Milan | Gattuso: “Piatek sembra Robocop! Titolare domani? Vedremo”

Twitter, @acmilan

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Gattuso è entusiasta dell’arrivo di Piatek. L’allenatore del Milan ha coperto di elogi il neo acquisto, proveniente dal Genoa, cancellando Higuain per sempre dalla sua mente: “È un ragazzo di poche parole. Sembra Robocop. Dice solo “Voglio far gol, voglio far gol, voglio spaccare tutto” e va bene così, non perdersi in tante chiacchiere. Lo ha dimostrato anche ieri nel primo allenamento. Ha grande fisicità, tecnicamente gli piace attaccare la profondità. Titolare domani? Lo vedrai, quando la squadra farà il riscaldamento domani. Vede la porta, ha fisico, entusiasmo, ha grandissima voglia e può essere un valore aggiunto”.

Non si sbilancia su chi giocherà in attacco dal primo minuto contro il Napoli e tranquillizza Cutrone: Insidiato dall’arrivo di Piatek? No, perché alla fine gioca chi sta meglio, chi si allena in un certo modo. A tutti i giocatori piace essere coccolati, non solo a Cutrone, fa parte del lavoro. Io sono bravo a farlo, dopo la cinquina c’è sempre la coccola. Patrick da due o tre settimane a questa parte è un ragazzo che ha capito le parole che gli dico, con la faccia un po’ storta quando non gioca, come con la Sampdoria. Non è un caso che abbia fatto una doppietta”.

Milan, probabile formazione vs Napoli

Gattuso non ha dubbi sull’impiego di Paquetà e non cambierà il suo raggio d’azione: “Più vicino alla punta? Si, ma bisogna cambiare modulo e ora non si cambia. Quando abbiamo palla si comporta in un modo, quando non l’abbiamo in un altro. Può fare ancora molto ma molto di più di quello che sta facendo”. Il talento verdeoro giocherà ancora nel tridente di centrocampo con Kessiè e Bakayoko mentre in attacco si rivedrà Calhanoglu con Suso e uno tra Cutrone e Piatek. In difesa, probabile la conferma di Calabria nonostante l’insidia Conti.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria (Conti), Musacchio, Romagnoli, R. Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Suso, Cutrone (Piatek), Calhanoglu