Simeone bomber senza bonus al fantacalcio

Twitter: @acffiorentina

Un rendimento a scendere che preoccupa il fantacalcio. Che fine ha fatto Giovanni Simeone? Talento  d’area di rigore che lo scorso anno con la maglia della Fiorentina, dopo la prima stagione in Serie A con quella del Genoa, si era consacrato con 14 gol e ora sembra essersi dimenticato come si fa gol.

Un peccato per chi su Simeone aveva puntato nuovamente al fantacalcio. Due gol e due assist in 14 giornate e la delusione di avere un bomber, sempre titolare, ma che non segna dal 19 settembre scorso: due mesi fa praticamente.

Ormai è quasi diventato un fantasma e la frustazione per chi continua a schierarlo dandogli fiducia è tanta soprattutto se nemmeno le sue prestazione sono diventate sufficienti e il soprannome è diventato “5imeone”. Nell’ultima giornata è addirittura calato prendendo un 4,5 doloroso che fa preoccupare chi di Simeone è sempre stato un grande estimatore.

Simeone, quando torni?

Un calo netto e drastico che ha fatto storcere il naso a tantissimi fantallenatori che non sanno più a che Santo affidarsi per ricevere in cambio un bonus del Cholito Simeone. Eppure lui i gol li sa fare: 28 in 87 presenze in Serie A e tanta tanta “garra” quella che va di moda ora ma non è per tutti.

Ritornerà? La preoccupazione per il fantacalcio c’è, è innegabile. Lui si è solo perso ma ha il carattere e la grinta giusta per tornare ai suoi livelli. Si rischia un caso Belotti? Difficile. A differenza dell’attaccante del Torino lui sta bene fisicamente e non viene da un grava infortunio. Un gol basterà a far venire gli altri fuori come il ketchup. Ci vuole pazienza e piuttosto fisucia in quelle gare “abbordabili” dove la fiorentina sulla carta è favorita. Perché il rendimento è vero che preoccupa ma il calciatore no.