Mancini: “Balotelli? Dipende da lui. Pinamonti migliorerà, Sottil unico. Chiesa, Kean e Zaniolo…”

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Un’intervista esclusiva a La Gazzetta dello Sport, pronti per l’inizio del campionato. Roberto Mancini, ct dell’Italia, delinea le favorite per il prossimo campionato. Dopo la prima annata da tecnico azzurro, l’ex allenatore di Inter e Manchester City si sofferma anche su Mario Balotelli.

SERIE A – “È presto per dirlo, aspettiamo. La Juve in assoluto è la più forte, non dimentichiamo che vince da otto anni e si è pure rinforzata: anche l’Inter, ma la Juve non è stata ferma. E come vice Juve vedo pericoloso il Napoli: ha gli stessi giocatori che ormai giocano insieme da anni, mentre l’Inter ne ha già cambiati 4-5 e perde giocatori importanti come Icardi e Perisic. Ma Lukaku ha le qualità giuste per Conte, anche se Icardi è uno che garantisce 25 gol all’anno, beato chi se lo prende. Sensi e Barella sono straordinari”.

BRESCIA-BALOTELLI – “Se sarà una buona soluzione non dipenderà dal Brescia, ma da lui: magari giocando più vicino a casa si sentirà più tranquillo, ma non basterà. Io gli voglio bene, ma per lui non posso fare più niente”.

MANCINI-ROMA – “Io l’ho già fatto giocare: difensore molto fisico, uno in cui credo. Ma gli servirà un po’ di tempo: lo stesso che, a suo tempo, servì a Chiellini e Bonucci. E spero che presto torni a stare bene anche Caldara”.

KEAN-ZANIOLO – “Quando si è giovani si sbaglia, ma non devono dimenticare la grande fortuna che hanno. Kean di essere cresciuto in un club come la Juventus, dove devi anche avere comportamenti giusti. Zaniolo di essere diventato quasi all’improvviso un teorico crack, forse il giocatore italiano più promettente. Però, proprio perché fortunati, devono capire che sbagliare si può, ma avere la testa sulle spalle si deve”.

PINAMONTI-ESPOSITO-SOTTIL –Pinamonti è cresciuto tanto e giocando in A migliorerà ancora. Esposito ha grandi mezzi tecnici, un esterno come Sottil è difficile da trovare, pensando a quanto è giovane. In Italia, se aspetti un attimo, i giocatori vengono fuori. Per assaggiare la Nazionale c’è tempo, ma più in generale fino a maggio la porta sarà aperta per tutti. Intanto, visto che il nostro campionato a differenza degli altri deve ancora iniziare, per le gare di settembre dovrò verificare anzitutto le condizioni fisiche di tutti”.

CHIESA – “Chiesa è giovane. I miei giocatori è importante che giochino con continuità e che diventino pilastri fondamentali delle proprie squadre. La Fiorentina la vedo una squadra interessante.”

 

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!