Conferenza stampa Rebic: “Spero di dare una mano a Piatek! Sulla scelta, il numero di maglia e Giampaolo…”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Conferenza stampa Rebic: l’ex attaccante di Fiorentina si è presentato dinanzi alla stampa e ai suoi nuovi tifosi, rispondendo alle domande dei giornalisti e spiegherà i motivi della sua scelta. Prime parole da nuovo giocatore del Milan e tanta voglia di iniziare la sua nuova avventura agli ordini di Giampaolo. Rebic potrebbe rivelare anche qualche retroscena del suo sì al Diavolo, e magari qualche promessa in ottica fantacalcio.

Conferenza stampa Rebic è entrata nel vivo intorno le 14:15. Grande attesa anche per il potenziale schieramento tattico e quale posizione preferirebbe di più.

IL MILAN PER ANTE – “Sapevo già tanto sul Milan e sulla sua storia, è stato Boban il primo con cui ne ho parlato e mi ha dato qualche dritta. Per me è un sogno essere qui, voglio ringraziare tutti per questo. Mi sono già allenato e il mio obiettivo è disputare una buona stagione”.

VERONA-MILAN – “Sto bene, ho giocato sia con l’Eintracht che adesso con la Nazionale croata e quindi sono pronto a scendere in campo domenica. Sono a disposizione di Mister Giampaolo, sarà lui a scegliere. Essere in concorrenza con grandi giocatori è una sfida, mi aiuterà a crescere”.

DERBY MILAN-INTER – “Nel giorno del derby compio 26 anni, voglio vincerlo. Personalmente non ho parlato con l’Inter, mentre quando c’è stata la possibilità di venire al Milan ne ho parlato con mio padre e non ho mai avuto dubbi”.

GLI ELOGI DI VAN BASTEN – “Van Basten mi ha definito come un osso, nel mio club precedente mi sono sentito così effettivamente, tosto. Penso che questa attitudine possa aiutarmi tanto nel Milan quando nella Nazionale”.

MISTER GIAMPAOLO – “Non conoscevo Mister Giampaolo ma prima di arrivare qui avevo sentito tante cose positive di lui, anche da parte dello stesso Boban. L’impressione in questi primi giorni di lavoro insieme è stata positiva. Prima ero abituato a giocare 4-3-3 anche se nell’Eintracht ho giocato come seconda punta. Penso che dipenderà dalle scelte del mister se mettermi in campo o meno. Spero di dargli una mano”.

LA SCELTA DELLA MAGLIA – “Avrei preso la numero 4 ma era già occupata, per questo motivo ho scelto di prendere la numero 18, che è la stessa che uso anche con la nazionale croata”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!