90min.com | Kostic a un passo dalla Juve: conviene davvero puntare su di lui al Fantacalcio?

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

“Siamo in trattative avanzate con un club […]. In questo contesto abbiamo deciso, anche su richiesta della possibile nuova squadra, di non convocarlo per la Supercoppa Europea contro il Real Madrid”: con queste parole Markus Krösche, direttore sportivo dell’Eintracht Francoforte, ha annunciato l’imminente approdo di Filip Kostic alla Juventus. Il club bianconero non viene espressamente citato, ma si tratta di una semplice formalità, di una delle tante leggi non scritte imposte dal galateo del calciomercato.

L’acquisto del nazionale serbo rappresenta un chiaro segnale di scossa. La sconfitta contro l’Atletico Madrid è arrivata in amichevole – questo è vero – ma uno 0-4 resta pur sempre uno 0-4. Lo sa anche Massimiliano Allegri che, a pochi giorni dall’inizio del campionato, voleva un cambio di passo dai suoi. Per questo la dirigenza gli ha regalato un esterno in grado di garantire tanta corsa sulla fascia senza però disdegnare una buona dose di qualità in zona gol.

Per una cifra che tra parte fissa e bonus vari si aggira attorno ai 15 milioni di euro la Juve si è accaparrata così un giocatore polivalente, di quelli che ogni allenatore sogna di avere a disposizione. Non importa dove li collochi in campo, sai già che svolgeranno alla perfezione il loro compito. Almeno inizialmente il suo sarà quello di completare il tridente della Vecchia Signora insieme al connazionale Dusan Vlahovic e ad Angel Di Maria. Poi però la situazione potrebbe cambiare.

I numeri di Filip Kostic e la sua appetibilità al Fantacalcio

Non appena il suo acquisto sarà ufficiale al 100%, Filip Kostic diventerà automaticamente uno dei giocatori più ambiti al Fantacalcio. Con tutta probabilità il serbo verrà schedato come centrocampista e l’idea di poter contare su un giocatore così offensivo in quella zona di campo fa gola a tutti. Per prenderlo all’asta servirà dunque un bell’esborso di crediti, questo è sicuro. Ma sarà un investimento redditizio?

Il biglietto da visita con cui Kostic farà il suo ingresso alla Continassa parla di 7 gol e 15 assist messi a segno nella passata stagione e di un’Europa League conquistata da assoluto protagonista (come dimostra il titolo da MVP della competizione). Inutile girarci attorno: parliamo di un giocatore dal pedigree internazionale e gente simile farebbe la differenza in ogni squadra.

Non esageriamo quando diciamo che Kostic potrebbe addirittura essere considerato un 1/2° slot al Fantacalcio. Forse il fatto che sia un nuovo volto in Serie A lascia qualche dubbio sulla possibilità di affidarci a lui come top di reparto, ma sarà sicuramente uno dei migliori centrocampisti della prossima fanta-stagione.

Le incognite: il cambio modulo e il rientro di Chiesa

Allora Kostic sarà un affare per tutti coloro che riusciranno ad acquistarlo all’asta? Purtroppo no, visto che – come spesso accade – ci sono delle incognite, dei fattori da tenere presenti prima di comprarlo.

Va infatti tenuto presente che la Juventus che abbiamo seguito in questo precampionato mostra più di qualche difficoltà in fase di costruzione e, qualora la situazione non dovesse migliorare, Allegri prenderebbe in considerazione la possibilità di cambiare sistema di gioco. La soluzione più accreditata sarebbe un ritorno alla difesa a tre.

Il serbo verrebbe così impiegato come quarto o quinto di centrocampo e il suo atteggiamento offensivo che lo rende irresistibile agli occhi dei fantallenatori verrebbe mitigati dai compiti di ripiegamento che quella posizione comporta. In altre parole, Kostic giocherebbe più lontano dalla porta, dovrebbe tornare in difesa più spesso e questo ne influenzerebbe di conseguenza lo score realizzativo.

La seconda incognita riguarda invece il ritorno di Federico Chiesa. Nel tridente che sognano i tifosi bianconeri c’è infatti l’esterno della Nazionale al fianco di Vlahovic e Di Maria, non Kostic. Chiesa sarà a disposizione di Allegri solo dal 2023, ma quando è a pieno regime è un titolare inamovibile della Juve. Che ne sarà a quel punto dell’ormai ex Eintracht? Per far giocare tutti i suoi tenori Allegri potrebbe proporre un 3-4-3 con Chiesa, Vlahovic e Di Maria davanti e il serbo come quarto a sinistra: un’ipotesi tanto affascinante quanto remota, visto che a quel punto la squadra mancherebbe di equilibrio. Con tutta probabilità Kostic salirebbe sulla giostra delle rotazioni offensive che fa salire il panico a ogni fantallenatore.

fonte: 90min.com

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!