CONSIGLI FANTACALCIO: Seconda giornata

PORTIERI

SPORTIELLO: nonostante il pesante passivo, il portiere della Fiorentina ha brillato contro l’Inter. Sportiello è in grande forma e lo dimostrerà anche nel primo match casalingo della squadra viola contro gli uomini di Giampaolo.

DONNARUMMA: a Crotone ha fatto lo spettatore non pagante. Poche le conclusioni in porta da parte dei calabresi i quali hanno rilassato il giovane portierone rossonero. Potrebbe presentarsi lo stesso copione contro il Cagliari.

ALISSON VS HANDANOVIC: Roma-Inter è il primo big match di questo campionato e, per la prima volta, si sfidano Alisson e Handanovic. Potrebbero tremare le gambe all’estremo difensore brasiliano a differenza del suo collega nerazzurro.

MIRANTE: il portiere rossoblu è in cerca di riscatto dopo la gaffe contro il Torino. Il Benevento non è un avversario da sottovalutare, specialmente con un Ciciretti in grande spolvero.

DIFENSORI

MUSACCHIO: la sua autorevolezza e la sua visione di gioco hanno sorpreso gli scettici che lo vedevano non adatto per il calcio italiano. Forma un ottimo tandem difensivo con Bonucci e si è integrato a meraviglia negli schemi di Montella. La splendida prestazione compiuta a Crotone, è solo l’inizio.

SKRINIAR: superato l’esame Fiorentina, adesso arriva quello della Roma. E’ giunta l’ora della verità per il difensore slovacco per mostrare il suo talento e compiere il definitivo salto di qualità.

KOULIBALY: il colosso senegalese è in forma smagliante. Dalle sue parti, non passa manco uno spillo. Nel preliminare di Champions, Balotelli ha trovato un muro nero insormontabile. Si prevedono tempi duri per Gomez e Petagna.

ROMULO: il Napoli lo ha asfaltato, nella trasferta in Calabria può asfaltare la retroguardia pitagorica. Ha le caratteristiche giuste per mandare in tilt la difesa del Crotone. Ci si attende un suo guizzo.

DE MAIO: ha fermato Belotti in maniera egregia. Sembrava un’impresa difficile ma è stato quasi un gioco da ragazzi per il difensore francese del Bologna. Non dovrà abbassare la guardia a Benevento.

 

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

CICIRETTI: non conoscerà le tabelline ma in campo sa sfoggiare un sinistro vellutato e letale. Il suo gol ha svegliato un sonnacchioso Marassi in attesa del lampo dei suoi beniamini. Poi il lampo è arrivato ma il trequartista giallorosso si prende la palma della rete più bella.

BESSA: l’inizio convincente contro il Napoli è di buon auspicio per il proseguo del campionato. I suoi guizzi e le sue giocate possono rendere la vita difficile alla fragile difesa crotonese.

HAMSIK: queste sono le partite dove sale in cattedra il capitano del Napoli. L’avversario ostico non spaventerà lo slovacco anzi lo esalterà.

EYSSERIC: si sono intraviste le sue doti offensive contro l’Inter. Ha messo qualche volta in difficoltà la retroguardia nerazzurra. Contro la Sampdoria, potrebbe regalare la prima gioia al pubblico viola dopo i tanti dolorosi addii.

CALHANOGLU: non ha segnato alla prima di campionato ma ha ben diretto l’orchestra rossonera dalle retrovie. I tifosi rossoneri attendono il suo primo lampo su punizione. Contro il Cagliari saranno fortunati?

ATTACCANTI

HIGUAIN: pancia o non pancia, non manca la firma del Pipita. La sua rete ha chiuso la gara contro il Cagliari. Ora c’è l’esame Marassi dove l’anno scorso ha fatto una delle sue peggiori partite con la maglia bianconera. Vorrà sfatare questo tabù.

ICARDI: l’Olimpico è sempre stato un campo stregato per Icardi. Non ha mai segnato nè con la maglia della Sampdoria e nemmeno con la maglia dell’Inter. Riuscirà a rompere l’incantesimo sabato? Staremo a vedere!

DESTRO: E’ mancato l’appuntamento con il gol ma la prima dell’attaccante del Bologna è stata buona. Ha offerto una prestazione generosa e di carattere. A Benevento proverà a mettere a segno la prima rete in stagione.

SIMEONE: si può considerare un piccolo derby per il Cholito visto il suo recente passato con la maglia del Genoa. Contro l’Inter, ha provato a rendere il suo debutto in maglia viola speciale ma ha trovato un attento Handanovic. La prima al Franchi potrebbe segnare l’inizio dell’amore tra Simeone e la Curva Fiesole.