Milan a RedBird, passi decisivi: quando arriva la firma e quanto guadagnerà Elliott

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Cessione Milan – Sta per sbloccarsi in maniera definitiva l’affare che tutti i tifosi rossoneri stanno aspettando ormai da qualche settimana. Nel giro di poche ore sono arrivate una comunicazione poco gradita e poi uno sbarco molto atteso. In ogni caso, il Milan cambierà padrone – o quantomeno azionista di maggioranza – a breve.

Dopo il disimpegno da parte del fondo Investcorp, che con una breve nota ha annunciato l’interruzione delle trattative, ecco che invece si concretizza con l’altro fondo interessato. Stiamo parlando di RedBird, la holding di fondazione americana che nel giro di pochi giorni metterà le mani sulla maggioranza delle azioni milaniste.

A confermare il forte interesse nel chiudere la trattativa per l’acquisizione del club, è l’arrivo in Italia di Gerry Cardinale. Il fondatore di RedBird, stando a quanto riportato dai colleghi di Repubblica.it, è sbarcato nel tardo pomeriggio a Milano. Il suo unico obiettivo è ovviamente quello di chiudere la trattativa.

Cessione Milan, RedBird acquisisce il 70%: valutazione di 1,3 miliardi

Le negoziazioni tra le parti entreranno nel vivo nel corso del weekend. Cardinale ha intenzione di concludere l’affare seguendo le basi che sono state poste nei giorni scorsi. Ovvero con il fondo Elliott che confermerà la propria partecipazione con il 30% delle quote societarie. Il 70% finirà invece nelle mani di RedBird.

Almeno per il momento la valutazione fatta per il Milan ammonterà a 1,3 miliardi di euro. Ma questa cifra mastodontica è destinata a subire delle modifiche in corso d’opera. Fino a raggiungere la valutazione di 1,8 miliardi, qualora dovessero esserci aumenti nelle entrate dal fatturato o dagli incassi da stadio.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!