Fantacalcio | La top 5 di giornata

Twitter, @Atalanta_BC

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Conferme, sorprese, novità e bonus: la 23a giornata di Serie A ha rappresentato un turno ricco di emozioni anche in ottica fantacalcio. Sempre più viva la corsa alla Champions, con tutte le pretendenti che hanno ottenuto 3 punti pesanti. A partire dalla Lazio, che ha avuto la meglio dell’Empoli grazie al gol di Caicedo, che sta ricoprendo al meglio il ruolo di vice-Immobile.

Netta vittoria anche della Roma, che ha superato il Chievo per 3-0. Protagonista di giornata Dzeko, tornato ai suoi livelli dopo un avvio complicato. Da un protagonista all’altro, questa volta sponda Inter. Lautaro segna, i nerazzurri vincono: l’attaccante argentino inizia ad essere una costante anche per il fantacalcio.

Continuano a segnare Zapata e Ronaldo, inarrestabili in zona gol. Non segna ma è ugualmente decisivo Sirigu, che con il rigore parato a De Paul è stato protagonista della vittoria del suo Torino. Così come Piatek, che ha cambiato maglia ma di certo non il vizio di metterla dentro.

Fantacalcio, i Top 5 della 23a giornata

Sirigu

E’ il terrore degli avversari, soprattutto quelli che devono sfidarlo dagli 11 metri. Il portiere del Torino è uno specialista pararigori, e a dirlo sono i numeri: 5 penalty neutralizzati negli ultimi 7 che si è trovato a parare. Insomma, una garanzia per la squadra granata e per il fantacalcio.

Zapata

Ora è assodato: il colombiano non si ferma più. Ha iniziato a segnare a novembre, ora si trova già a 16 gol, ad appena due lunghezze dal capocannoniere Ronaldo. Contro la Spal l’Atalanta ha sofferto, serviva il guizzo del suo campione per risollevarsi. E Zapata non ha deluso le aspettative: assist e gol per un’altra giornata da protagonista.

Piatek

Qualcuno ci ha addirittura creduto che potesse perdere il suo dono solo cambiando maglia. Il polacco però ha già smentito gli scettici e lo ha fatto a suon di gol. Il pistolero è un cecchino infallibile, non sbaglia un colpo. Nemmeno contro il Cagliari, affondato dai colpi dell’attaccante rossonero.

Ronaldo

Farebbe effetto non vedere il portoghese presente in questa classifica, per lui è un appuntamento fisso. D’altronde i numeri parlano chiaro: CR7 è capocannoniere ed è sempre più decisivo per la Juventus e per i suoi fantallenatori. Con il Sassuolo ha chiuso la pratica e messo al sicuro una vittoria che alla Juventus mancava da due turni.

Dzeko

Finalmente è tornato verrebbe da dire: il bosniaco segnava solo in Champions, ora ha ripreso a farlo anche in campionato per la gioia della Roma e dei suoi fantallenatori. Prima il gol, poi l’assist che ha messo la sicuro la partita: Dzeko is back, le difese avversarie sono avvertite.