Leghe FantaMaster
Home » Ultime Notizie » 🎙️ CONFERENZE STAMPA 12^ giornata | Cioffi: “Dubbio tra Lovric e Payero, Samardzic in crescita”. Andreazzoli: “La verità sul ballottaggio Berisha-Caprile”

🎙️ CONFERENZE STAMPA 12^ giornata | Cioffi: “Dubbio tra Lovric e Payero, Samardzic in crescita”. Andreazzoli: “La verità sul ballottaggio Berisha-Caprile”

La Serie A si appresta ad aprire il sipario sulla 12^ giornata. Dopo le vittorie di Inter e Juventus, rispettivamente contro Atalanta e Fiorentina, il campionato ha delineato le due squadre che, fino a questo momento, hanno fatto meglio delle altre 18 partecipanti.

Turno importante per i nerazzurri e i bianconeri che saranno impegnati contro Frosinone e Cagliari. Gara importante anche per il Napoli che, dopo la vittoria nel derby campano contro la Salernitana, ospita l’Empoli al Maradona. La gara di cartello, però è sicuramente rappresentata dalla stracittadina romana tra Lazio e Roma, in programma, domenica 12 novembre 2023 alle ore 18:00 allo stadio Olimpico di Roma.

In questo articolo, la redazione di FantaMaster raccoglierà le dichiarazioni più interessanti degli allenatori. Forniremo maggiori informazioni possibili circa l’impiego, e non, dei giocatori che costituiscono la vostra fantarosa.

Sassuolo – Salernitana (venerdì, ore 18:30)

  • Conferenza stampa DIONISI: “Assenti? Tralasciando Matheus Henrique e Obiang dovrebbero esserci tutti. Dipendenti da Berardi? La squadra ha bisogno di Domenico, ma anche Domenico ha bisogno della squadra. Se a incidere è solo lui, si diventa prevedibili. Tutti possiamo fare di più, compreso Berardi. Ovvio che lui è particolarmente importante, ma non è l’unico giocatore che può determinare. Volpato? Ha meritato di entrare. Deve capire come stare in un contesto tecnico, tattico e comportamentale. Sta crescendo in allenamento e sta trovando più spazio in campo“.
  • Conferenza stampa INZAGHI: “Cabral? Mi dispiace per il suo infortunio. Sono felice per Simy, è un esempio per il gruppo. Si è conquistato questa chance allenamento dopo allenamento. Abbiamo bisogno in quel ruolo, può tornare il giocatore che ha incantato tutti fino a poco fa. L’uomo merita questa seconda occasione, prima ancora che il giocatore. Modulo? Io penso che sono i calciatori a fare la differenza. Sono numeri a cui vi attaccate troppo spesso. Scegliamo in base all’avversario“.

Genoa – Verona (venerdì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa GILARDINO: “Bani? Si è allenato bene, sarà della partita. Puskas e Ekuban? Sono due giocatori importanti per questa squadra e devono essere trattati come tali. Si allenano ogni giorno, dando disponibilità sia sul lavoro di gruppo che su quello singolo. Hanno voglia di dimostrare, la squadra deve metterli nelle condizioni migliori. Malinovskyi mezz’ala? Può essere una soluzione dall’inizio o a partita in corso, dipende dalle strategie della partita. Retegui e Messias? Spero di riaverli dopo la sosta“.
  • Conferenza stampa BARONI: “Cambio modulo? La soluzione non è nel sistema di gioco ma nel lavorare, anche una testa un po’ spensierata, non ci vuole pesantezza, ma energia, vitalità, voglia. Infortunati? Cabal sta per rientrare, ha avuto una ricaduta, Lazovic e Dawidowicz torneranno dopo la sosta. Faraoni centrale-destro? Non mi piace pensare all’individualità ma al collettivo, è così che si esce da momenti di crisi”.

Lecce – Milan (sabato, ore 15:00)

  • Conferenza stampa D’AVERSA: Novità dopo l’infortunio di Almqvist? Quasi sempre cerchiamo di preparare la partita in base all’avversario. C’è Strefezza, un giocatore importante. Sansone può darci una mano, ha fatto molti gol in carriera. Cambi a centrocampo? Terrò conto di tutte le situazioni. Strefezza e Sansone sono più portati a giocare centralmente piuttosto che sulla fascia, ad esempio. Si cerca sempre un equilibrio. In generale ho diversi dubbi, qualche giocatore sta crescendo. Gonzalez e Gallo sono entrati bene. Infortuni Banda e Almqvist? L’infortunio di Banda arriva dopo un suo periodo in Nazionale. Non credo nella fortuna, ma credo che siamo stati abbastanza bravi, abbiamo avuto solo 2 infortuni muscolari. Almqvist si è fatto male in un giorno in cui pioveva ed il campo era pesante. Sotto l’aspetto numerico siamo sotto la media. Io ho cercato di non fargli fare la gara di Coppa Italia per prevenire gli infortuni. Minutaggio Blin? 30 minuti, ma conoscendo il ragazzo ne giocherebbe 90″.
  • Conferenza stampa PIOLI: non parlerà in conferenza

Juventus – Cagliari (sabato, ore 18:00)

  • Conferenza stampa ALLEGRI: “I punti di domani ci servono per allungare o per mantenere il vantaggio sulla quinta in classifica. Chi sarà il capitano domani? Il capitano domani sarà Locatelli. Ci sarà turnover tra i pali? In porta continuerà a giocare Szczesny. Non giocando le coppe abbiamo più tempo di recupero, per Perin, che ormai è un portiere di alto livello, sarà un anno un po’ più difficile perché giocherà un po’ meno. Huijsen al posto di Gatti diffidato? Domani partirà Gatti, non possiamo fare calcoli. La partita più importante è quella di domani. Gli infortunati? Dopo la sosta rientreranno Alex Sandro e Weah, non credo Danilo. Vlahovic e Chiesa insieme? Davanti devo ancora decidere, stanno tutti bene. Chi al posto di Rabiot? Abbiamo Locatelli, McKennie, Miretti, Nicolussi e Ngonge, che è cresciuto molto. Iling e Cambiaso? Mancando Weah potrei spostare McKennie in mezzo e potrebbe giocare uno dei due a destra. O magari cambiamo sistema di gioco. Come sta Danilo? Bisogna stare molto attenti, quello che ha avuto è una lesione profonda, ci sono dei rischi maggiori. Se dovesse rientrare per l’Inter tanto meglio, ma se dovessero esserci rischi preferisco posticipare il rientro”.
  • Conferenza stampa RANIERI: “Infortunati? Sono tutti a disposizione tranne Nandez e Di Pardo. Salvezza? Passa anche da queste partite, dobbiamo fare punti perché ogni punto è una boccata d’ossigeno. Petagna? Abbiamo costruito la squadra prendendo giocatori con caratteristiche diverse, che mi permettono di cambiare le cose durante la partita. Poi tocca a loro farsi trovare pronti e per ora è andata bene. Viola? Mi ha detto che voleva restare, gli ho risposto che non chiudo le porte a nessuno. Ha caparbietà e sta raccogliendo quello che ha seminato. Azzi? Può giocare su entrambe le fasce“.

Monza – Torino (sabato, ore 20:45)

  • Conferenza stampa PALLADINO: non parlerà in conferenza
  • Conferenza stampa JURIC: Ricci e Rodriguez quando tornano? Ricci si è stirato, sarà lunga. Rodriguez è difficile ci sia a Monza, ma non ha lesioni. Il gestaccio alla fine di Torino-Sassuolo? Loro ci sono rimasti male, pensavano fosse rivolto a loro: il gesto c’è stato, ma era per tante cose. Non avevamo chiuso la partita, poi non è stato bello sentire insultare i giocatori per tutta la partita. Però è stato il loro modo di spingere la squadra a reagire, l’importante è che non ci sia indifferenza. Mi dispiace se qualcuno si è offeso, un allenatore deve controllarsi, ma è anche giusto esprimere le emozioni. E in quel momento erano quelle. Sazonov e Zima? Zima sta meglio, ha questo problema, ma abbiamo aumentato la forza del ginocchio e andrà sempre meglio. Sazonov è un ragazzo splendido, ma deve lavorare tanto. E Tameze è uno spettacolo umano, un ragazzo di valori fantastici: gioca terzo senza problemi, ha fatto due assist ed è un leader assoluto. Sono soddisfatto, sta facendo bene in un ruolo non suo. Problemi superati con Radonjic? Giochiamo con due attaccanti ed è penalizzante per lui. Lo userò quando penso sia giusto. Buongiorno si sposterà a sinistra o arretra Vojvoda? Ora vediamo, ci sono assenze e vedremo le soluzioni. Sarà una sfida diversa rispetto al Sassuolo, dobbiamo trovare un modo per rendere. Ma i ragazzi anche fuori ruolo stanno dando il contributo. Il passaggio al 3-5-2? I concetti sono gli stessi. Tatticamente è diverso, trovi nuove soluzioni ma la voglia di fare la partita, di pressare e non aspettare rimane sempre. Sanabria e Zapata si esprimono bene“.

Napoli – Empoli (domenica, ore 12:30)

  • Conferenza stampa GARCIA: non parlerà in conferenza
  • Conferenza stampa ANDREAZZOLI: “Devo dire che sono positivo rispetto al dopo gara di Frosinone, la squadra ha potuto lavorare una settimana tipo e recuperare alcuni calciatori, a parte Baldanzi. Dobbiamo cercare la continuità, nell’ultima partita avevamo fatto la partita che volevamo ma i nostri avversari sono stati più bravi di noi. Si riapre il ballottaggio tra Berisha e Caprile? Quello c’è sempre, lo valutiamo attentamente come sempre. Abbiamo uno straordinario allenatore dei portieri a cui mi affido ciecamente. Siccome le cose vorremmo farle bene cerchiamo di fare le giuste valutazioni. Kovalenko può essere un’opzione? Sta crescendo molto, ne parlavamo anche oggi, sta rifiorendo dopo una situazione di condizione precaria. A noi condiziona questo, ci sono diverse situazioni che non possiamo utilizzare a pieno. Non abbiamo difficoltà di allenamento ma di assemblamento. Cancellieri in difficoltà nei compiti difensivi: gliene darà meno in futuro? Tutti e undici hanno compiti difensivi, non è pensabile che l’Empoli non abbia questa necessità. Chiaro che ci sono caratteristiche che propendono più in un verso che nell’altro. Devo metterlo a suo agio, fargli fare quello che sa fare di più, ma non può esimersi. Questo tocca a me, è una responsabilità mia”.

Fiorentina – Bologna (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa ITALIANO: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa MOTTA: Come stanno i ragazzi? Karlsson lo valuteremo oggi, ha preso un colpo al ginocchio. Calafiori meriterebbe la Nazionale insieme ad Orsolini? Lo devi chiedere all’allenatore della nazionale. È un ragazzo fantastico, si allena bene, sono contento di averlo nel gruppo. Il ritorno di Lucumi rappresenta una concorrenza importante per il gruppo. Meno garanzie da parte di Posch rispetto all’anno scorso? È stato fermo per infortunio, abbiamo avuto anche un buon contributo da De Silvestri e Corazza, ma Stefan è lo stesso ragazzo e ora sta bene e sta aiutando la squadra. Ferguson? Sta facendo benissimo, lavora mattina pomeriggio e sera, recupera sempre benissimo.. se ha superato Rabiot e Koopmeiners ci sarà un motivo, due giocatori di altissimo livello che giocano nelle rispettive nazionali. Calafiori non lo ritiene più un terzino? Valuto anche Calafiori, può giocare lì anche durante la partita, facendo sia terzino che il centrale in momenti della partita, c’è poi anche Corazza che ha fatto bene in quella posizione che ha ricoperto anche in Primavera”.

Udinese – Atalanta (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa CIOFFI: “È stata una settimana motivata, di attenzione in preparazione di un’altra sfida importante. Stiamo lavorando parecchio con gli esterni, soprattutto a video perché nelle settimane passate di tempo ce n’è stato poco. Soprattutto negli spazi da attaccare e da coprire, l’esterno moderno che ambisce a realizzare i propri sogni deve imparare a leggere lo spazio, Ebosele che tocca i 37.8 km orari accade perché dietro c’è un Aké che spinge, così come Ferreira o Kamara dietro Zemura sulla fascia opposta. Sta rientrando anche Ehizibue un po’ alla volta. Un parere sull’attacco? Success farà gol, ne sono convinto, così come Lucca, Thauvin, Pafundi, Vivaldo Semedo. Fin quando non si incanala tutto come sarà si prende quel che arriva, se si vince 1-0 ce lo prendiamo. Lovric ha i novanta minuti? Lovric sta bene, sta ritrovando la forma. Come stanno Masina e Kristensen? Chi gioca al posto dello squalificato Kabasele? Masina e Kristensen sono recuperati, Adam ormai a disposizione dopo il Cagliari e lì ho l’unico dubbio oltre a Payero e Lovric in mezzo al campo. Samardzic? Gli chiedo sempre come si va con la palla, mi dice forte e senza palla ancora più forte. Non è ancora al pieno del suo potenziale, ma con il Milan ho già visto segnali importanti di crescita”.
  • Conferenza stampa GASPERINI: in attesa delle dichiarazioni…

Lazio – Roma (domenica, ore 18:00)

  • Conferenza stampa SARRI: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa MOURINHO: in attesa delle dichiarazioni…

Inter – Frosinone (domenica, ore 20:45)

  • Conferenza stampa INZAGHI: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa DI FRANCESCO: “3-4-3? Devo ragionarci, serve preparare una gara accorta, sceglieremo la soluzione più giusta per una partita difficile. Gelli? Deve lavorare ancora molto. Lo abbiamo riaccolto in gruppo e sarà convocato, ma dovrà lavorare sodo per tornare a regime e la sosta in questo ci aiuterà. Soulé? L’importante è far giocare bene i ragazzi e valorizzarli. Il dribbling va lasciato a chi sa farlo. Gli va insegnato solo quando e dove farlo, ma chi ha queste caratteristiche deve essere lasciato libero“.

Altre notizie

📢 Thiago Motta alla Juventus, ci siamo: il tecnico ha detto sì ai bianconeri!

Thiago Motta Juventus – Ci siamo: come confermato nelle ultime ore, Thiago Motta[...]

Fiorentina, Italiano: “Le condizioni di Biraghi. Sull’addio dopo la finale e la formazione…”

Italiano Fiorentina – Ad una settimana esatta dalla finale di Conference League [...]

Napoli, le novità su Osimhen e Ngonge ma non solo: c’è un nuovo stop

Infortunati Napoli – Si avvicina sempre di più l’ultimo impegno stagionale del N[...]

📢 Thiago Motta alla Juventus, ci siamo: il tecnico ha detto sì ai bianconeri!

Thiago Motta Juventus – Ci siamo: come confermato nelle ultime ore, Thiago Motta[...]

Fiorentina, Italiano: “Le condizioni di Biraghi. Sull’addio dopo la finale e la formazione…”

Italiano Fiorentina – Ad una settimana esatta dalla finale di Conference League [...]

Napoli, le novità su Osimhen e Ngonge ma non solo: c’è un nuovo stop

Infortunati Napoli – Si avvicina sempre di più l’ultimo impegno stagionale del N[...]