Fantacalcio | Focus Torino: scheda per l’asta

Twitter, @TorinoFC_1906

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

“Bene ma non benissimo”. Per la rosa allestita nei minimi dettagli, il Torino poteva fare qualcosa di più. L’obiettivo Europa League è ancora alla portata ma serve un Toro agguerrito per conquistare l’ultimo posto utile. La concorrenza di Sampdoria, Fiorentina e Atalanta non spaventa i granata i quali vogliono ritornare in Europa dopo la parentesi positiva nel 2014/15.

Mazzarri può ritenersi soddisfatto del lavoro svolto con Belotti: le prestazioni in crescendo del Gallo stanno rendendo felici quei fantallenatori che hanno creduto in lui ad inizio stagione. La sinergia con Iago Falque è diventata eccellente mentre con Zaza bisognerà ancora lavorarci sopra. L’ex Juventus e Valencia, arrivato in pompa magna in estate, finora, ha deluso le aspettative con una sola rete realizzata in 16 gare.

L’allenatore granata ha anche il merito di aver lanciato giocatori sconosciuti alla Serie A come Djidji, Meitè e Ola Aina i quali sono diventati preziosi nell’undici titolare del Torino. Il centrocampista francese è colui che ha trasformato la mediana granata portando quantità e qualità e oscurando Soriano che ha lasciato il club piemontese per il Bologna.

Fantacalcio, Torino: scheda per l’asta

Top

Iago Falque: è imprescindibile per Mazzarri. Sarebbe disposto a schierarlo anche infortunato e ne ha ben donde. E’ il classico giocatore capace di sfornare una giocata nei momenti difficili di un match. Le sue ottime statistiche (fantamedia: 7,07; 3 gol e 2 assist in 15 presenze) parlano da sole. Il Torino non può andare avanti senza il talento iberico.

Sorpresa

Meitè: è sorprendente l’apporto che ha offerto nella sua prima stagione in Italia. Niente partenza timida anzi ha subito ruggito segnando 2 reti nelle prime 3 gare di Serie A. Gonfiare la rete non è il suo mestiere: il suo campo di battaglia è la mediana ed è un osso duro difficile da superare. Mazzarri è innamorato di questo duttile centrocampista, raramente lo relega in panchina.

Delusione

Zaza: non ci siamo… un gol in 16 partite è decisamente poco da un attaccante arrivato al Torino per formare una coppia d’attacco super con Belotti. Deve dare un senso alla sua stagione altrimenti la sua avventura in granata potrebbe già volgere al termine.

Punizioni

Da lontano: Iago Falque, Baselli

Da vicino (sinistra): Iago Falque, Ansaldi

Da vicino (destra): Baselli, Belotti

Rigori

Belotti

Calci d’angolo

Da sinistra: Iago Falque

Da destra: Baselli

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!