Bologna, la rivelazione di Ferguson: “Rissa sfiorata fra alcuni tifosi e Medel”

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Bologna-Ferguson – Il Bologna non ha iniziato bene questa prima parte di campionato, con l’arrivo di Thiago Motta ha iniziato una netta ripresa e attualmente si trova all’undicesimo posto in classifica di Serie A. Molti tifosi ultras del Bologna hanno contestato la squadra nei momenti difficili in campionato. Lewis Ferguson ha raccontato una contestazione che non è passata inosservata.

Sono uscito dalla porta principale del campo d’allenamento, c’era un gruppone di ultras e dei miei compagni, in piedi, un po’ distanti. Nessuna security. Questa gente faceva davvero paura: ragnatele tatuate sul volto, erano pieni di tatuaggi pazzi che li rendevano spaventosi. Non capivo cosa urlassero in italiano, ma erano davvero arrabbiati. Ho pensato che fosse tutto esagerato, la situazione era tesa e fuori controllo, poteva scatenarsi una specie di Royal Rumble di Wrestling“.

Queste le parole del centrocampista scozzese, successivamente rivela: “A un certo punto uno di loro ha iniziato a dire qualcosa tipo che non lavoravamo abbastanza, qualche giocatore ha risposto e stava per scattare una rissa. Gary Medel ha scelto il più grosso tra gli ultras e voleva vedersela con lui, uno contro uno. Hanno dovuto trattenerlo gli altri. Mai visto una cosa del genere, i miei compagni mi hanno dato il Benvenuto in Italia“.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!