Leghe FantaMaster
Home » Consigli Fantacalcio » 🎙️ CONFERENZE STAMPA 10^ giornata | Pioli: “Come stanno gli infortunati, Reijnders può fare meglio”. Italiano: “Biraghi e Bonaventura rientrano con noi”

🎙️ CONFERENZE STAMPA 10^ giornata | Pioli: “Come stanno gli infortunati, Reijnders può fare meglio”. Italiano: “Biraghi e Bonaventura rientrano con noi”

La Serie A torna in campo dopo gli avvenimenti accaduti nel corso della 9^ giornata del massimo campionato italiano. Sconfitta, a sorpresa, della Fiorentina che cede il passo all’Empoli di Aurelio Andreazzoli. La Juventus sbanca il Meazza, battendo 1-0 il Milan, ridisegnando le gerarchie nelle zone alte della classifica.

Il 10^ turno del massimo campionato italiano offre diversi scontri molto interessanti, su tutti, il big-match del Maradona tra il Napoli di Garcia e il Milan di Pioli. Allettante anche l’incontro dell’Olimpico che vedrà protagoniste Lazio e Fiorentina dopo gli impegni europei.

Genoa – Salernitana (venerdì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa GILARDINO: “Retegui? Sul dolore non gli ho più chiesto nulla, è in campo, sta bene e negli ultimi tre giorni si è allenato. Nelle ultime 24h deciderò se partirà dall’inizio. Ci sono valutazioni in corso con lui e con altri ragazzi. Malinovskyi? Da lui mi aspetto uno step successivo, deve determinare. Ha tutte le qualità per farlo. Assenze? Saranno fuori solo Jagiello e Messias. Fini? Domani sarà della partita, si parla troppo poco di questo 2006 che esordisce al Genoa. Queste situazioni devono essere chiare all’ambiente. Se si possono far giocare giovani è per la crescita del settore giovanile e della prima squadra“.
  • Conferenza stampa F. INZAGHI: Ha già deciso chi gioca in attacco? Non abbiamo una punta che abbia nelle gambe la possibilità di fare i 90 minuti. Stewart ha fatto una preparazione diversa e ha bisogno di inserirsi, Ikwuemesi è reduce da quattro settimane di stop. Ho scelte ristrette e contiamo di giocare con questo atteggiamento non appena la condizione salirà. Bohinen dall’inizio? Domani mattina faremo un altro allenamento e deciderò i dieci calciatori di movimento, sapendo che i cinque cambi possono essere determinante. Sceglierò il vestito migliore per affrontare il Genoa. Chi gioca in porta? Non ho ancora deciso. Sono arrivato da poco e un nuovo allenatore ha bisogno di tempo per stabilire le gerarchie. Costil si è fatto trovare pronto, dopo la coppa Italia avrò le idee più chiare. Non mi interessa quanto era stato stabilito prima: la tv ti dà un’idea, poi dal vivo è altra cosa. Va guadagnato tutto sul campo, a me nessuno ha mai regalato nulla. Se si dà il 120% non ci sono preclusioni nei confronti di nessuno”.

Sassuolo – Bologna (sabato, ore 15:00)

  • Conferenza stampa DIONISI: Castillejo titolare? Samu è duttile e intelligente, può mettere qualità nella squadra, dipende da come interpretiamo la partita e con che interpreti vogliamo giocare. Ci saranno cambi di formazione? Qualche cambiamento potrebbe esserci, ci sarà, l’ultima formazione è stata condizionata anche dagli impegni della Nazionale. Sperando di recuperare qualche giocatore, ci siamo allenati tutti, è normale che qualche riflessione a 360° l’allenatore le farà, poi mi piace condividerle con la squadra e non con voi. La possibilità di scelta sarà maggiore. Ruan? Lui è qua da un bel po’, è la sua terza stagione. L’anno scorso si è guadagnato i gradi da titolare e quest’anno siamo partiti con grande aspettative, su di lui e sulle prestazioni della squadra. Possono succedere dei giri a vuoto, è qui che si vedono i valori, quando le cose non vengono, è lì che dimostri di andare a prenderti le cose che meriti con carattere, dedizione e lavoro. È importante lavorare dopo aver commesso degli errori. La fiducia è totale, l’allenatore fa delle scelte ma ovviamente non sono delle scelte definitive”.
  • Conferenza stampa MOTTA: Può essere il sabato di Karlsson? L’importante è che sia il sabato del Bologna, Karlsson fa parte del gruppo, vediamo, cercherà di contribuire, vedremo chi parteciperà. Cosa manca ad Orsolini per raggiungere lo status di Berardi? Non ne ho idea, è un giocatore fantastico, sono contento di avere Riccardo dalla nostra parte. De Silvestri? È un esempio per gli altri, in questo momento sta sfruttando le opportunità che ha. Freuler? Lo conosciamo tutti, in Italia ha fatto cose fantastiche gioca in nazionale, è arrivato in Inghilterra e ha giocato.. è un giocatore importante che sta migliorando come tutti gli altri. A Karlsson chiedi quello che hai chiesto a Saelemaekers? A Jesper si, chiediamo le stesse cose che chiediamo ad Alexis, ma ognuno ha la sua caratteristica e cerchiamo di metterli nella miglior condizione possibile. Zirkzee? Sta bene, soffriamo tra virgolette insieme, perchè facciamo un lavoro bello e compatto”.

Lecce – Torino (sabato, ore 18:00)

  • Conferenza stampa D’AVERSA: “Nell’11 iniziale si ragiona sempre su chi può stare bene fisicamente oppure sulle palle inattive. Questa squadra sta dimostrando che non sono importanti solo i primi 11. Kaba? Convive con un problema fisico dalla partita col Sassuolo. Un giocatore con la sua strapotenza fisica ci sta che in un momento della partita possa calare, spende tante energie. Nelle altre partite spesso poi si è ripreso. Ci sono state circostanze in cui abbiamo giocato in 10 e lui ha contribuito tanto. Nell’ultima non si è ripreso, infatti l’ho sostituito. Ma sta convivendo con un problema non indifferente. Venuti può giocare? Ha pagato il fatto di stare tanto tempo fermo. Con la Juve ha giocato. In allenamento dà sempre il massimo e avrà i suoi minuti. Piccoli e Sansone? Chiaro ci siano difficoltà per me, questi ragazzi spingono in allenamento. Ma non c’è abbondanza, ci sono Krstovic e Piccoli, uno gioca e uno sta in panchina. I dubbi poi un allenatore li ha sempre. Senza Banda eravamo in difficoltà. L’importante è che i subentrati si facciano trovare pronti, il calcio di oggi è cambiato, si gioca in 16. Più scelte abbiamo meglio è. Almqvist in calo? Per me ci facciamo influenzare dalla mancanza di gol. Pontus può sembrare non sia presente, poi ti tira fuori la giocata che possono fare in pochi da soli. Non ha potuto rifiatare, ma neppure Ramadani. Krstovic? L’importante è che rimanga sereno e non si faccia influenzare dal gol o non gol. È un ragazzo altruista che aiuta la squadra in entrambe le fasi”.
  • Conferenza stampa JURIC:Recuperi Buongiorno e Tameze? Buongiorno ha recuperato e ha fatto tutta la settimana. Sarebbe un rischio spingere per Tameze, oggi fa la rifinitura con noi e in caso di emergenza durante la gara potrebbe servire. Ilic e Radonjic? In questo momento faccio scelte tecniche diverse. Situazione infortunati? Soppy dovrebbe rientrare la prossima settimana, Djidji sappiamo e Schuurs si è operato stamattina. Karamoh c’è, l’altra volta non c’era e dovete parlare con i medici, aveva un piccolo fastidio muscolare smaltito subito. Zapata? Non ci sarà dall’inizio, potrebbe esserci a gara in corso perché ha sempre fatto differenziato. Se riesce a fare la rifinitura, potrebbe entrare. Vlasic? Non ci sarà, è svenuto, bisogna fare sette giorni senza prendere colpi in testa e lunedì farà una tac. Sazonov? Mi piace molto, ha voglia di imparare, ma è indietro come concetti di gioco nostri e sul lavoro con i piedi. Contro la Lazio è entrato bene, con l’Inter ha fatto fatica. Vojvoda? In questo momento è una delle soluzioni lì dietro. Sanabria e Pellegri insieme? Questa è la mia idea fissa, cercherò di giocare molto di più con due punte. Che succede a Ilic? Ci sono alti e bassi, questi ragazzi hanno i loro pensieri e ci sono momenti in cui si esprimono e altri no. Il concetto fondamentale mio è che bisogna prendere coscienza di pregi e difetti per migliorarsi. Se uno vuole crescere fa così, abbiamo casi clamorosi come Buongiorno, Ricci e Schuurs che sono migliorati tantissimo. Milinkovic-Savic? Ha avuto periodi positivi e negativi, quando scegli un portiere giovane che non ha mai giocato. Per un allenatore è dura in certe situazioni, ma sinceramente penso che Vanja ce la farà, vedo applicazione e volontà mentale, affronta le cose negative. Con i portieri ci vuole pazienza, ma ce la farà a diventare forte”.

Juventus – Hellas Verona (sabato, ore 20:45)

  • Conferenza stampa ALLEGRI: “Il Verona ha una grande forza fisica e dei buoni giocatori, per dare valore alla vittoria di Milano bisogna fare risultato. Come stanno Vlahovic e Chiesa? Possono partire dal 1′? Stiamo tutti bene, Chiesa è rientrato dopo tre settimane di non allenamento e ha fatto una buona settimana. Vlahovic era già più avanti. Non ho ancora deciso perché domani abbiamo la rifinitura, domani mattina deciderò. Nicolussi avrà spazio? È più un giocatore da davanti la difesa, ma può fare anche la mezzala. Nonge? È un ragazzo giovane, che sa giocare molto bene a calcio, ma deve certamente migliorare sui contrasti, sulla parte fisica e sulla tecnica. Cosa l’ha fatto arrabbiare a Milano? Per San Siro è una questione di crescita della squadra. Da qui in avanti è fondamentale l’equilibrio e il lavoro quotidiano. L’euforia esterna può far male se la prendi nel modo sbagliato, bisogna rimanere compatti. McKennie? Sta facendo molto bene, se terrà per tutto il campionato sarà un motivo di crescita importante per lui. Cambiaso o Kostic a sinistra? Ho un dubbio tra i due, ma c’è anche Iling che sta decisamente meglio. Deciderò domani mattina”.
  • Conferenza stampa BARONI: “La difficoltà è alta, ma la bellezza sta anche in questo: bisogna fare una partita di grandissimo spessore. Avrà a disposizione la rosa al competo? Non ancora, Hien è un giocatore che in questo momento è prossimo al rientro, ma per il quale c’è ancora un margine di rischio che dobbiamo valutare. Ngonge? È partito bene, poi ha avuto un momento in cui forse ha pensato troppo alla soluzione individuale. Ci stiamo lavorando insieme, oggi abbiamo visto anche un video, può diventare un uomo squadra. Più spazio per Mboula per stimolare Ngonge? Non userei la parola stimoli, Cyriel non è uno che ha bisogno di stimoli, lavora bene e dobbiamo lavorare più su di lui. Saponara? In alcuni momenti è stato un po’ penalizzato dal sistema di gioco ma con lui c’è un bel rapporto, dobbiamo dargli le occasioni che con il lavoro si merita”.

Cagliari – Frosinone (domenica, ore 12:30)

  • Conferenza stampa RANIERI: Luvumbo dipendenti? Sì, in questo momento lo siamo. Godiamoci i gol che sta facendo. Lapadula? Deve giocare quando sta bene, è il nostro attaccante principe. Lui ci sta vicino, si sta allenando bene ma non è facile tornare subito in campo. Condizioni Petagna? Aveva iniziato molto bene nella prima partita, poi s’è fatto male al polpaccio e ha perso due settimane di lavoro. Avendo una struttura notevole sta faticando più del dovuto, ma si lavora al massimo per farlo tornare in piena forma. Nandez terzino? Per noi è un giocatore importante, che trasforma la fase difensiva in offensiva, vedremo se farlo giocare in mediana o da terzino. Mancosu? Lui è una carta in più che abbiamo, l’ho messo dentro perché ci serviva uno con le sue caratteristiche, ma non aveva i 90 minuti. Questa settimana si è allenato ed è un opzione per giocare di nuovo dall’inizio. Io sono per i giocatori di grossa qualità e quando starà bene per me lui è il trequartista della squadra. Fiducia a Scuffet o Radunovic? Gioca Scuffet, ma non ho perso la fiducia su Radunovic”.
  • Conferenza stampa DI FRANCESCO: Cheddira? Mette sempre un grandissimo impegno all’interno della gara. Ovviamente adesso gli sta mancando il gol ma noi abbiamo la possibilità di poter utilizzare anche altri giocatori come lo sono Cuni, lo stesso Kaio che sta svolgendo degli allenamenti personalizzati per raggiungere la forma migliore. Per quello che riguarda Cheddira, del suo impegno, del suo approccio alla gara e della sua disponibilità io sono molto contento. E’ normale che dagli attaccanti noi ci aspettiamo i gol ma sono fiducioso che arriveranno. Chi al posto di Mazzitelli? Penso che tra Brescianini e Bourabia sceglierò il sostituto. Ovviamente Bourabia ha delle caratteristiche differenti da quelle di dinamismo e attacco degli spazi che può avere Brescianini però valuterò tra oggi e domattina quella che sarà la scelta più giusta su chi far partire dall’inizio. Kaio Jorge giocherà? Si è allenato in maniera alternata con la squadra e non con continuità anche se sta crescendo a livello di condizione. Valuteremo anche durante la gara se ci sarà la possibilità o meno. Dipende sempre da come si metterà la partita. Visita Spalletti per Soulé? Innanzitutto Spalletti è venuto a vedere l’allenamento del Frosinone, era interessato a tante cose, quello che facciamo durante la settimana, come prepariamo l’avvicinamento alla partita. E a seguire è venuto a vedere qualche calciatore. Voi dite Soulé, che però non è solo italiano ma anche argentino per cui sarebbe sbagliato dire che Spalletti è venuto a vedere solo lui”.

Monza – Udinese (domenica, ore 15:00)

  • Conferenza stampa PALLADINO: “Siamo a un buon livello ma si può sempre crescere. Viviamo una fase in cui gli automatismi sono sempre più concreti. Ma si può fare ancora tanto. Izzo? Abbiamo cercato di gestirlo al meglio possibile. Abbiamo provato a recuperarlo ma non ci siamo riusciti. È stato fatto un buon percorso. Lo perdiamo per un po’ di tempo ma tornerà e sicuramente ci darà una grande mano. Vignato? Già l’anno scorso ne parlavo molto bene seppur non giocasse. Il talento va coltivato e Samuele Vignato è stato bravo a migliorare ed ora sta raccogliendo i frutti. Bene anche Carboni, già l’anno scorso era con noi poi è andato via. Abbiamo ritrovato un giocatore maturo. Conto molto su di lui”.
  • Conferenza stampa CIOFFI: “Leader? Non so se le big abbiano 3/4 leader, l’Udinese li ha. Ci sono Silvestri, Walace, Deulofeu, Perez e Pereyra. Sono tutti leader, poi c’è chi lo è caratterialmente e chi con le prestazioni. Il mio obiettivo è quello di tirare fuori il meglio da tutti, se ci affidiamo solo a quattro uomini non ci siamo. Pereyra? A parte in porta può essere schierato ovunque. Ieri non abbiamo parlato perché era provato, oggi vedremo le sue sensazioni. Samardzic? Quando l’ho incontrato gli ho chiesto se era ancora arrabbiato con me. Mi ha sorriso, ha detto tutto così. Walace? Sono convinto che tornerà a fare il Walace e lo farà già dal Monza. Recuperi? Masina e Davis sono rientri importanti“.

Inter – Roma (domenica, ore 18:00)

  • Conferenza stampa S. INZAGHI: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa MOURINHO: in attesa delle dichiarazioni…

Napoli – Milan (domenica, ore 20:45)

  • Conferenza stampa GARCIA: “Affrontiamo un avversario diretto, abbiamo una grande voglia di vincerla, in casa, per fare una striscia interessante. I miei giocatori lo sanno: solo vincendo gare di fila che possiamo migliorare la classifica. Anguissa e Cajuste? Cajuste a Verona è stato tra i migliori in campo, non lo è stato a Berlino ma non si perde la mia fiducia per un pezzo di gara. Poi Elmas ha fatto bene quando è entrato. Anguissa non ha i 90 minuti, se inizia poi dovrà uscire o se non inizia potrà avere i minuti giusti per riprendere il ritmo. Raspadori o Simeone? Entrambi sono importanti, sono contento del gol di Raspadori a Berlino, sta facendo bene, ma Cholito è molto importante e può esserlo anche domani. L’importante è avere entrambi motivati, concentrati e pronti per iniziare o subentrare. Anche insieme. Kvara rende di più quando gioca Mario Rui? Non sono d’accordo, Khvicha ha trovato il gol con l’Udinese e prima non aveva segnato con nessuno dei due compagni. Ora è tornato Khvicha al suo livello, quando è al suo livello, altissimo, può fare la differenza. I nostri esterni sono giocatori forti e decisivi, mi aspetto da Kvara e Politano che siano decisivi ed infatti stanno facendo gol e assist e perciò iniziano spesso le partite”.
  • Conferenza stampa PIOLI: “Sono stati giorni di lavoro, di confronto, di dialoghi con i giocatori per alzare il livello della squadra e sistemare le situazioni che ci hanno visto un po’ in difficoltà nelle ultime due partite. Rendimento attaccanti? Ci stiamo lavorando, certo. Non stiamo mancando nell’avvicinarsi all’area avversaria, ma l’ultimo passaggio, la conclusione, il riempire l’area. Jovic e Okafor sono convocati. Gol dai centrocampisti? Reijnders può fare meglio, sia negli assist che nelle conclusioni. Contro il PSG abbiamo recuperato più palloni di loro, ma abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio, non possiamo cambiare i risultati così dal nulla, ma facendo le cose con più qualità. Condizioni Loftus-Cheek? È guarito dalla lesione al pettino, ora soffre di un’infiammazione pubica. Sta ogni giorno meglio, gli manca l’ultimo step per rientrare. Potrebbe tornare per la prossima gara, domani non ci sarà. Theo meno incisivo? Secondo me stiamo sviluppando una fase offensiva sulla sinistra un po’ diversa, quindi ci sta che sia un po’ meno prorompente sulla fascia. Lui sa che è fortissimo e che deve alzare il livello. Ballottaggio Krunic-Adli? Giusto che si sia creato perchè occupano la stessa posizione: uno gioca, l’altro sta in panchina. Entrambi sanno giocare bene in quella posizione con caratteristiche diverse. Sono contento delle loro prestazioni e di come stanno interpretando il ruolo nello specifico.

Empoli – Atalanta (lunedì, ore 18:30)

  • Conferenza stampa ANDREAZZOLI: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa GASPERINI: in attesa delle dichiarazioni…

Lazio – Fiorentina (lunedì, ore 20:45)

  • Conferenza stampa SARRI: in attesa delle dichiarazioni…
  • Conferenza stampa ITALIANO: “Recuperiamo Bonaventura e Biraghi, si aggregherà Mina al gruppo che da venerdì è rientrato, facendo tre allenamenti intensi, ma deve ancora recuperare essendo stato fuori tanto tempo. Verrà con noi per assaporare il clima partita e stare coi compagni, e si aggiunge alla squadra dando il suo grande contributo anche se non dovesse essere schierato dall’inizio. Perché è un leader, si fa sentire e da questo punto di vista ne abbiamo bisogno. Sentire la stanchezza ormai è una costante. L’Europa ti dà tanto e dobbiamo convivere con le preparazioni in pochi giorni, recuperando in fretta le energie e mandando in campo chi può fare le prestazioni. Sia noi che loro veniamo da un turno importante in Europa, cercheremo di dare tutto ciò che abbiamo. Bisogna schierare i primi 11 che hanno grandi possibilità di mettere in difficoltà una squadra forte come la Lazio“.

Altre notizie

📢 Sportitalia | Milan, svolta sul nuovo allenatore: c’è la scelta tra Fonseca e De Zerbi

Nuovo allenatore Milan – Uno dei temi maggiormente discussi in questo finale di [...]

Genoa, Messias accelera per il rientro: le sensazioni per l’ultima giornata

Infortunio Messias – Raggiunta ormai da tempo una meritata e mai in discussione [...]

Infortunio Buongiorno, novità e aggiornamenti: cosa trapela verso Atalanta-Torino

Infortunio Buongiorno – A 90 minuti dalla fine del campionato il Torino è ancora[...]

📢 Sportitalia | Milan, svolta sul nuovo allenatore: c’è la scelta tra Fonseca e De Zerbi

Nuovo allenatore Milan – Uno dei temi maggiormente discussi in questo finale di [...]

Genoa, Messias accelera per il rientro: le sensazioni per l’ultima giornata

Infortunio Messias – Raggiunta ormai da tempo una meritata e mai in discussione [...]

Infortunio Buongiorno, novità e aggiornamenti: cosa trapela verso Atalanta-Torino

Infortunio Buongiorno – A 90 minuti dalla fine del campionato il Torino è ancora[...]