Fantacalcio | Come sarà il Genoa di Prandelli?

Foto: en.valenciacf.com

Un nuovo fulmine ha colpito il Genoa. La mossa, da parte di Preziosi, di sostituire Ballardini con Juric si è rivelata infelice. Il ruolino di marcia, da zona retrocessione, del tecnico croato basterebbe per esonerarlo ma ci voleva la clamorosa eliminazione in Coppa Italia contro l’Entella per sciogliere ogni dubbio.

I grifoni ripartiranno da Cesare Prandelli il quale tornerà a sedersi su una panchina di un club di Serie A dopo 8 anni (l’ultima è stata quella Fiorentina nel 2010). Dopo aver guidato la Nazionale per 4 anni e girato il mondo (Galatasaray, Valencia e Al Nasr), ha deciso di accettare la sfida Genoa con l’obiettivo di riportarla nelle posizioni di classifica che le compete.

Non sarà un compito facile vista la confusione generata dal presidente Preziosi il quale ha rotto gli equilibri con l’esonero di Ballardini che stava svolgendo un buon lavoro nonostante alcune uscite a vuoto. Prandelli dovrà riassemblare una squadra fatta in mille pezzi dopo la gestione Juric. Ottenere subito dei risultati è utopistico, bisognerà avere un po’ di pazienza e i tifosi del Genoa sono quasi arrivati al limite.

Fantacalcio, come scenderà in campo il Genoa di Prandelli?

Difficilmente proporrà subito il suo credo calcistico. Manterrà, per ora, l’assetto base di Juric, il 3-5-2, ma, col passar delle giornate, vedremo un Genoa con la difesa a 4 e il centrocampo a 3.

Prandelli lancerà Gunter, un giocatore finora poco considerato sia da Ballardini che da Juric, e anche Romulo reciterà un ruolo importante vista la sua grande duttilità ma, contro la Spal, non ci sarà per squalifica. Non scorre buon sangue con Criscito dopo alcune dichiarazioni effettuate dal neo tecnico dei grifoni, all’epoca ct della Nazionale, riguardo la sua esclusione nei 23 per i mondiali del 2014: “L’esclusione di Criscito è stata una scelta tecnica e con tutto il rispetto, non ho lasciato a casa Cabrini o Paolo Maldini.”

Dovrà cercare di ricucire il rapporto con il capitano per il bene del Genoa: altre diatribe è meglio non crearle oppure, in questo caso, riprenderle. Radu sarà ancora il portiere titolare? Prandelli deve ancora vederlo all’opera però, salvo sorprese, dovrebbe restare al suo posto così come il centrale argentino Romero, un altro prospetto interessante. Non ci saranno grossi stravolgimenti a centrocampo: Sandro, Hiljemark e Veloso sarà la base con Omeonga e Mazzitelli le potenziali sorprese. Infine, l’attacco ruoterà tutto intorno a Piatek con Kouamè suo fido scudiero.

Formazione Genoa vs Spal

Genoa (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Gunter, Hiljemark, Veloso, Sandro (Mazzitelli), Lazovic; Kouamé, Piatek.

Formazione Genoa vs Roma

Genoa (4-3-1-2): Radu; Romulo, Biraschi (Gunter), C. Romero, Criscito; Hiljemark, Veloso, Sandro; Bessa; Kouamé, Piatek.