“Sarri il conquistatore”: ecco come l’allenatore si è preso la Juve!

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Dai dirigenti ai giocatori, passando per i tifosi bianconeri: così il tecnico si è preso la Juve a suon di gioco e gol, analisi a tutto tondo di Tuttosport su Maurizio Sarri. Con l’obiettivo di far cambiare opinione a tutti, pensiero spiegato dallo stesso allenatore: “Sono abituato a vivere nello scetticismo, a Empoli venivo dalla serie C, al Napoli venivo dall’Empoli, al Chelsea dal Napoli. E lo scetticismo è stato amplificato perché due anni fa ero io il primo avversario della Juve”.

“Empoli, Napoli e Londra hanno conosciuto Maurizio Sarri a fondo e in tutti i casi il tecnico non ha riscosso entusiasmi eccezionali al suo arrivo sulla piazza. Poi il ribaltamento è totale e l’allenatore diventa d’un tratto il pezzo forte dell’orchestra. Come la Juventus, che decide di rinnovarsi, affidandosi al tecnico del bel gioco coniugato ai risultati… Tutto questo si rinforzadopo la lezione data all’Inter di Conte a San Siro domenica sera”, si legge sul quotidiano piemontese.

Su La Repubblica vengono sottolineate le quattro mosse con le quali Maurizio Sarri avrebbe stregato la Juventus: “Sarri ha cambiato il modulo di partenza, passando dal 4-3-3 al 4-3-1-2 per adattarsi alla caratteristiche dei giocatori a disposizione. Sono stati già utilizzati 22 giocatori, 21 almeno una volta dall’inizio: l’eccezione è Emre Can. Tra Higuain e Dybala regna l’alternanza. La marcatura a uomo: contro l’Inter ha capito che Brozovic aveva troppa libertà e gli ha messo addosso Bentancur: questo poi risultato decisivo. Per finire il recupero di alcuni giocatori. Ha dovuto, gestire gli effetti, di un mercato non lineare e ha recuperato alla causa, calciatori che il club aveva fatto di tutto per vendere”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!