Inter, bene ma non benissimo. La qualificazione Champions si allontana

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Pareggio doloroso per l’Inter che rischia di dire addio definitivamente alla qualificazione in Champions League.

La prova dei nerazzurri non è da buttare anzi sono apparsi brillanti e spigliati specialmente nel primo tempo dove hanno creato scompiglio alla difesa granata.

Trovano il vantaggio grazie a un volenteroso Kondogbia, un tiro non proprio irresistibile del francese ma Hart compie la frittata buttandosi la palla in porta.

Nel miglior momento dell’Inter, arriva il pareggio del Toro su calcio d’angolo con un colpo di testa di Baselli. La difesa si è clamorosamente addormentata lasciando solo il numero 8 granata che ritrova il gol che gli mancava da novembre.

Nel secondo tempo, è il Torino ad accendere la gara rendendosi pericoloso a più riprese. L’assedio all’area nerazzurra genera risultati: Acquah con un tiro a giro beffa Handanovic portando in vantaggio i granata.

Gli uomini di Mihajlovic cominciano ad assaporare una vittoria casalinga contro l’Inter che manca dal 1995 ma la gioia dura solo 3 minuti.

Candreva riporta il risultato in parità approfittando dell’ennesima ingenuità del portiere inglese. Un’uscita sciagurata di Hart ridà colore ai volti dei calciatori nerazzurri che erano più bianchi della maglia.

Il gol del 2-2 ha provocato una scossa all’Inter che ha provato invano ad acciuffare una vittoria d’oro. Un Perisic sciupone ha gettato nello sconforto nei tifosi i quali avrebbero desiderato strozzare il proprio beniamino.

A fine gara, l’esterno croato si è scusato per la prova alquanto sprecona ma le scuse non danno i 3 punti.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!