Serie A, si va verso gli stadi aperti in zona gialla: la situazione

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Stadi aperti Serie A – Dal primo maggio, nelle regioni in zona gialla, si potrà tornare ad assistere alle partite di calcio. È questa l’indicazione che, nella serata di oggi, il Governo Italiano ha dato e che verrà discussa nel corso dei prossimi giorni in Consiglio dei Ministri.

L’ingresso sarà permesso fino a 1000 persone per eventi che si svolgono all’aperto (come nel caso degli stadi), mentre il numero scende a 500 per le attività agonistiche al chiuso. Tali eventi però devono essere riconosciuto come di preminente interesse nazionale da CONI e CIP, come si legge da nota ANSA.

L’impressione è quindi che si tornerà, per le ultime due giornate di Serie A, a quello che era la situazione di inizio campionato quando gli stadi erano contingentati per ospitare appunto 1000 persone. Il che fa pensare che le società siano pronte per garantire tutte le norme di sicurezza che devono essere garantite.

Apertura stadi Serie A, ma non solo: riparte anche il calcetto

Sorridere anche tutti gli appassionati di calcetto che, da lunedì 26 aprile, possono tornare a sfidarsi tra amici. Infatti, sempre all’interno delle regioni in zona gialla, ci sarà la ripartenza di tutti gli sport di contatto. Un piccolo passo, senza dubbio, verso la normalità.

In serata sono arrivate le dichiarazioni di Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, che ha chiamato alla cautela: “Ancora non c’è nulla di ufficiale, ne ho parlato poco fa con il Ministro. La posizione non è stata presa dal governo e non so come siano uscite le notizie. Se sarà possibile saremo contenti di poterlo fare. Stavamo ragionando sulle ultime due partite di campionato. Gli Europei si giocheranno in Italia con il pubblico e spero che ci sia anche in finale di Coppa Italia“.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!