Napoli, ADL: “Cavani? In prestito magari sì”

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

E’ un Aurelio De Laurentiis come sempre scatenato quello che ai microfoni di Radio Kiss Kiss parla del suo Napoli e degli obiettivi futuri, non solo tecnici ma anche di calciomercato. E, come sempre, non ha fatto mancare le parole di stima nei confronti di Ancelotti.

Si è sbilanciato su Cavani, lanciando una provocazione al Psg, ma anche su mercato del Napoli di gennaio dove però dice di non aver intenzione di fare grandi manovre dato che cinque elementi della rosa – dati i vari infortuni – non sono mai praticamente scesi in campo.

Non potevano poi mancare nemmeno le parole sullo Scudetto: sogno sfiorato e desiderato spesso negli ultimi anni se non fosse stato per una Juventus padrona in Serie A. Ecco le sue parole.

Napoli, De Laurentiis: “Mercato di gennaio? Ma se non abbiamo ancora visto cinque giocatori, cosa dobbiamo comprare?”

De Laurentiis ha fatto i complimenti al nuovo allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, per la gestione del gruppo e per la mentalità che sta dando alla squadra:

Ancelotti è un grande come uomo e come allenatore. Per lui, che è stato tanti anni lontano dall’Italia, lavorare con una squadra in cui crede e con tanti giovani talenti è stato come rinascere.

Ovviamente non poteva mancare anche una battuta sul calciomercato. Argomento caldo a Napoli dove i tifosi chiedono insistentemente rinforzi e un ritorno d’eccellenza:

mercato invernale? ma non abbiamo ancora visto in azione Meret, Younes, Ghoulam, Chiriches e Verdi. Di cosa dobbiamo parlare? Se poi vogliamo fare a tutti i costi un calcio virtuale, invito i tifosi a fare una squadra del genere finanziata da me. Vediamo se vinciamo qualcosa. Cavani? Ho avuto il piacere di ritrovarlo a Parigi, ci siamo abbracciati. Se a fine campionato, Ancelotti permettendo, il Paris Saint-Germain lo cedesse in prestito gratuito o ad una cifra simbolica, e se il ragazzo si accontentasse di 6-7 milioni a stagione, potrebbe tornare. Ma ripeto: decide Ancelotti.

Sullo Scudetto sogno della piazza che è arrivata sempre ad un passo dal vincerlo, dice:

Sarebbe bellissimo vincerlo, lo so beneLa vita, però, è bella perché si vince e si perde, l’importante è farlo con dignità. E noi ne abbiamo avuta tanta, da vendere. Alcuni hanno deciso di lasciare Napoli perché dovevano sentirsi protagonisti con uno Scudetto che non arrivava. Io però la penso diversamente, dovrebbe essere il successo di tutti: della squadra, della società e della città.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!