Milan, Spalletti ha detto sì: si cerca l’intesa prima dell’esonero di Giampaolo

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Sembrava solo una riflessione dettata dal malumore generale per un inizio di campionato non all’altezza delle aspettative, ma dietro le perplessità della dirigenza rossonera, sulla posizione di Giampaolo, si celava molto di più. Troppo pochi i 9 punti raccolti in 7 partite dove il Milan non ha mai dato concretamente la sensazione di poter migliorare o essere sotto il controllo del proprio allenatore, tante cose non hanno funzionato: dall’idea di gioco mai veramente vista alla cattiveria agonistica mancata completamente alla squadra e che ha fatto storcere il naso ai tifosi e, in modo particolare, a Boban. Il croato, infatti, è stato il primo a pensare all’esonero di Giampaolo e alla possibilità di portare Spalletti al Milan.

Proprio l’allenatore ex Inter in queste ore sembra molto vicino, come riportato da Sky Sport, a diventare il nuovo allenatore del Milan. Spalletti ha detto sì ed è pronto a dare l’ok alla dirigenza rossonera una volta aver risolto gli ultimi dettagli del suo vecchio contratto con l’Inter, al quale è ancora legato. Per Spalletti al Milan dunque si aspetta solamente che l’allenatore trovi l’accordo sulla buonuscita con l’Inter, altrimenti rischia di saltare l’affare. Contatti in corso tra Zhang e Elliot per trovare un’intesa che soddisfi le parti. Se si dovesse raggiungere l’accordo per Spalletti al Milan sarebbe pronto un triennale. Se Saltasse Spalletti l’alternativa potrebbe essere Pioli cercato anche da Genoa e Sampdoria.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!