Fantacalcio, Top11 serie A? Secondo i dati Opta è questa

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Il fantacalcio sta alle statistiche come il pane sta al salame (o alla Nutella vedete voi). Partendo da questo principio i dati Opta per il fantallenatore perfetto sarebbero la Sacra Bibbia. Ed effettivamente non possiamo esimerci dall’affermare che in estate tra dati Opta e transfermarkt.it le leggiamo tutte per formare e stilare la lista dei migliori giocatori da prendere all’asta.

Ora c’è anche da dire che il fantacalcio spesso non coincide perfettamente con le statistiche e i dati oggettivi di rendimento di un giocatore. Ovviamente perché, di base, è soggetto all’opinione dei singoli, che valutano la prestazione di quello o quell’altro giocatore secondo una loro libera interpretazione.

Tutto chiaro, no? Il giornalista dà i voti e decide se questo o quel giocatore hanno giocato bene oppure no. Chi si occupa di raccogliere dati è, naturalmente, più oggettivo e arbitrario perché basa le sue analisi su valori palesi. Questo non esclude che i due poli non si incontrino mai, anzi. Probabilmente potremmo affermare che il fantacalcio è il risultato perfetto tra l’oggettività e la soggettività.

Fantacalcio, il miglior 11 dopo le prime 12 giornate: dati Opta

Ora stando a quello che abbiamo premesso: mettendo da parte le fantamedia, voti dubbi e penalizzanti o troppo accrescitivi della prestazione in sé (ecco la soggettività) prendiamo in analisi a livello fantacalcistico la Top 11 stilata da Opta Paolo e cerchiamo di vedere se sia possible che fantacalcio e statistiche oggettive possano incontrarsi.

L’analisi

Partiamo da Sepe. Al fantacalcio uno come lui non è il massimo perché subisce tanti gol (15 in 12 giornate), ma è anche vero che è il più chiamato in causa. Forse con un modificatore difesa potrebbe essere un’ottima soluzione. “Opta chiama Terra… Rispondete!”. Difesa: nulla da dire Da Cancelo ad Alex Sandro sono tutti giocatori che regalano gioie al fantacalcio. Stesso discorso per il centrocampo: magari non sono i centrocampisti più da bonus della Serie A ma difficilmente steccano totalmente la partita.

L’attacco stupisce, ma non troppo: Suso non è un top, ma è sempre pericoloso e crea pericoli costanti, Piatek vive di rendita grazie all’inizio di stagione da paura e Mertens ha dato un cambio di marcia netto al suo campionato (e al fantacalcio) nelle ultime giornate soffiando il posto a Insigne che – fantacalcisiticamente parlando – meriterebbe di più di essere in questo tridente. Ah sì… non c’è Cristiano Ronaldo! Probabilmente i numeri non dicono tutto ma il fantacalcio e le statistiche – nonostante qualche divergenza – sembrano fatti l’uno per l’altra.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!