Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 10^ giornata

Consigli fantacalcio 10^ giornata – E’ tutto pronto per la 10^ giornata di Serie A. Prima di valutare le vostre idee e strategie, date uno sguardo anche alle probabili formazioni le quali potrebbero risolvere alcuni vostri dubbi, incertezze e valutazioni sui possibili ballottaggi di giornata. Con questo articolo vi forniremo tutti i consigli di giornata per affrontare al meglio il vostro avversario. Top, flop e possibili scommesse sul quale investire con decisione e coraggio.

Consigli fantacalcio 10^ giornata: top, flop e scommesse

Empoli-Monza (sabato, ore 15:00)

TOP

  • Bandinelli: i suoi inserimenti potrebbe rivelarsi determinanti soprattutto in zona gol. Attenzione alle 18 palle recuperare e agli 8 passaggi decisivi. Ci aspettiamo una prestazione maiuscola.
  • Destro: dopo il gol in rovesciata, Zanetti potrebbe concedergli spazio dal primo minuto. 11 tiri in porta, 9 passaggi decisivi e 15 palloni toccati dentro l’area di rigore. Pollice verso l’alto.
  • Caprari: e se fosse l’Empoli la partita di svolta dell’ex Verona? Caccia alla continuità di rendimento e al feeling con il gol leggermente smarrito. Solo 10 tiri in porta e 7 passaggi decisivi. Schieratelo, potrebbe ritornare ai suoi vecchi standard.
  • Pessina: forma fisica ritrovata e costanza di rendimento. 21 passaggi di prima e 13 palloni recuperati. Aria di bonus, schieratelo ancora nel vostro undici titolare.

FLOP

  • Marin: rendimento decisamente altelenante e al di sotto delle aspettative. Male in zona gol, abulico in chiave assist. Bocciatelo ancora una volta. Pesano anche le 17 palle perse e i 12 duelli persi.
  • la difesa dell’Empoli: escludete l’intero pacchetto difensivo. Da salvare solamente Parisi.
  • la difesa del Monza: anche in questo caso, bocciate l’intera difesa biancorossa. Salvate solamente Marì e Carlo Augusto.

SCOMMESSE

  • Parisi: spinta costante sulla fascia sinistra e occhio ai possibili cross per Destro. Si può schierare: sufficienza quasi certa.
  • Rovella: 18 palloni recuperati, 11 passaggi decisivi e attenzione ai suoi inserimenti senza palla. Costanza di rendimento e assoluta affidabilità.

Torino-Juventus (sabato, ore 18:00)

TOP

  • Vlasic: i suoi cambi di direzione e la sua capacità di attaccare gli spazi potrebbero andare a nozze con le difficoltà della difesa della Juventus. Pollice verso l’alto: 11 tiri in porta e 17 duelli vinti.
  • Miranchuk: condizione fisica non al meglio, ma schieratelo per la sua qualità offensiva e per le sue capacità nel tiro dalla distanza. La difesa della Juventus potrebbe faticare di fronte alle sue incursioni.
  • Bremer: da schierare perchè potrebbe rendersi pericoloso sui calci piazzati. Le difficoltà della difesa del Torino sui calci da fermo potrebbero venire a galla. 15 tackle vinti, 11 duelli aerei vinti e 19 palle recuperate.
  • Milik: è l’attaccante più in forma dell’intero pacchetto offensivo della Juventus. Impossibile rinunciarci. Allegri lo schiererà dal primo minuto complice il ko di Di Maria. 11 tiri in porta, 19 duelli vinti e 9 passaggi decisivi.

FLOP

  • Sanabria. pochi bonus, poco feeling sotto porta e solamente 7 tiri in porta. Troppo poco per un attaccante anche da 3° slot. Escludetelo in questa 10^ giornata.
  • la difesa del Torino: a prescindere dalle difficoltà della Juventus, la forza fisica di Vlahovic e Milik potrebbero mettere in difficoltà la difesa granata. Evitate tutti.
  • Cuadrado: periodo di forma negativo. Bocciatelo: 22 passaggi sbagliati, 15 palle perse e profumo di malus dietro l’angolo. Evitatelo.
  • Locatelli: Allegri potrebbe escluderlo dall’undici titolare. Stesso discorso fatto per Cuadrado: periodo di forma insufficiente, malus dietro l’angolo e rendimento da pollice verso il basso. 29 palloni persi e solo 4 tiri in porta.

SCOMMESSE

  • Aina: potrebbe essere lui la rivelazione del derby della Mole. Occhio alle sue incursioni sulla fascia destra. Cuadrado potrebbe soffrirlo in maniera costante. 8 cross di prima riusciti e 3 tiri in porta.
  • Miretti: perchè schierarlo? Potrebbe partire dalla panchina, ma la sua “juventinità” già dal settore giovanile, potrebbe spingerlo oltre l’ostacolo. Ci aspettiamo un impatto sul match deciso e aggressivo. Schieratelo.

Atalanta-Sassuolo (sabato, ore 20:45)

TOP

  • Koopmeiners: 4 reti in 9 presenze, numeri altamente confortanti per un centrocampista che viene schierato davanti alla difesa: in un match molto complesso come quello contro il Sassuolo, potrebbe essere proprio una sua conclusione da fuori a sbloccare il risultato
  • Demiral: è il leader della difesa, ha il compito di guidare i giovanissimi e con 38 duelli vinti sta dimostrando di essere in grado di poter reggere il peso della retroguardia atalantina.
  • Laurentè: contro l’Inter ha messo in seria difficoltà il reparto difensivo nerazzurro: la sua progressione palla al piede, unita al suo dribbling secco, già 6 quelli riusciti, rischiano di essere l’elemento in grado di complicare la vita dei nerazzurri di Bergamo.
  • Thorstvedt: il centrocampista ex Genk sembra finalmente essere entrato nei meccanismi di Dionisi: 5 tiri in porta, 230 palle giocate, 1 gol e 1 assist in 9 presenze sono numeri incoraggianti. Il periodo di adattamento sembra alle spalle, ora è tempo del salto di qualità.

FLOP

  • De Roon: il centrocampista olandese è quello deputato a fare legna in mezzo al campo: già 8 tackle falliti e 3 ammonizioni prese, numeri poco entusiasmanti, considerando anche la proprietà di palleggio dei neroverdi. Non schieratelo
  • Pasalic: il trequartista di Gasperini sembra essere il lontano parente di quello ammirato la scorsa stagione: fin qui alla casella bonus ha fatto registrare solo un +1 ed anche le prestazioni non sembrano essere troppo convincenti: con una fantamedia di 6.00 è uno di quelli da evitare.
  • Ceide: il norvegese potrebbe avere un’altra chance da titolare, ma per lui fin qui i numeri non sono esaltanti: 1 solo tiro in porta, 83 palle toccate e 8 dribbling sbagliati. Contro una corazzata come la dea potrebbe non migliorare le sue statistiche, meglio optare per altro.
  • Toljan: il terzino di Dionisi dovrà fronteggiare gli esterni della dea che si sono dimostrati in gran forma: le 92 palle perse e i 12 duelli persi non incoraggiano a schierarlo. Da evitare

SCOMESSE

  • Soppy: l’ex Udinese è una delle note liete della squadra di Gasperini: 1 rigore conquistato, tante giocate interessanti e 4 dribbling riusciti. Alla casella gol c’è ancora uno 0, ma chissà che non si possa sbloccare.
  • Rogerio: dopo l’assist contro l’Inter, il terzino brasiliano sembrerebbe avere la piena fiducia di Dionisi che dovrebbe schierarlo ancora una volta titolare: dategli fiducia è in un gran momento.

Inter-Salernitana (domenica, ore 12:30)

TOP

  • Barella: il gol contro il Barcellona sembrerebbe averlo risvegliato: i bonus non gli sono mai mancati, in campionato 2 reti e 3 assist, ma chissà che non tornino anche le super prestazioni a cui ha sempre abituato.
  • Onana: ormai è diventato il portiere titolare: contro il Barcellona ha dimostrato di saperci fare anche con i piedi. Da tenere d’occhio anche per gli assist, chissà che non possa ripetere la meravigliosa giocata di Maignan della scorsa stagione.
  • Dia: 4 reti e 2 assist in 8 presenze, basterebbero solo questi numeri per renderlo un giocatore da schierare. A questo, però aggiungiamo che la difesa dell’Inter è una delle più battute del torneo e viene fuori il mix perfetto. Da schierare assolutamente.
  • Mazzocchi: fin qui è stato protagonista di una grande stagione: 1 gol, 1 assist, 16 dribbling riusciti e 4 cross riusciti, numeri da top. Sulla sua fascia potrebbe trovare un Dumfries non al massimo della condizione e questo lo rende uno di quei giocatori da monitorare, anche in ottica bonus.

FLOP

  • Dzeko: il bosniaco è reduce da molte partite consecutive giocate per 90 minuti e potrebbe accusare la stanchezza, complice anche una sfida intensissima contro il Barcellona. Non schieratelo
  • Dimarco: anche lui è reduce da molte gare consecutive, la precisione nelle sue solite giocate inizia a diminuire, così come l’apporto difensivo, già 19 i duelli persi per lui. Evitatelo
  • Difesa Salernitana: 6 reti subite in due partite, numeri che descrivono bene la crisi difensiva che sta colpendo i granata. Contro un’Inter ritrovata la situazione potrebbe non migliorare.

SCOMMESSE

  • Gosens: la partita di Barcellona ha messo in mostra un Gosens diverso, il gol trovato nel finale potrebbe dare un senso differente alla sua stagione. Con un Dimarco non al top della condizione, potrebbe essere lui la nuova arma in più di Inzaghi.
  • Bonazzoli: contro il Verona è tornato a giocare dal primo minuto ed ha subito lasciato la sua impronta sulla partita con un bell’assist per la rete del vantaggio di Piatek. In un momento in cui le cose non girano come ad inizio stagione, potrebbe essere lui, anche ex della partita, a trascinare la Salernitana fuori dalle sabbie mobili.

Lazio-Udinese (domenica, ore 15:00)

TOP

  • Luis Alberto: nonostante non sia più un titolarissimo per Sarri, con 6 presenze da subentrato e appena 3 da titolare, il Mago sta viaggiando a ritmi elevati, con 3 gol e 7,56 di fantamedia. Da mettere sia se parte dall’inizio che dalla panchina.
  • Zaccagni: si è preso a pieno titolo la fascia sinistra biancoceleste. L’esterno sta portando spesso bonus, con i 3 gol e 3 assist arrivati al momento che lo rendono uno dei laterali attualmente più forti in Serie A.
  • Deulofeu: ci ha impiegato 9 giornate di campionato per realizzare la prima rete personale, ma le prestazioni dello spagnolo non sono mai mancate. 5 assist e 7,39 di media, resta un top.
  • Pereyra: un assist in meno rispetto al compagno sopra citato, ma i 4 assist e la rete realizzata sin qui, lo rendono un centrocampista di primissima fascia.

FLOP

  • Vecino: nonostante il gol arrivato nell’ultima giornata di campionato, che ha permesso alla Lazio di portarsi in vantaggio sulla Fiorentina, l’uruguaiano potrebbe soffrire le forza fisica e le qualità del centrocampo bianconero, con il rischio di malus che può essere dietro l’angolo.
  • Marusic: il terzino fresco di rinnovo con i biancocelesti, è l’unico difensore (titolare) della Lazio ad avere una fantamedia sotto la sufficienza. 0 gol, 0 assist e 2 ammonizioni arrivate fin qui, bocciato ancora una volta.
  • Perez: parliamo di un difensore che, quando serve, non ha paura di utilizzare le maniere forti. Le 2 ammonizioni ed un’espulsione potrebbero aumentare davanti a calciatori come Immobile, Milinkovic e via dicendo…
  • Becao: dopo aver saltato l’ultima giornata di campionato, il difensore potrebbe non essere ancora al meglio. Stagione di sali e scendi per lui, con 1 gol ed 1 assist realizzati, ma anche 4 ammonizioni già rimediate.

SCOMMESSE

  • Felipe Anderson: la Lazio sta volando anche senza il suo talento brasiliano sulla fascia. Per il momento sono arrivate prestazioni in chiaro scuso per l’esterno, con appena un gol e due assist in 9 giornate. L’ex West Ham potrebbe sbloccarsi.
  • Samardzic: nonostante non sia ancora un titolarissimo dell’Udinese, con 7 presenze da subentrato, il centrocampista bianconero ha spesso spaccato le partite quando è stato chiamato in causa. Con i suoi 2 gol ed 1 assist, può essere una scommessa da secondo tempo.

Spezia-Cremonese (domenica, ore 15:00)

TOP

  • Gyasi: l’attaccante del club ligure sta faticando enormemente in questa stagione, con 3 ammonizioni, 6 sostituzioni, 0 gol e 0 assist fin qui. Allora perché è tra i top? Perché potrebbe essere arrivato il suo momento, Gotti ha bisogno delle sue reti, ed in una partita alla portata come quella contro la Cremonese, il primo +3 stagionale potrebbe arrivare.
  • Kiwior: le parole di Lewandowski arrivate dal ritiro della Polonia, potrebbero aver galvanizzato il classe 2000. Sta attirando l’attenzione di diverse big su di sé, può sorprendere.
  • Valeri: a mani basse una delle più belle rivelazioni in casa Cremonese. Il terzino che per il momento ha trovato la via del gol, non è ancora riuscito a sfornare assist, primo +0,5 vicino? Oltretutto parliamo di un difensore pulito, che per il momento non ha mai subito ammonizioni o espulsioni.
  • Dessers: con 224 palloni toccati e 683′ minuti giocati è spesso nel vivo del gioco della Cremonese, contro la difesa dello Spezia può aumentare lo score di 1 gol ed 1 assist messi a referto sin qui.

FLOP

  • La difesa dello Spezia: Ampadou, Holm e Nikolau sono da bocciare al fantacalcio. Nessuno dei tre difensori bianconeri raggiunge il 6 di fantamedia.
  • Lochoshvili: anche qui, 5,57 di fantamedia e difensore che rischia di incappare in bocciature e malus. Si sconsiglia di schierarlo.
  • Bianchetti: basta leggere quanto scritto sopra per il compagno di reparto. Qui la fantamedia si alza leggermente (5,86) grazie ad una rete realizzata, ma anche in questo caso si va verso la bocciatura.

SCOMMESSE

  • Agudelo: 255 palloni toccati, 147 passaggi effettuati, 3 tiri in porta di cui 2 insidiosi, respinti dal portiere. Potrebbe essere giunto il momento dei primi bonus per lui?
  • Zanimacchia: dovrebbe agire da titolare nel ruolo di esterno/trequartista. Al momento non ha regalato grandi gioie, ma ha conquistato 15 corner ed ha effettuato in totale quasi 50 cross, toccando ben il 34% di palloni ed effettuando il 19,44% di passaggi. Anche in questo caso potrebbero arrivare i primi gol ed i primi assist.

Napoli-Bologna (domenica, ore 18:00)

TOP

  • Zielinski: Il centrocampista azzurro è sicuramente uno dei pilastri del centrocampo di Spalletti. Uno dei pochi che è in grado di saper gestire le fasi offensive e difensive in maniera eccellente, consigliato!.
  • Ndombele: In campionato si è visto poco, le qualità però non passano inosservate. Fino ad ora 7 presenze, 4 da subentrato, ha voglia di incidere e lasciare il segno, contro il Bologna potrebbe farlo.
  • Arnautovic: Nonostante la partita difficile, Arnautovic non va lasciato fuori. Il Napoli, dopo la partita in Champions, potrebbe essere meno attenta nel reparto difensivo e l’austriaco potrebbe colpire.
  • Orsolini: L’avvio di campionato non è stato decisamente dei migliori, Orsolini potrebbe trovare qualche chance in più. Conquista molti angoli e tira spesso (11 corner conquistati e 10 tiri in porta, 1.43 per match).

FLOP

  • Mario Rui: Il terzino azzurro in questa partita potrebbe trovare difficoltà, nonostante il suo riposo in Champions League. Nella sua fascia ci sarà Orsolini, giocatore tecnico e velocista. Occhio!.
  • Difesa Bologna: Occhio anche a fare troppo affidamento alla difesa del Bologna, il Napoli in casa giocherà per vincere e per esaltare i propri tifosi, sconsigliata la difesa.

SCOMMESSE

  • Politano: In 9 presenze (4 da subentrato) ha inciso con 3 gol e 1 assist, contro il Bologna vorrebbe dimostrare ancora e secondo noi potrebbe rappresentare una buona scommessa di giornata.
  • Aebischer: Il calciatore svizzero ha un’opportunità da cogliere e non vorrebbe sprecarla, parte probabilmente dall’inizio e questo lo rende una scommessa per chi l’ha preso al fantacalcio.

Verona-Milan (domenica, ore 20:45)

TOP

  • Verdi: Il calciatore del Verona, nonostante abbia giocato soltanto 3 volte, 1 da subentrato, ha voglia di incidere. Verdi è un calciatore che prova spesso il tiro, anche da fuori aria. Tutto questo lo rende appetibile in un match così difficile.
  • Tameze: Il centrocampista si è trovato spesso ad affrontare partite difficili, nonostante questo è riuscito ad emergere più degli altri suoi compagni di squadra. Per noi è consigliato.
  • Brahim Diaz: Con l’assenza di De Ketelaere, Brahim Diaz ha una buona opportunità: mettersi in mostra. Contro il Verona potrebbe riuscirci e sorprendere Pioli.
  • Theo Hernandez: Fino ad ora ha giocato 8 partite e realizzato 1 gol e 1 assist. Il suo gol risale al 13 agosto contro l’Udinese. Chiaro che ha mancanza di incidere e in questa partita potrebbe portare qualche bonus.

FLOP

  • Bennacer: In questa giornata, secondo noi, Bennacer potrebbe trovare difficoltà. Il Verona potrebbe giocare in maniera aggressiva fin dall’inizio in cerca di un buon risultato e quando la partita si alza d’intensità, Bennacer potrebbe rischiare il cartellino.
  • Kalulu: Ha giocato 90′ in Champions League contro il Chelsea, la stanchezza si può fare sentire e in queste partite, contro il Verona può fare la differenza.
  • Difesa Verona: La difesa del Verona può essere svantaggiata di fronte ad un Milan che ha sete di vittoria causata da una sconfitta amara contro il Chelsea in Champions. Per noi rimane sconsigliata totalmente la difesa.

SCOMMESSE

  • Doig: Il classe 2002 ha stupito contro l’Udinese, realizzando il suo secondo gol. Per noi potrebbe rappresentare una bellissima scommessa in questa giornata.
  • Messias: Quando Pioli l’ha chiamato in discussione, Messias ha sempre risposto presente. Contro il Verona ha buone doti e qualità per essere una scommessa.

Sampdoria-Roma (lunedì, ore 18:30)

TOP

  • Zaniolo: non ci sono dubbi, il giocatore che può essere decisivo in questo incontro è senza dubbio l’italiano che necessita di trovare la rete. Titolare a fianco della coppia d’attacco per essere decisivo. Ancora nessun gol ma 8 conclusioni in porta e ben 16 falli procurati. 
  • Zalewski: il centrocampista è a caccia del gol, il match in trasferta contro la Sampdoria può essere l’occasione giusta. Sempre presente nelle geometrie della roma con ben 187 palle toccate, una media di più di 31 a partita.
  • Pellegrini: È il capitano, nella scorsa giornata ha trovato un importantissimo assist contro il Lecce sfiorando anche la rete. 12 tiri in porta ed 1 rigore sbagliato. Il gol pare vicino.
  • Sabiri: La Sampdoria proverà a rialzarsi dal momento complicato con la prima di Stankovic in casa. Il marocchino può essere decisivo con ben 5 tiri nello specchio della porta. 

FLOP

  • Cristante: Non sembra essere fondamentale nel gioco della Roma. Solo un gol in stagione trovato con la Salernitana. La media di 10 palle perse a partita fa capire.
  • Augello: Questa stagione sta faticando. Fantamedia al di sotto della sufficienza partendo sempre da titolare. Poco efficace anche nei passaggi decisivi, solo 5 in tutta la stagione, meno di 1 a partita.
  • Audero: Sconsigliato senza ombra di dubbio. L’attacco della Roma può solo peggiorare le cose. Ben 17 gol subiti quasi 2 in ogni partita. Valutate un altro estremo difensore.
  • Bereszynski: Il difensore del doria non è di certo una garanzia. Anche lui voto sempre sotto il 6, solo una sufficienza in campionato. Sempre titolare ma poco decisivo. Sono 12 i cross sbagliati.

SCOMMESSE

  • Rincon: La Sampdoria è alla caccia di un giocatore che possa dare la giusta scossa. Attenzione al venezuelano. Al momento prestazioni non esaltanti ma con Stankovic potrebbe finalmente brillare. 2 assist con relativo gol e 83 duelli tentati.
  • Mancini: Finora media che tocca la sufficienza piena. Nessun gol ma attenzione ai suoi colpi di testa che possono far male. Da difensore ben 4 tiri in porta e nello specchio.

Lecce-Fiorentina (lunedì, ore 20:45)

TOP

  • Barak: il giocatore della Fiorentina ha bisogno assoluto di trovare il gol essendo ancora a 0. Non sarà facile nel match in trasferta. 536 i minuti giocati che prima o poi dovranno portare qualche bonus
  • Ikoné: Alla caccia del gol che manca da quasi un mese dove era riuscito a trovarlo in casa contro l’Hellas. Ora si presenta contro il Lecce dopo aver tirato in porta per 9 volte e 4 nello specchio. 93 invece i passaggi riusciti. 
  • Strefezza: nella scorsa giornata era dato tra le scommesse, ora è senza dubbio una certezza. Il gol trovato all’Olimpico ha fatto capire tutto il suo  potenziale. Schieratelo assolutamente. 9 tiri in porta di cui 7 nello specchio. I viola sono avvisati.
  • Mandragora: Sempre sopra la sufficienza, un gol trovato e convincente nella prestazione, sempre presente nel gioco con 339 palloni toccati. Quasi 500 minuti giocati e ben 29 palle recuperate. 

FLOP

  • Gendrey: Media vicina alla sufficienza ma 30 duelli persi, più di 3 a partita. Tante le palle perse, ben 135, una media di 15 a partita. Sconsigliato visto anche l’avversario che si trova davanti
  • Dodò: 6 presenze su 9 partite, nessun bonus e un’ammonizione collezionata. Poco decisivo anche nel gioco di Italiano con una sola palla intercettata. 67 i palloni persi. 
  • Helgason: Il centrocampista del Lecce non è mai stato decisivo, un solo tiro in porta per lui e poco protagonista nelle azioni della sua squadra con soli 6 duelli tentati. Poco.
  • Bonaventura: Sempre sopra la sufficienza con 1 rete trovata. Un gol lo aveva trovato nella stagione 2019/2020 contro i salentini quando ancora vestiva la maglia del Milan. In questa stagione 9 tiri in porta di cui 3 nello specchio. 

SCOMMESSE

  • Umtiti: Confermato nelle scommesse. Stavolta dovrebbe esordire dal primo minuto davanti al suo pubblico. L’ex Barcellona cerca riscatto dopo una sola presenza in campo dove ha toccato 49 palloni.
  • Martinez Quarta: Sempre titolare con anche un gol trovato. I duelli aerei vinti sono 67, una media di più di 7 a partita. Stesso numero anche per i tiri in porta, 7 che ne includono 5 nello specchio. Il giocatore sente il profumo del gol. Sarà l’occasione giusta?

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!