Inglese, che segnale per il fantacalcio: “Parma sarò il tuo Ibra! E vi rivelo il mio obiettivo”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Un’intervista esclusiva a La Gazzetta dello Sport, pronti per l’inizio del campionato. Il nuovo Parma targato Roberto D’Aversa sta prendendo forma e Inglese delinea la sua annata, dopo una stagione discreta:l‘attaccante gialloblù suona la carica. Ecco le parole di Inglese sul Parma e non solo: un chiaro messaggio ai fantallenatori!

IL RITORNO – “Ho scelto di tornare perché l’anno scorso mi sono trovato bene, perché ho legato con l’ambiente e con i tifosi, con cui si è instaurato un rapporto speciale, e perché qui c’è D’Aversa: le sue idee sono funzionali al mio modo di giocare, mi valorizzano”.

D’AVERSA – “Ci capiamo a sguardi, non c’è bisogno di tante parole. Io so che cosa vuole e lui sa che cosa posso dare. Ho in testa una sola cosa: migliorare. La salvezza prima di tutto, e poi vediamo. Lo stesso discorso vale a livello personale: nello scorso campionato ho segnato 9 gol, ma ho saltato 14 partite. Vorrei fare qualcosa in più, ma non mi pongo limiti”.

L’IDOLO – “Ibrahimovic, giocatore completo: bravo con il destro, con il sinistro, di testa, nel tiro, nello smarcamento”.

TIFOSO – “Ero tifoso del Milan di Ancelotti, quello del 2002-03 indimenticabile. La semifinale di ritorno contro l’Inter, in Champions: gol di Sheva, pareggio di Martins, sofferenza infinita. E poi la gioia a Old Trafford contro la Juve. Ancelotti? Ha vinto tutto e dappertutto, e tutti i suoi giocatori ne parlano bene. L’uomo è straordinario. Umile, disponibile, una parola buona per tutti”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!