Insigne-Napoli: il matrimonio s’ha da fare

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Il rinnovo firmato fino al 2022 è sintomo della napoletanità che scorre nelle vene di Insigne. Lo scugnizzo partenopeo voleva diventare una bandiera del Napoli e De Laurentiis lo ha accontentato ricoprendolo d’oro.

L’ingaggio è triplicato (da 1,5 a 4,5 milioni) e anche la felicità di Insigne che proverà a realizzare quel sogno che al Napoli manca da troppo: lo scudetto. Quest’anno sarà ancora della Juventus che domina ormai incontrastata da 6 anni ma lo scugnizzo vuole rompere questa egemonia bianconera.

Il rapporto ormai rafforzato tra lui e ADL ha sancito l’inizio per il raggiungimento di quell’obiettivo. Per arrivarci, bisognerà rinforzare la rosa e trattenere quei calciatori che fanno la differenza, Mertens su tutti. Il belga non ha ancora raggiunto un accordo con il Napoli e De Laurentiis dovrà accontentare anche lui per gettare come si deve le basi.

Oltre agli arrivi, bisognerà pensare anche alle partenze. Ghoulam ha già le valigie pronte verso l’Inghilterra o la Spagna. Ormai Sarri l’ha già silurato preferendogli il croato Strinic. Anche i portieri Rafael e Sepe sono pronti a lasciare Napoli con il ds Giuntoli che ha già messo gli occhi sul giovane portiere della Spal Meret. I partenopei dovranno anche stare attenti alle richieste che pioveranno per Koulibaly. In quel caso, ci vorrà un ombrello resistente per ripararsi dalla pioggia di offerte.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!