Sterling attacca Bonucci: “Insulti a Kean colpa al 50-50? Ma…”

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

“Non rimane che ridere”. Raheem Sterling attacca Bonucci sul caso di razzismo che ha coinvolto Moise Kean in Cagliari-Juventus dopo il gol dello 0-2. Il difensore bianconero aveva detto che la colpa è da dividere a metà tra Kean e la curva rossoblù. Ma l’attaccante del Manchester City non è stato per niente d’accordo a riguardo e ha postato una storia sul proprio profilo Instagram. Il numero 7 dei Citizens da sempre sensibile a questo argomento: sà cosa significa subire il razzismo, avendolo provato sulla propria pelle ed essendo stato il bersaglio di tante tifoserie anche quando ha giocato con la Nazionale inglese.

“C’è stato il buu razzista dopo l’esultanza di Kean e Matuidi si è arrabbiato, ma credo che la colpa sia 50 e 50. Kean ha sbagliato e la curva ha sbagliato. Detto questo, sappiamo che noi dobbiamo essere d’esempio e guardare avanti, perché dobbiamo crescere tutti quanti, noi giocatori, come sistema calcio, anche in queste cose”. Queste le parole del difensore numero 19: una frase che già in Italia ha creato parecchie discussioni e polemiche… Anche a Sterling, che non è stato dello stesso avviso di Bonucci. Questa situazione è anche uscita dai confini nazionali, come testimoniano le aperture di diverse testate come il Daily Mail che si è occupato del caso relativo al razzismo nei confronti di Kean. Un episodio che ha creato molte polemiche a riguardo come ha dimostrato anche la lite tra Giulini e Adani, al termine del match della Sardegna Arena.

Sterling attacca Bonucci con una storia su Instagram

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!