Leghe FantaMaster
Home » Ultime Notizie » 🎙️CONFERENZE STAMPA 20^ giornata | Allegri: “Recuperati Rabiot e Chiesa. Su Kean, Yildiz e i due trequartisti…”

🎙️CONFERENZE STAMPA 20^ giornata | Allegri: “Recuperati Rabiot e Chiesa. Su Kean, Yildiz e i due trequartisti…”

Il girone d’andata della Serie A 2023/24 ha emesso i suoi verdetti: l’Inter è campione d’inverno, con la Juventus principale antagonista dei nerazzurri. Delusione Napoli, sorprese Fiorentina e Bologna in lotta per un posto in Champions League.

La prima giornata del girone di ritorno offre un big-match storico del calcio italiano: ovvero la sfida del Meazza tra il Milan di Pioli e la Roma guidata da Mourinho. interessanti anche i derby tra Napoli e Salernitana, e Monza contro Inter.

In questo articolo, la redazione di FantaMaster raccoglierà le dichiarazioni più interessanti degli allenatori. Forniremo maggiori informazioni possibili circa l’impiego, e non, dei giocatori che costituiscono la vostra fantarosa.

Genoa – Torino (sabato, ore 15:00)

  • Conferenza stampa GILARDINO: “Abbiamo la necessità di fare una partita gagliarda, abbiamo la voglia e la determinazione di andare a controbattere colpo su colpo il Torino, solo così possiamo metterli in difficoltà. Chi al posto di Dragusin? Lo abbiamo salutato e gli abbiamo fatto un grande in bocca al lupo. Radu, allo stesso tempo, è passato. Il pensiero ora è su Bani, De Winter, Vasquez, Vogliacco e Matturro. Il mio pensiero è cercare di esaltare di più questi giocatori e da parte loro ci deve essere la voglia di alzare un centimetro in più in questo girone di ritorno. Gli infortunati? Ekuban è fuori a causa di un risentimento muscolare in questi giorni, Thorsby non è a disposizione così come Puscas è indisponibile. A livello numerico siamo un po’ in emergenza, confido in chi ci sarà. Malinovskyi ha avuto un piccolo problema, ma dovrebbe essere a disposizione. Cosa chiede a Gudmundsson in questo girone di ritorno? Deve mantenere questo livello di performance, la squadra si affida molto alle sue qualità. Come lui, Messias e Malinovskyi sono giocatori che possono veramente far fare il salto di qualità alla squadra. Allo stesso tempo ci aspettiamo molto di più da Retegui. Ha il desiderio di ritrovarsi e c’è la volontà di ritrovarlo. Noi lo aspettiamo perché abbiamo bisogno di lui e c’è la volontà della squadra di metterlo nelle condizioni migliori ma anche da parte sua di fare qualcosa in più. Cosa è successo a Retegui? Retegui è quello che si è visto nella parte iniziale. Gli infortuni poi qualcosa ti tolgono. Sta tornando, la motivazione è tanta. Si riparte, sono 19 partite e si ricomincia da zero. È un nuovo campionato. Messias confermato esterno sinistro? Junior può giocare da quinto, da mezzala offensiva. E’ un giocatore che ha gamba e qualità. Allo stesso tempo vedrò quali saranno le condizioni reali di Malinovskyi, ma è un giocatore importante per la squadra. Rientrano Bani e De Winter dalla febbre, così come Strootman. Come si è inserito Spence? Ieri ha fatto poco. Quando si arriva in un posto nuovo anche se fai poco sei già stanco. Per lui abbiamo programmato un allenamento in campo. Ha voglia di dare un contributo alla squadra. Per caratteristiche fisiche è un quinto, valuteremo le sue condizioni e sarà un ragazzo che dovrà dare una mano”.
  • Conferenza stampa JURIC:Milinkovic Savic? “Lavoriamo bene in fase difensiva, con tutti i giocatori, e questo facilita. La crescita di Vanja ci sta dando una grande mano. Lazaro o Vojvoda? Entrambi sono affidabili, ma vedo Lazaro in grande crescita come personalità. Sono contento di entrambi, mi sento abbastanza sicuro con loro. Centrocampo? Scelgo in base alla partita, magari uno fa 60 e l’altro 30. Sono tutti in un buon momento. Vlasic? Lo abbiamo normalizzato un po’, gli abbiamo detto le posizioni dove deve stare e lo sta facendo bene. Prima sbagliava un po’ la posizione del corpo, ora trasforma subito le azioni in attacco: sta crescendo, entra in più occasioni perché ha migliorato la postura del corpo. Linetty ha un piccolo problema e va valutato. Karamoh ha un problema all’alluce, non si è allenato per tutta la settimana. Zapata e Sanabria? Sono soddisfatto e contento di come si trovano e anche contro il Napoli mi sono piaciuti. Continueremo così. Radonjic via? Non mi risulta, a me risulta che si è allenato molto bene. Ci sarà, quando lo vedo bene lo userò. La scorsa settimana aveva un problema, ora è a disposizione. Tutto normale. Pellegri? E’ un passo indietro a Zapata e Sanabria, deve lottare per conquistarsi spazio. Giocherà tanto, è fondamentale avere attaccanti in forma anche per i cambi”

Napoli – Salernitana (sabato, ore 15:00)

  • Conferenza stampa MAZZARRI: “Sono contento di aver fatto questa settimana di lavoro, siamo stati insieme, facendo cose che con meno tempo non potevo fare. Se abbiamo lavorato bene, vedremo domani un Napoli diverso, più brillante dell’ultima. Un punto sulle assenze? Domani mancheranno 6-7 giocatori che c’erano a Bergamo. Kvara e Osimhen? I calciatori devono pensare ad allenarsi bene, il loro dovere è staccare tutto quando ti alleni e giochi. Conta la maglia e non la testa. Chi gioca accanto a te devi aiutarlo, conta il Napoli. Del resto non me ne frega nulla. L’ho detto a Kvaratskhelia e lo dirò anche a Osimhen quando tornerà. Ma il loro primo dovere è fare bene i calciatori e dare il massimo per la maglia. Di quello che succede fuori non mi interessa. Mazzocchi? Nel calcio moderno un rosso conta tanto. Se ci provocano bisogna avere la forza di pensare solo a giocare. Noi siamo il Napoli, dobbiamo giocare meglio sul campo e non con altre cose. Sarà un Napoli diverso anche negli uomini? È possibile, ma vedete quelli a disposizione, non ho tantissime scelte. Intanto vorrei vedere lo spirito diverso. Molti gol subiti di testa: ci sarà spazio anche per Ostigard per il gioco aereo? Non ho preconcetti su nessun giocatore della rosa. Gioca chi è più adatto, non chi è migliore. Se un giocatore è bravo di testa deve essere bravo a marcare, non a fare gol come un attaccante. Sono due cose diverse. Faccio un esempio: se uno è bravo di testa ma guarda solo la palla e c’è l’uomo che ti sfila dietro, prendi gol lo stesso”.
  • Conferenza stampa F. INZAGHI: Assenti? Kastanos non sta bene, Bohinen ha la febbre. Siamo questi e proveremo a fare il massimo possibile, consapevoli che siamo in crescita dal punto di vista fisico. I convocati sono quelli previsti, le assenze sono molte, ho provato Pierozzi e Sambia come mezzali. Pierozzi? Voglio spendere due parole: sono contento del suo arrivo perché lo conosco bene, l’ho trovato in una buona condizione pur non giocando da molto tempo. È un ragazzo positivo, ma non bisogna caricarlo troppo. Ha fatto bene in B, è giovane e ha bisogno di crescere. Cambi di formazione? Sto ragionando su Martegani mezzala. Simy si è guadagnato la titolarità con l’impegno, ma mi sono sembrate eccessive le critiche a Ikwuemesi. Può partire l’uno ed entrare l’altro, deciderò domani, sono abbastanza fiducioso. In porta? Rientra Ochoa, è il titolare. Avrei potuto farlo giocare con la Juve, ma mi sembrava giusto dare continuità a Costil, che si è dimostrato all’altezza”.

Verona – Empoli (sabato, ore 18:00)

  • Conferenza stampa BARONI: “Rigorista? Quando Henry calcia in allenamento non sbaglia mai. Era in un bel momento, aveva appena segnato ed era il suo turno fisiologico. Poi i rigori li sbaglia anche Maradona. Assenze? Dawidowicz è tornato a disposizione, dobbiamo fare valutazioni su Saponara. Attacco? Henry sta sempre meglio, il gol per un attaccante è linfa. Non dimentichiamoci Bonazzoli, uscito dai radar per esigenze di squadra. Centrocampo? Duda è un nostro punto di riferimento, Suslov sta sempre più centrando la posizione nel ruolo, andiamo alla ricerca di duttilità“.
  • Conferenza stampa ANDREAZZOLI: “Infortunati? Recuperiamo Fazzini e Bereszyński. Zurkowski? Chi viene può essere titolare, lui ci conosce e noi lo conosciamo. Ha mostrato entusiasmo, è una componente che incide. Baldanzi? Ha bisogno di tempo per tornare ad essere quello che conosciamo, è normale. Si sta impegnando molto e questo ci rende contenti. Cancellieri? Ha dimostrato di non avere continuità, ma di avere grandi doti. Sta a lui sistemare questa cosa, ma noi siamo a disposizione. Non si può accontentare di dare il minimo per stare in Serie A, non basta“.

Monza – Inter (sabato, ore 20:45)

  • Conferenza stampa PALLADINO: “Maldini? Lo seguo da tempo, è molto interessante. Ha grande talento, che va coltivato. Ci può dare una grande mano come trequartista di sinistra, lo vedo lì. Vediamo in che condizione fisica è, ma si è presentato bene. Novità Gomez? Non ancora, a fine mese ci saranno notizie più chiare. Speriamo di riaverlo. Pessina? Più lo criticano e più si carica. Ha sempre fatto bene quando ha giocato, è un grande capitano. V. Carboni? Il talento va protetto, è un gioiello. Ora può dimostrare il suo valore. Di Gregorio? Grande sospiro di sollievo dopo la risonanza, siamo tutti felici che abbiamo salvato il ginocchio. Sappiamo che il suo percorso sarà di qualche settimana“.
  • Conferenza stampa S. INZAGHI: “Una partita difficile, contro un avversario di valore, che ha un ottimo tecnico e ha dei giocatori che sono stati importanti per l’Inter come D’Ambrosio, Gagliardini e Carboni, che rivedremo con piacere. Sappiamo che il Monza è un avversario di valore. Dimarco e Buchanan saranno a disposizione? Sì, chiaramente manca l’allenamento di oggi. Federico sta sicuramente molto meglio, è recuperato e ci ha già dato un apporto nella parte finale della gara col Verona. Tajon è un giocatore giovane, con una discreta esperienza alle spalle: ci vorrà un po’ di tempo per inserirlo, ma ha fatto tre allenamenti molto molto importanti da quando è arrivato”.

Lazio – Lecce (domenica, ore 12:30)

  • Conferenza stampa SARRI: non rilasciate
  • Conferenza stampa D’AVERSA: “Dobbiamo concedere il meno possibile, affrontiamo la Lazio nel proprio stadio in un momento di forma positivo. Almqvist può partire dall’inizio? Ha lavorato interamente con la squadra in settimana, può partire dall’inizio.

Cagliari – Bologna (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa RANIERI: “Gli infortunati? A parte i soliti noti, gli altri stanno bene. Desogus è leggermente affaticato, ma viene con noi. Petagna e Pavoletti possono giocare insieme? Possono giocare assieme, ma ho ancora tempo per valutare. Desogus e Pereiro potrebbero giocare? Desogus l’ho visto solo in infermeria. Pereiro? Vedremo. Se vorrà potrà anche restare. Ha dei colpi eccellenti, ma mi fa adirare per i ritmi che non ha. È un peccato. Devo trovare la partita adatta per farlo giocare. Con l’assenza di giocatori come Luvumbo e Oristanio, si potrebbe vedere Nandez più alto? Assolutamente sì. Da sempre tutto ed è sempre a disposizione. Si carica la squadra sempre sulle spalle. A volte è troppo poco tattico”.
  • Conferenza stampa MOTTA: “Saelemaekers? Assenza pesante, ma da la possibilità ad altri di dimostrare il proprio valore. Fabbian valore aggiunto? Sì, come tutti gli altri. La squadra lavora bene giorno per giorno, tutti possono aiutare. Calafiori regista? Tutti sanno che quando abbiamo palla, dobbiamo costruire azioni che ci permettano di essere significativi in zona gol. Posch? Partita stratosferica in settimana, aveva spazi. Non voleva sbagliare, è triste, però sta reagendo da campione. Portieri? Abbiamo due portieri bravissimi, che hanno dimostrato di poter giocare entrambi, con questa crescita si migliora di squadra”.

Fiorentina – Udinese (domenica, ore 18:00)

  • Conferenza stampa ITALIANO: “Faraoni? Abbiamo aggiunto in rosa un giocatore importante, che ha esperienza e qualità. Sono convinto che ci darà una grande mano e che ci aiuterà moltissimo lì in quella zona a far crescere e maturare Kayode. Infortunati? Recuperiamo Sottil, che si è allenato con noi nelle ultime due sedute. Per il resto stiamo bene“.
  • Conferenza stampa CIOFFI: “Portiere domani? Ho già deciso, gioca Okoye. Brenner e Davis? Hanno un motore incredibile, il primo ha una decina di minuti, il secondo è arrivato alla mezz’ora. Giannetti? Mi è piaciuto molto, è come se si fosse sempre allenato con noi. Deve aspettare il giro della ruota, perché ad oggi i difensori stanno facendo bene“.

Milan – Roma (domenica, ore 20:45)

  • Conferenza stampa PIOLI: “Theo Hernandez terzino? Theo ha fatto molto bene da centrale ed è stato efficace sia in difesa che in attacco. Domani vedrò che squadra schierare, sicuramente lui sarà i campo. Mourinho? Allenatore top, furbo, scaltro e prima di certe partite esalta sempre gli avversari. Difensore dal mercato? Pista non abbandonata, la società sta lavorando per colmare questa lacuna. Terracciano? Al momento lavora sulla fascia da terzino. Domani non ci sarà Florenzi ed è lì che potrà essere utilizzato“.
  • Conferenza stampa MOURINHO: “Questo periodo è molto molto difficile, tanti scontri diretti con un gruppo molto ridotto di giocatori. La critica va bene, ma dimenticare la difficoltà del nostro momento è pazzesca. La partita che abbiamo vinto contro la Cremonese, come l’abbiamo vinta? Quali rischi abbiamo preso? Come ha finito la linea difensiva? Gioca Kristensen che è un terzino, gioca Mancini che non si allena da un mese, gioca Huijsen con 10 minuti di Serie A, Llorente magari può giocare ma è in dubbio, Mancini gioca al centro perché non ci sono altri. Se la gente vuole ignorare questa situazione non è giusto. È qui che devo difendere il gruppo, inclusa la gente che non è al livello atteso di prestazioni individuali. Dybala ci sarà? Penso di no. Come sopperire all’assenza di Dybala? Trovare le soluzioni per giocare senza Dybala non è la stessa cosa di trovare la soluzione per giocare senza Haaland per Guardiola, perché lui ha Alvarez. Se per Pochettino non gioca Sterling, gioca Mudryk, per Klopp se non gioca Diaz gioca Jota e se non gioca lui gioca Nunez, non è la stessa cosa. La Roma vive una situazione dal punto di vista del settlement agreement per cui ha delle grandi limitazioni e questo si vede in campo, durante la stagione quando succede qualche tipo di problema non c’è modo di nasconderlo. La Roma ha fatto uno sforzo economico per avere Smalling, non ha Smalling e non può averne un altro. La Roma ha fatto uno sforzo economico per avere Renato Sanches e non c’è e non possiamo avere due Renato Sanches perché i paletti non ti permettono di avere un altro giocatore della stessa posizione che sia disponibile. Dybala è un giocatore veramente speciale, che negli ultimi anni ha giocato in una squadra con altri giocatori speciali. Quando non giocava lui giocava un altro, a volte stava in panchina e a volte entrava, non abbiamo un altro con le sue caratteristiche. La partita contro la Fiorentina sembrava da 3-0 dopo 20 minuti, quando è andato via abbiamo perso quella connessione lì, che non fanno né Belotti, né El Shaarawy, né Joao Costa, che sarà convocato domani. Se qualcuno non vuole capire che la Roma senza Paulo Dybala è una Roma diversa non posso dire molto di più”.

Atalanta – Frosinone (lunedì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa GASPERINI: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa DI FRANCESCO: Le condizioni di Monterisi e Cuni? Non avremo a disposizione Monterisi per il problema alla caviglia, anzi il ragazzo è stato eccezionale nel mettersi a disposizione nonostante non avesse i legamenti non a posto e con una caviglia in grandissimo disordine ha giocato anche in condizioni di grandi difficoltà per lui. Per questo va ringraziato. Non ci sarà Cuni, rimasto a Frosinone a causa di una brutta influenza a poi soliti infortunato, ovvero Marchizza, Oyono, Baez e Kalaj. Dopo l’allenamento di oggi ho tutti a disposizione compreso Bonifazi

Juventus – Sassuolo (martedì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa ALLEGRI: “Il gruppo? Ha lavorato bene, sappiamo l’importanza della partita di domani. Rabiot? Sta bene, è recuperato anche Chiesa che sarà a disposizione. Chi viene in panchina sarà determinante, domani farò delle valutazioni. Milik o Yildiz? Stanno facendo bene, Vlahovic sta bene e recuperiamo anche Federico. Kean? Ha fatto i controlli questa mattina e sono andati bene, inizierà il percorso di riatletizzazioni che ci porterà a riaverlo al più presto. Yildiz e Chiesa alle spalle di una punta? In questo momento no, serve equilibrio e abbiamo dei cambi. Poi magari più avanti sarà possibile, possono coesistere. Weah? Sta crescendo, ha ampi margini di miglioramento. Arriva da un campionato diverso, qui ha ricevuto più nozioni sulla fase difensiva”.
  • Conferenza stampa DIONISI: “L’assenza di Toljan? Sicuramente cambia qualcosa partita di domani, abbiamo una catena importante a destra con Toljan e Berardi, sono tra i giocatori con più qualità a livello tecnico e non solo. Quella di Jeremy è una grossa perdita ma nel breve, non ce l’avremo per qualche partita. Bajrami? Fisicamente sta meglio perché veniva da problemini, mentalmente bene. Deve fare di più perché può fare di più. Vorrei rivedere in lui le qualità che gli riconoscono tutti, senza sbagliare. Mi aspetto un girone di ritorno importante da parte sua. Difesa a 3? Diciamo che è un’ipotesi a partita in corso ad oggi, come è successo anche nelle gare precedenti, dall’inizio no. Infortunati? Perdiamo solo Toljan e non recuperiamo nessuno”.

Altre notizie

Fiorentina, Italiano: “Kouame in panchina? Vi spiego. Ringrazio Barak, su Castrovilli e gli assenti…”

Italiano Salernitana-Fiorentina – Grazie alla vittoria sulla Salernitana, la Fio[...]

📢 FLASH | Monza-Atalanta, infortunio per Holm: out al 27′

Infortunio Holm – Primo cambio obbligato per Gasperini al 27′ minuto di Monza-At[...]

📢 Salernitana, doppio annuncio di Colantuono: Candreva ko, su Dia…

Infortunio Candreva – Ennesimo ko stagionale per la Salernitana, squadre che con[...]

Fiorentina, Italiano: “Kouame in panchina? Vi spiego. Ringrazio Barak, su Castrovilli e gli assenti…”

Italiano Salernitana-Fiorentina – Grazie alla vittoria sulla Salernitana, la Fio[...]

📢 FLASH | Monza-Atalanta, infortunio per Holm: out al 27′

Infortunio Holm – Primo cambio obbligato per Gasperini al 27′ minuto di Monza-At[...]

📢 Salernitana, doppio annuncio di Colantuono: Candreva ko, su Dia…

Infortunio Candreva – Ennesimo ko stagionale per la Salernitana, squadre che con[...]