Il PAGELLONE del Fantacalcio 2018/19: i voti alle 20 di Serie A

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Voti Fantacalcio Serie A 2018/19: come a scuola, anche per le squadre di Serie A è tempo di scrutini. Si passa alle valutazioni di una stagione che ha visto la Juventus dominare ancora una volta, la sorpresa Atalanta giunta al terzo posto, Fiorentina e Genoa che hanno conquistato la salvezza all’ultima giornata ed, infine, il Chievo il quale ha salutato la Serie A dopo 11 anni. Questo sarà un pagellone speciale perché riprenderemo le squadre sul lato fantacalcio: in alcuni casi, rispecchia l’andamento in campionato ma con altre, il discorso è totalmente diverso.

Oltre al voto, con spiegazione annessa, troverete, squadra per squadra,  il giocatore con la miglior fantamedia, l’assistman e il cannoniere.  Non abbiamo lasciato niente al caso in modo tale da assegnare il miglior giudizio possibile. Bene! E’ giunta l’ora di dare l’occhiata al pagellone: potrete scoprire chi è stato promosso o chi ha ricevuto una sonora bocciatura.

 

[nextpage title=”Atalanta”]

www.imagephotoagency.it

Atalanta: 7,5

Non ci sono parole per descrivere la stagione dell’Atalanta però c’è un aggettivo che riassume tutto: magnifica! La corazzata di Gasperini non ha mai deluso i fantallenatori: quando c’era bisogno di un bonus, Duvan Zapata, Ilicic e Gomez entravano in soccorso. Il tridente delle meraviglie orobico non era l’unico a portare bonus partendo dal buon Mancini, un difensore capace di segnare 5 reti, passando ai vari Pasalic, De Roon, Castagne.  L’allenatore di Grugliasco si è superato portando i bergamaschi in Champions cancellando l’amara eliminazione nei preliminari di Europa League.

Miglior giocatore: Duvan Zapata (8,53)

Assistman: Gomez (10)

Cannoniere: Duvan Zapata (23)

[/nextpage]

[nextpage title=”Bologna”]

www.imagephotoagency.it

Bologna: 6

Come si rende una squadra da 4 in una da 8? Per maggiori informazioni, chiedere a Mihajlovic. L’allenatore serbo ha compiuto un miracolo con la rosa che aveva a disposizione rigenerando alcuni giocatori persi oppure dimenticati da Filippo Inzaghi. Chi ha avuto Orsolini e Palacio al fantacalcio avrà sicuramente ringraziato l’allenatore serbo ma anche ai possessori di Destro gli è scappata una lacrimuccia. Ha anche il merito di aver risollevato Dzemaili e Pulgar, soprattutto quest’ultimo diventato letale su rigore e punizione. Con questi giocatori, la salvezza può accompagnare solo.

Miglior giocatore: Orsolini (7,16)

Assistman: Palacio (6)

Cannonieri: Orsolini e Santander (8)

[/nextpage]

[nextpage title=”Cagliari”]

www.imagephotoagency.it

Cagliari: 6

E’ stato chiesto a Maran di raggiungere la salvezza e l’ex Chievo non ha deluso le aspettative. Ha svolto egregiamente il suo lavoro con un gioco efficace che ha reso Pavoletti più decisivo del solito. Le sue 16 reti sono state provvidenziali per molti fantallenatori ma anche i gol di Joao Pedro e i bonus di Barella hanno dato un contributo importante. Peccato per il grave infortunio di Castro che poteva rendere memorabile la stagione dei sardi con i suoi piedi vellutati però i tifosi rossoblù possono ritenersi soddisfatti del campionato svolto dai loro beniamini. Non è stato un finale a cardiopalma come quello della passata stagione.

Miglior giocatore: Pavoletti (7,72)

Assistman: Barella (4)

Cannoniere: Pavoletti (16)

[/nextpage]

[nextpage title=”Chievo”]

www.imagephotoagency.it

Chievo: 3

Un campionato iniziato male e finito peggio. Cominciare con una penalizzazione non è mai bello ma se non c’è una minima reazione, l’incubo retrocessione diventa realtà. Sono troppe le delusioni in casa Chievo: il mancato salto di qualità di Stepinski, l’apporto inesistente di Giaccherini e Birsa, quest’ultimo si è dato alla fuga nel mercato di Gennaio trasferendosi a Cagliari. Tra le macerie dei clivensi, i pochi a restare in piedi sono Pellissier che ha onorato la maglia gialloblù fino all’ultimo e il giovane Vignato, un talento da tenere d’occhio. Il ragazzo farà strada.

Miglior giocatore:  Pellissier (7,04)

Assistman: Depaoli (4)

Cannoniere: Stepinski (6)

[/nextpage]

[nextpage title=”Empoli”]

www.imagephotoagency.it

Empoli: 6,5

A volte, la retrocessione è una punizione troppo severa. L’Empoli ha pagato alcune prestazioni dalla difesa troppo libertina: anche nell’ultima uscita, il gol del 2-1 Inter è nato da una fatale disattenzione della retroguardia toscana. Se il reparto arretrato ha lasciato a desiderare, quello avanzato è stata una miniera d’oro per i fantallenatori: Caputo e Krunic sono state piacevoli sorprese senza dimenticare l’ottimo Di Lorenzo il quale ha spiccato il volo, direzione Napoli. Ci dispiacerà non vedere il buon Empoli di Andreazzoli nel prossimo campionato di A. Gli auguriamo una pronta risalita.

Miglior giocatore: Caputo (7,26)

Assistman: Krunic (6)

Cannoniere: Caputo (16)

[/nextpage]

[nextpage title=”Fiorentina”]

www.imagephotoagency.it

Fiorentina: 4,5

Dal sogno Europa all’incubo sfiorato della retrocessione. Il campionato della Fiorentina è stato catastrofico: l’ottimo avvio di stagione si è rivelata una grande illusione per i colori viola i quali vedevano in Pioli l’allenatore ideale per emergere ed, invece, è arrivato il tonfo e l’esonero. Con Montella, anziché rialzare la testa, si è toccato il fondo. Chiesa, da solo, non può compiere miracoli e da Simeone ci si aspettava qualcosa di più. Anche il calo di Muriel e Benassi ha segnato la Fiorentina vicina ad essere inghiottita nella zona retrocessione.

Miglior giocatore: Chiesa (6,97)

Assistman: Simeone (3)

Cannoniere: Benassi (7)

[/nextpage]

[nextpage title=”Frosinone”]

www.imagephotoagency.it

Frosinone: 3

Con il mesto ritorno in B, il Frosinone ha confermato i pronostici. La squadra, prima di Longo e poi di Baroni non è riuscita nell’impresa di rimanere in A pagando il disastroso girone d’andata ricco di nefandezze, soprattutto nei match casalinghi. L’assenza di Dionisi si è avvertita e da Ciofani sono mancati quei gol che potevano garantire qualche punto in più. Le uniche note liete sono rappresentate da Ciano e Pinamonti: nella sua prima stagione lontana dall’Inter, il ragazzo si è messo in mostra siglando 5 reti che le sono valse la convocazione per il Mondiale U20 e l’Europeo U21.

Miglior giocatore: Pinamonti (6,66)

Assistman: Ciano (4)

Cannoniere: Ciano (7)

[/nextpage]

[nextpage title=”Genoa”]

www.imagephotoagency.it

Genoa: 4,5

Forse Piatek serviva ancora. Cedere l’attaccante polacco nel mercato di gennaio e sostituirlo con Sanabria non si è rivelata una mossa vincente… anzi si stava rivelando fatale. Per fortuna dei grifoni, l’Inter è giunta in soccorso battendo l’Empoli che parteciperà al prossimo campionato in B. Tolti i gol del pistolero, si salva in parte Kouamè: l’ottimo girone d’andata è stato spazzato via da un orripilante seconda parte di stagione. Romero è stata una bella sorpresa, Criscito ci ha messo il cuore mentre Pandev, quando vuole, ha usato l’esperienza per togliere le castagne del fuoco ai liguri.

Miglior giocatorePandev (6,71)

Assistman: Kouamè (4)

Cannoniere: Pandev e Kouamè (4)

[/nextpage]

[nextpage title=”Inter”]

www.imagephotoagency.it

Inter: 5,5

L’Inter ha raggiunto la qualificazione in Champions ma sono mancati i gol di Icardi. I soli 11 gol realizzati in campionato stonano tantissimo con gli score delle passate stagioni sopra i 20 gol. Nonostante tutto, i nerazzurri si sono salvati grazie a Lautaro Martinez e al motorino Politano. Perisic è stato il solito giocatore incostante e irritante mentre la difesa ha registrato una flessione con Skriniar e De Vrij bravi ma non bravissimi.

Miglior giocatore: Icardi (7,12)

Assistman: Politano (5)

Canonniere: Icardi (11)

[/nextpage]

[nextpage title=”Juventus”]

www.imagephotoagency.it

Juventus: 6

Campioni d’Italia con 6 giornate d’anticipo, Ronaldo i suoi gol li ha fatti, la difesa, raramente, ha mostrato segni di cedimento… si, tutto bello ma Dybala? Douglas Costa? Pjanic? Dov’erano? Da giocatori del loro calibro si attendono grandi prestazioni, tanti bonus ma qualcosa è andato storto. Troppa incostanza e alcuni infortuni hanno condizionato la stagione di alcuni elementi chiave, soprattutto della Joya il quale ha sofferto la supremazia di CR7. Il ruolo di comprimario non fa per lui.

Miglior giocatore: Cristiano Ronaldo (8,82)

Assistman: Cristiano Ronaldo (7)

Cannoniere: Cristiano Ronaldo (21)

[/nextpage]

[nextpage title=”Lazio”]

www.imagephotoagency.it

Lazio: 5,5

Ripetere un campionato stellare sotto il profilo fantacalcistico non è semplice. Coloro che si aspettavano una flessione da Immobile, Milinkovic-Savic e Luis Alberto, ci hanno visto giusto. La Lazio ha pagato le loro gare sottotono e anche abbastanza nervose che hanno interrotto il sogno qualificazione in Champions. La vittoria della Coppa Italia ha aggiustato in parte una stagione che rischiava di essere un fallimento per Inzaghi &Co. La certezza è stata Acerbi che ha subito prese le redini della retroguardia biancoceleste. Lodevole il finale di campionato di Correa e buono l’apporto di Caicedo che, in alcuni casi, ha ben sostituito Immobile.

Miglior giocatore: Immobile (7,47)

Assistman: Immobile (6)

CannoniereImmobile (15)

[/nextpage]

[nextpage title=”Milan”]

www.imagephotoagency.it

Milan: 5,5

Con Piatek ha provato a metterci una pezza ma con una passata non va via tutto lo sporco. Gattuso ha svolto un ottimo lavoro sfiorando la qualificazione in Champions. L’allenatore rossonero è rimasto deluso da alcuni elementi della rosa, specialmente da Calhanoglu che ha fornito prestazioni importanti col contagocce. Ha mostrato un po’ di costanza Kessiè mentre il rendimento di Suso è un continuo saliscendi che non ha giovato affatto sia il Milan che ai fantallenatori. Paquetà? Ha superato l’esame di italiano con una sufficienza stiracchiata. Bene ma non benissimo.

Miglior giocatore: Piatek (8,22)

Assistman: Suso (9)

Cannoniere: Piatek (22)

[/nextpage]

[nextpage title=”Napoli”]

www.imagephotoagency.it

Napoli: 7

Lo scudetto non è arrivato ma Ancelotti può ritenersi soddisfatto dello sforzo compiuto dai suoi ragazzi. Il fantacalcio ha visto finalmente un Milik versione goleador e non quella costantemente in infermeria. E’ stato un bel vedere per coloro che hanno creduto nella rinascita della punta polacca e anche chi ha preso Mertens non è rimasto deluso. Il centrocampo azzurro ha salutato Hamsik però ha trovato in Fabian Ruiz e Zielinski dei ragazzi dal futuro brillante. Allan ha offerto le solite prove da tuttofare mentre da Insigne ci si aspettava qualcosina di più… In certe gare, sono subentrati il nervosismo e la tensione i quali hanno tirato un tiro mancino allo scugnizzo partenopeo.

Miglior giocatore: Mertens (8)

Assistman: Callejon (10)

Cannoniere: Milik (17)

[/nextpage]

[nextpage title=”Parma”]

www.imagephotoagency.it

Parma: 6

Il ritorno in A del Parma è stato senza infamia e senza lode. Ha giocato il suo onesto campionato e ha ottenuto la salvezza grazie al duo Gervinho-Inglese. I 2 attaccanti hanno timbrato il cartellino in quelle partite delicate, da prendere con le pinze. Non dimentichiamo l’apporto difensivo di Bruno Alves, l’esperto colosso portoghese abile ad usare la spada e il fioretto su punizione, e quello di Kucka, colui che ha portato un po’ di ordine nella mediana dei ducali.

Miglior giocatore: Gervinho (7,36)

Assistman: Scozzarella (3)

Cannoniere: Gervinho (11)

[/nextpage]

[nextpage title=”Roma”]

www.imagephotoagency.it

Roma: 5

I mille volti di un disastro. Avete puntato su Under, Dzeko e Pastore? Male! Molto male! La Roma è come quella ex che vuoi evitare a tutti i costi perché ti ha deluso profondamente. Il tanto agognato salto di qualità della squadra di Di Francesco non è avvenuto ed è subentrato lo sfracello che ha provocato l’esonero dell’allenatore e l’addio di Monchi. Ranieri è riuscito a rimettere insieme i cocci di una formazione ridotta in tanti minuscoli pezzi. El Shaarawy e Kolarov hanno fornito la colla all’allenatore di Testaccio mentre Zaniolo si è un po’ nascosto dopo un inizio sfolgorante. Il ragazzo deve ancora maturare.

Miglior giocatore: El Shaarawy (7,57)

Assistman: Under e Kluivert (6)

CannoniereEl Shaarawy (11)

[/nextpage]

[nextpage title=”Sampdoria”]

www.imagephotoagency.it

Sampdoria: 7

La Sampdoria è come una pasticceria che espone in vetrina tanti dolci buoni, belli da vedere e invitanti. L’autore di questi capolavori è Giampaolo il quale lascerà la panchina blucerchiata ma il successore troverà una rosa solida e ben affiatata. Con Quagliarella abbiamo usato tutti gli aggettivi per descrivere il suo campionato ma anche i Praet, gli Andersen, i Murru, i Defrel meritano solo applausi. Un po’ meno Ramirez che, a volte, mostra il suo lato irruento.

Miglior giocatore: Quagliarella (8,86)

Assistman: Quagliarella (7)

Cannoniere: Quagliarella (26)

[/nextpage]

[nextpage title=”Sassuolo”]

www.imagephotoagency.it

Sassuolo: 6

Bene ma non benissimo. De Zerbi ha tratto buoni risultati da una rosa ricca di talento ma, in certi casi, si è specchiata un po’ troppo. Poteva fare di più? Senza ombra di dubbio ma la salvezza era l’obiettivo e il Sassuolo lo ha raggiunto. Merito di una squadra che ha messo qualità e quantità esaltando giocatori come Lirola, Sensi  e Boga. Berardi è rinato sotto la guida dell’allenatore bresciano mentre con Locatelli non è ancora scattato quel feeling. Se ne riperlerà l’anno prossimo.

Miglior giocatore: Berardi (6,91)

Assistman: Lirola (7)

Cannoniere: Berardi (8)

[/nextpage]

[nextpage title=”Spal”]

www.imagephotoagency.it

Spal: 6,5

Ben fatto, mister Semplici! La Spal ha alzato l’asticella conquistando la salvezza con 3 giornate d’anticipo grazie ai gol di Petagna, all’apporto inesauribile di Kurtic e al motorino della fascia destra Lazzari sempre pronto a sfornare cross al bacio. Difficile trovare dei difetti in una formazione che ha mostrato sempre compattezza anche nei momenti complicati. Ognuno ha fatto il suo e capitano le partite storte dove un Bonifazi oppure un Fares si perdono in un bicchier d’acqua.

 

Miglior giocatore: Petagna (7,47)

Assistman: Lazzari (8)

Cannoniere: Petagna (16)

[/nextpage]

[nextpage title=”Torino”]

www.imagephotoagency.it

Torino: 7

Mazzarri ha toccato i tasti giusti per rendere il Torino una formazione solida e tosta da affrontare per tutti. Ha reso la difesa granata un portento con Sirigu insuperabile e il duo Izzo-N’Koulou formidabile che ha concesso poco o nulla a qualunque attaccante si sia presentato salvo qualche piccola eccezione. L’allenatore ex Inter ha anche il merito di aver rigenerato Belotti mentre Iago Falque ha confermato quanto di buono ha offerto nella passata stagione. Non ci siamo dimenticati di Ansaldi e De Silvestri, le 2 frecce che hanno subito un mutamento incredibile sotto la guida di Mazzarri.

Miglior giocatore: Belotti (7,50)

Assistman: Iago Falque e De Silvestri (4)

Cannoniere: Belotti (15)

[/nextpage]

[nextpage title=”Udinese”]

www.imagephotoagency.it

Udinese: 5

Tolto De Paul, l’Udinese è stato un pianto in ottica fantacalcio. I gol di Lasagna sono mancati, Pussetto è un talento da tenere d’occhio ma c’è ancora da lavorare e, infine, Mandragora ha delle qualità interessanti che stentano ancora ad uscire. Tudor ha dato un’identità ad una squadra persa e svagata, adesso servirà fare qualche gol in più partendo proprio da Okaka il quale ha terminato la stagione siglando delle reti pesanti utili per mantenere il posto in Serie A.

Miglior giocatore: De Paul (6,83)

Assistman: De Paul (7)

Cannoniere: De Paul (9)

[/nextpage]