Fernandez, dt Barça: “Deulofeu può tornare qui”

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Ai microfoni di Cadena Ser, il direttore tecnico dei blaugrana ha parlato dell’esterno del Milan in prestito dall’Everton: “Siamo felici per ciò che sta facendo, con 12 milioni possiamo ricomprarlo, è una buona possibilità”

Super Deulofeu. Oro del Milan, della Nazionale spagnola  – reduce dalla recente convocazione – e… anche del Barcellona. Esatto sì, perché nonostante il cartellino dell’esterno sia di proprietà dell’Everton, i blaugrana vantano ancora il diritto di recompra. Rinato in Serie A, Deulofeu si è dimostrato un’ottima alternativa all’infortunato Bonaventura, tanto da segnare un gol in 9 presenze disputate (contro la Fiorentina il primo squillo in maglia rossonera). Prestazioni convincenti, sì. Tanto da scomodare perfino il direttore tecnico del Barcellona, Robert Fernandez, che ai microfoni di Cadena Ser ha parlato così dello spagnolo: “Abbiamo la possibilità di riprenderlo e questo è molto buono, sono davvero felice di quello che sta vivendo”. Merito di Montella e dei rossoneri, bravi a valorizzarlo: “Era all’Everton ma non giocava, ora è passato al Milan, sta giocando ed è tornato in nazionale. Lo monitoriamo. La buona notizia per noi è la possibilità di farlo tornare a casa, bastano 12 milioni”. Questa la cifra con cui il Barcellona potrebbe riportare alla base il canterano della Masia. E il MIlan? Deulofeu è arrivato in Italia grazie a un prestito secco fino a giugno, quindi a fine stagione tornerà in Inghilterra. Tutte le altre opzioni sono da discutere. Intanto, Deulofeu continua a stupire, fresco di convocazione con la Roja per la sfide contro Israele (gara valida per le qualificazioni al prossimo Mondiale del 2018) – e per l’amichevole con la Francia (l’unica presenza con la Spagna di Deulofeu è del 2014, sfida in casa contro la Bolivia vinta 2-0). 

Deulofeu e la Nazionale – Per Deulofeu si tratta di un ritorno in Nazionale: l’esterno d’attacco del Milan, infatti, vanta una presenza (con esordio, undici minuti in campo al posto di Pedro) nella gara disputata contro la Bolivia il 30 maggio del 2014, vinta per 2-0 dalla Spagna. Discorso ben diverso, invece, per quanto riguarda le selezioni giovanili spagnole: 21 presenze e sei gol con l’U-17, 19 e 5 gol con l’U19, 9 presenze e tre reti con l’Under 20 (con Lopetegui in panchina), fino alla Nazionale Under 21 di cui Deulofeu è primatista di presenze (32) e reti (16). Titoli? Due. Ha vinto due Campionati d’Europa U19, più un secondo posto con l’U17. E adesso la Nazionale maggiore, con la convocazione del ct Julen Lopetegui per le sfide contro Israele e Francia. Ci siamo. Per Gerard Deulofeu un’occasione da non fallire.

Fonte: sport.sky.it

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!