutare il recupero di Bonucci, le condizioni di Danilo, Bremer… Poi deciderò. Ci sono Rugani e Gatti pronti a giocare. Se decidessi di farli giocare, non ci sarebbe problema. Rientrano De Sciglio e Iling. Milik speriamo di averlo con l’Inter, Chiesa out domani ma speriamo giovedì. Di Maria riposa e giovedì sarà a disposizione. Vlahovic deve convivere con la pubalgia? Dusan è completamente guarito. Giovedì l’ho tolto, Di Maria stava facendo bene e Chiesa poteva essere un’arma. Dusan sarebbe stata l’unica punta.”
  • Conferenza stampa Stankovic:Infortunati? Mi dispiace tantissimo per Audero, è il nostro capitano, un leader, mi dispiace per lui che tiene tanto alla Sampdoria e a questo gruppo. Stava molto bene, ci dava sicurezza e un’assenza così pesa e peserà. Abbiamo fuori Lammers, valutiamo le condizioni di Cuisance e Djuricic ma non sono molto ottimista. Il morale della squadra? Siamo la Sampdoria e dobbiamo tenere il morale alto per la maglia che indossiamo. Nelle mille difficoltà dobbiamo essere fieri di lottare ogni partita per questi colori. Sicuramente non ero contento dopo il pareggio con la Salernitana: dovevamo fare di più, essere un po’ più coraggiosi e creare di più prendendoci qualche rischio.”

Milan-Salernitana (lunedì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa Pioli: Ibra titolare? No, domani partirà dalla panchina, ma presto lo sarà. La sua condizione è in fase di miglioramento, ma non partirà dall’inizio. Leao? Non sono d’accordo sulle critiche, dobbiamo servirlo meglio di così. De Ketelaere? Sta bene, come diversi giocatori in quel ruolo. Le sue prestazioni sono in crescendo, è pronto per dare il suo contributo. Assenza Messias? Saelemaekers è adattissimo in quel ruolo, Calabria può giocare da braccetto o da quinto, mentre Florenzi con questo sistema è un quinto. Brahim? Giocatore completo, ha grandi qualità e spunto uno contro uno, per me è completo“.
  • Conferenza stampa Paulo Sousa: “Mazzocchi e Dia? A livello individuale abbiamo bisogno di qualità, senza perdere identità. La responsabilità individuale determina il comportamento del collettivo. In questa settimana ho visto partecipazione da parte di tutti, soprattutto di gente che sta giocando meno ma che sarà fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo. Tutti devono sentirsi utili alla causa e devono avere voglia di dare una mano. Ochoa o Sepe? Gioca il messicano, ma Sepe sta lavorando bene. Candreva è fenomenale senza palla, legge bene i tempi e gli spazi da occupare. Bonazzoli e Vilhena sono giocatori fenomenali sul piano tecnico. In settimana mi hanno fatto capire che sono sulla strada giusta. Ora deve diventare giustissima”.


Altre notizie

⚽ Probabili formazioni 26^ giornata Serie A + KIT fantacalcio

Probabili formazioni 26 giornata – Archiviato il 25° turno di Ser[...]

📝 Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 26^ giornata

Consigli fantacalcio 26^ giornata – Il programma del massimo campionato it[...]

📢 FLASH | Torino, sorpresa Ricardo Rodriguez: convocato per la Lazio, la sua gestione

Rodriguez Torino – Sorpresa tra le fila del Torino in vista della gara di [...]

⚽ Probabili formazioni 26^ giornata Serie A + KIT fantacalcio

Probabili formazioni 26 giornata – Archiviato il 25° turno di Ser[...]

📝 Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 26^ giornata

Consigli fantacalcio 26^ giornata – Il programma del massimo campionato it[...]

📢 FLASH | Torino, sorpresa Ricardo Rodriguez: convocato per la Lazio, la sua gestione

Rodriguez Torino – Sorpresa tra le fila del Torino in vista della gara di [...]